Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la neuropatia periferica?

La neuropatia periferica si riferisce a un problema con i nervi periferici. Questi nervi inviano messaggi dal sistema nervoso centrale, dal cervello e dal midollo spinale al resto del corpo.

I nervi periferici dicono al corpo quando, per esempio, le mani sono fredde. Può portare a formicolio, formicolio, intorpidimento e debolezza muscolare in varie parti del corpo.

La neuropatia periferica può influire su una gamma di nervi diversi, quindi può influire su una varietà di posizioni in modi diversi. Può interessare un singolo nervo o diversi nervi allo stesso tempo.

È anche associato a diverse condizioni mediche di base. A volte non esiste una causa identificabile.

Colpisce circa 20 milioni di persone negli Stati Uniti (Stati Uniti).

Fatti veloci sulla neuropatia periferica

Ecco alcuni punti chiave sulla neuropatia periferica. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • La neuropatia è una complicanza comune di diverse condizioni mediche.
  • Può coinvolgere i nervi autonomi, i nervi motori e i nervi sensoriali.
  • A volte colpisce un singolo nervo o set nervoso, ad esempio, nella paralisi di Bell, che colpisce un nervo facciale.
  • Traumi fisici, lesioni ripetitive, infezioni, problemi metabolici ed esposizione a tossine e alcuni farmaci sono tutte cause possibili.
  • Le persone con diabete hanno un alto rischio di neuropatia.

Trattamento

La sindrome del tunnel carpale è un esempio di mononeuropatia, che colpisce un singolo nervo.

Il trattamento o mira alla causa sottostante, o mira a fornire sollievo dal dolore sintomatico e prevenire ulteriori danni.

Nel caso della neuropatia diabetica, il trattamento degli zuccheri nel sangue alto può prevenire ulteriori danni ai nervi.

Per cause tossiche, la rimozione dell’esposizione a una tossina sospetta o l’arresto di un farmaco può arrestare ulteriori danni ai nervi.

I farmaci possono alleviare il dolore e ridurre bruciore, intorpidimento e formicolio.

Trattamento farmacologico per il dolore neuropatico

I farmaci che possono aiutare includono:

  • farmaci normalmente usati per l’epilessia, come la carbamazepina
  • antidepressivi, come la venlafaxina
  • antidolorifici oppioidi, ad esempio, ossicodone o tramadolo

Gli antidolorifici oppioidi vengono forniti con avvertenze sui rischi per la sicurezza.

Duloxetina può aiutare le persone con neuropatia indotta dalla chemioterapia.

I medici possono anche prescrivere cerotti cutanei, come Lidoderm, per alleviare temporaneamente il dolore localizzato. Questo contiene la lidocaina anestetica locale. I cerotti sono come bende e possono essere tagliati a misura.

La scelta del farmaco deve tenere conto dei farmaci per altre condizioni, per evitare interazioni indesiderate.

Gestire la neuropatia

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene, possono aiutare a controllare il dolore. Questi sono disponibili al banco.

Unguenti e creme per uso topico, come la capsaicina allo 0,075% di crema, contenente peperoncino, possono alleviare il dolore. Sono disponibili anche le patch.

Trattare mononeuropatie

Quando la neuropatia è causata dalla compressione di un singolo nervo, il trattamento è simile a qualsiasi nervo. L’approccio dipende dal fatto che la compressione sia fissa o transitoria.

Una paralisi del nervo ulnare, radiale o peroneale può essere transitoria e reversibile, semplicemente evitando la causa della compressione del nervo. Ad esempio, una persona con paralisi del nervo ulnare non deve appoggiarsi al gomito interessato.

Il paziente può essere consigliato di riposare e di utilizzare il calore e un ciclo limitato di farmaci per ridurre l’infiammazione.

Nella sindrome del tunnel carpale, la terapia conservativa comprende lo splintaggio del polso, i farmaci orali o iniettati di corticosteroidi e l’ecografia.

Se una neuropatia monocentrica non risponde a queste misure, la chirurgia può essere un’opzione. La chirurgia può anche essere necessaria se la compressione del nervo è fissa, ad esempio quando è causata da un tumore.

Il riferimento a servizi di dolore specialistico o una specialità clinica pertinente dovrebbe essere considerato in ogni momento se:

  • il dolore è grave
  • il dolore limita significativamente le attività quotidiane e la qualità della vita
  • una condizione di salute sottostante sta peggiorando

Sintomi

I sintomi variano in base ai tipi di neuropatia.

Neuropatia sensoriale

La persona può avere:

  • formicolio e intorpidimento
  • spilli e aghi e ipersensibilità
  • aumento del dolore o incapacità di provare dolore
  • perdita di capacità di rilevare cambiamenti di caldo e freddo
  • perdita di coordinazione e propriocezione
  • bruciore, lancinanti, lancinanti, noiosi o dolori di tiro, che possono essere peggiori durante la notte

Può anche portare a ulcere ai piedi e alle gambe, infezioni e cancrena.

Neuropatia motoria

Questo influenza i muscoli.

I sintomi includono:

  • debolezza muscolare, che porta a instabilità e difficoltà nell’eseguire piccoli movimenti, come abbottonarsi una camicia.
  • atrofia muscolare
  • spasmi muscolari e crampi
  • paralisi muscolare

Se i nervi autonomici sono affetti, possono esserci problemi di sudorazione, intolleranza al calore, problemi intestinali o della vescica e cambiamenti nella pressione sanguigna, che portano a vertigini.

Le cause

Molti tipi di neuropatia sono “idiopatici” o di causa sconosciuta, ma un certo numero di condizioni può scatenarlo.

Il diabete è la causa più comune di neuropatia periferica cronica. Succede quando alti livelli di zucchero nel sangue danneggiano i nervi.

Altre condizioni mediche e lesioni includono:

  • Malattia renale cronica: se i reni non funzionano normalmente, uno squilibrio di sali e sostanze chimiche può causare neuropatia periferica.
  • Lesioni: le ossa rotte e gli ingessati calchi possono mettere pressione direttamente sui nervi.
  • Infezioni: herpes zoster, infezione da HIV, malattia di Lyme e altri possono portare a danni ai nervi.
  • Sindrome di Guillain-Barré: questo è un tipo specifico di neuropatia periferica, scatenata dall’infezione.
  • Alcuni disturbi autoimmuni: includono l’artrite reumatoide e il lupus eritematoso sistemico (LES).

Altre cause includono:

  • assunzione eccessiva di alcol
  • alcuni farmaci, ad esempio la chemioterapia e il trattamento dell’HIV
  • Carenze di vitamina B12 o di folati
  • veleni, come insetticidi e solventi
  • alcuni tipi di cancro, compreso il linfoma e il mieloma multiplo
  • malattia epatica cronica

Disturbi dei piccoli vasi sanguigni possono ridurre l’afflusso di sangue ai nervi, con conseguente danno ai tessuti nervosi.

Neuromi, tumori benigni che colpiscono il tessuto nervoso, possono portare a dolore neuropatico.

Neuropatia diabetica

La causa più comune di neuropatia periferica è il diabete. Circa il 60-70% delle persone con diabete hanno un certo grado di neuropatia.

I livelli elevati di zucchero nel sangue causano danni alle pareti dei minuscoli vasi sanguigni che forniscono ossigeno e sostanze nutritive ai nervi delle estremità delle mani e dei piedi e agli organi essenziali del corpo, come gli occhi, i reni e il cuore.

Di conseguenza, non solo la pelle viene danneggiata, ma la perdita di sensibilità aumenta ulteriormente il rischio di danni.

Negli Stati Uniti, la neuropatia diabetica è la causa principale di problemi ai piedi e ulcere nelle persone con diabete. Circa la metà di tutte le persone con diabete sono ritenute avere la neuropatia diabetica.

tipi

Il sistema nervoso è una complessa rete di comunicazioni in cui interagiscono diversi tipi di nervi. La neuropatia periferica si riferisce specificamente a un malfunzionamento dei nervi periferici.

Sono stati identificati oltre 100 tipi di neuropatia, ciascuna con le proprie cause e sintomi.

La neuropatia può influenzare:

  • Nervi sensoriali: questi nervi controllano la sensazione e il danno può causare formicolio, dolore, intorpidimento o debolezza nei piedi e nelle mani.
  • Nervosi motori: questi nervi consentono potenza e movimento e il danno può causare debolezza ai piedi e alle mani.
  • Nervi autonomici: questi nervi controllano i sistemi del corpo come il sistema digestivo o cardiovascolare. I danni possono influire sulla frequenza cardiaca, sulla pressione sanguigna e su altre funzioni.

La mononeuropatia coinvolge un singolo nervo. Nella polineuropatia sono colpiti diversi nervi.

Esempi di neuropatia includono:

  • nevralgia post-erpetica, che può seguire l’herpes zoster. La neuropatia sensoriale può durare per molti mesi dopo che l’eruzione scompare.
  • paralisi del nervo ulnare, a seguito di una lesione al gomito
  • sindrome del tunnel carpale, una compressione dei nervi del polso
  • paralisi del nervo peroneo, causata dalla compressione di un nervo nella gamba che scorre per il collo del perone o del polpaccio, tra il ginocchio e la caviglia
  • Paralisi di Bell, una neuropatia monoclonale che colpisce il viso

Trattamenti naturali

Le misure non farmacologiche includono:

Gli impacchi caldi o freddi possono aiutare ad alleviare il disagio.

  • indossare tessuti che non irritano, come il cotone
  • coprendo le aree sensibili con una medicazione in plastica o pellicola trasparente
  • usando pacchi caldi o freddi, a meno che il problema non sia peggiorato dal caldo o dal freddo

Lo stress-sollievo e altre terapie complementari includono la meditazione, tecniche di rilassamento, massaggi e agopuntura.

Alcune persone scoprono che l’uso di una macchina di stimolazione elettrica transcutanea (TENS) aiuta. Questo dispositivo interrompe i messaggi nervosi erogando una piccola corrente elettrica. La sua efficacia non è stata confermata dalla ricerca.

Eventuali supplementi dovrebbero prima essere discussi con un medico.

prospettiva

Le prospettive per la neuropatia periferica variano a seconda della causa sottostante e quali nervi sono stati danneggiati.

Alcuni casi possono migliorare con il tempo se viene trattata la causa sottostante, ma in altri il danno può essere permanente o progressivamente peggiorato nel tempo.

Like this post? Please share to your friends: