Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la parestesia? Cause e sintomi

La parestesia è intorpidimento o sensazione di bruciore che si verifica più spesso nelle estremità, come mani, braccia, gambe o piedi, ma ciò può accadere anche altrove nel corpo.

È la stessa sensazione di “spilli e aghi” che accade quando qualcuno si siede su una gamba o un piede troppo a lungo. Di solito una sensazione temporanea, è causata quando viene posta pressione sul nervo che fornisce un arto. Una volta che la pressione è alleviata, il disagio scompare.

Alcune persone hanno parestesia cronica o a lungo termine, che può essere un segno di una lesione o di una condizione nervosa più grave.

Fatti veloci sulla parestesia

Ecco alcuni punti chiave sulla parestesia. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Le cause possono includere ictus, diabete o sclerosi multipla.
  • Se a causa di un nervo schiacciato, i sintomi possono essere intermittenti o costanti e possono essere reversibili.
  • Le opzioni di trattamento dipendono dalla causa della parestesia.
  • Chiunque abbia una parestesia in corso dovrebbe consultare un medico, soprattutto se i sintomi sono nuovi, costanti o non attribuiti a qualcos’altro.

Cosa causa la parestesia?

Dolore alla mano.

Esistono molte cause diverse di parestesia cronica, tra cui:

  • ictus
  • sclerosi multipla
  • tumore nel midollo spinale o nel cervello
  • alti livelli di vitamina D o altre vitamine
  • diabete
  • fibromialgia
  • alta pressione sanguigna
  • infezione
  • lesione dei nervi
  • nervoso compresso o pizzicato

Un nervo schiacciato si verifica quando vi è troppa pressione esercitata dal tessuto circostante. Questa pressione provoca parestesia nell’area fornita da quel nervo e la sua funzione viene interrotta. Un nervo schiacciato può accadere in qualsiasi parte del corpo, come il viso, il collo, il polso o la schiena.

Un disco erniato nella colonna vertebrale inferiore può causare dolore alla schiena, alle gambe o ai piedi del lato interessato.

La sindrome del tunnel carpale è un nervo schiacciato al polso che provoca intorpidimento e formicolio alle dita.

Sintomi

Misurazione del livello di pressione sanguigna

I sintomi della parestesia o di un nervo schiacciato includono:

  • formicolio o sensazione di “spilli e aghi”
  • dolore dolorante o bruciante
  • intorpidimento o scarsa sensibilità nell’area colpita
  • sentendo che l’area interessata si è “addormentata”
  • sensazione di prurito o prurito
  • pelle calda o fredda

I sintomi possono essere costanti o intermittenti. Di solito, queste sensazioni si verificano nella zona interessata ma possono diffondersi o irradiarsi verso l’esterno.

Chi ottiene la parestesia?

Alcuni fattori aumentano il rischio di avere un nervo schiacciato:

  • Sesso: le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare la sindrome del tunnel carpale, probabilmente a causa di un canale nervoso più stretto.
  • Obesità: il peso extra può mettere sotto pressione i nervi.
  • Gravidanza: il peso e il guadagno d’acqua associati alla gravidanza possono causare gonfiore e pressione sui nervi.
  • Malattia della tiroide: questo mette una persona a rischio per la sindrome del tunnel carpale.
  • Diabete: avere il diabete può causare danni ai nervi e ai tessuti.
  • Artrite reumatoide: questo causa infiammazione, che può anche comprimere i nervi delle articolazioni.
  • Riposo a letto prolungato: sdraiarsi per periodi prolungati può causare la compressione del nervo e aumentare il rischio di parestesia.
  • Uso eccessivo: le persone che hanno un lavoro o hobby che richiedono movimenti ripetitivi delle mani, dei gomiti o dei piedi sono a rischio più elevato per un nervo intaccato, una parestesia o un danno ai nervi.

Chiunque può avere un nervo schiacciato e la maggior parte delle persone avrà sperimentato la parestesia in un momento o nell’altro.

Diagnosi

Per diagnosticare una parestesia, un medico prima prenderà una storia medica e farà domande sui sintomi di una persona.

Successivamente, il medico eseguirà probabilmente un esame obiettivo e, a seconda dei risultati, potrebbe raccomandare test, tra cui.

  • Studio della conduzione nervosa: misura la velocità con cui gli impulsi nervosi viaggiano nei muscoli.
  • Elettromiografia (EMG): per osservare l’attività elettrica di come i nervi e i muscoli interagiscono.
  • Risonanza magnetica (MRI): può essere utilizzato per esaminare le diverse aree del corpo in modo dettagliato.
  • Ultrasuoni: utilizzato per produrre immagini del corpo, questo può essere applicato su aree più piccole per cercare la compressione o il danno del nervo, come nella sindrome del tunnel carpale.

Il tipo di test che il medico prescrive dipenderà dai risultati di questi test, oltre ai sintomi e alla storia medica di una persona.

Ci sono trattamenti per la parestesia?

Le opzioni di trattamento per la parestesia dipendono dalla causa. Se c’è una condizione medica sottostante che causa i sintomi, trattare la condizione dovrebbe anche trattare la parestesia.

Riposo e rinforzo

Polsiera.

Il riposo è comunemente raccomandato per un nervo schiacciato.

È importante interrompere le attività che causano la compressione del nervo per consentire ai tessuti di guarire. Questo può significare riposare, o talvolta è necessario un tutore o una stecca per fermare il movimento dell’area.

Ad esempio, un tutore da polso può essere utilizzato per immobilizzare i polsi in una persona con sindrome del tunnel carpale.

Tuttavia, l’uso di una parentesi per periodi di tempo prolungati può causare altri problemi. Quindi, le raccomandazioni del medico di qualcuno dovrebbero essere sempre seguite.

Fisioterapia

La fisioterapia può essere utilizzata per costruire forza nei muscoli che circondano il nervo interessato. I muscoli più forti possono aiutare ad alleviare la compressione del tessuto e prevenirne il ripetersi. I muscoli in forma possono anche migliorare la flessibilità, la gamma di movimento e la mobilità.

farmaci

Alcuni farmaci, come ibuprofene (Advil, Motrin) e naproxen sodico (Aleve) e persino iniezioni di steroidi nella zona interessata possono essere somministrati per alleviare il dolore e ridurre il gonfiore e l’infiammazione.

Per parestesie a lungo termine dovute alla fibromialgia, possono essere utili farmaci, tra cui pregabalin (Lyrica) o duloxetina (Cymbalta).

Chirurgia

Se questi trattamenti non alleviano i sintomi, può essere necessario un intervento chirurgico per ridurre la pressione su un nervo schiacciato.

La chirurgia può significare liberare il legamento carpale, rimuovere uno sperone osseo o anche parte di un ernia del disco nella parte posteriore.

Il tipo di intervento dipenderà dai sintomi specifici che una persona sta vivendo, così come dalla loro causa.

Prevenzione

Anche se non tutti i nervi pizzicati sono prevenibili, ci sono cose che una persona può fare per aiutare a minimizzare il rischio che si verifichi.

Mantenere una buona postura e il posizionamento del corpo è vitale per evitare una pressione inutile sui nervi.

Evitare le lesioni che possono verificarsi da sollevamento pesante e scorretto è anche fondamentale. Essendo consapevoli della posizione del corpo e cambiando frequentemente le posizioni, una persona può evitare la compressione nervosa, che può portare a parestesie.

Inoltre, limitando i movimenti ripetitivi, o almeno prendendo pause frequenti mentre si svolgono tali attività, è possibile prevenire la parestesia causata da un uso eccessivo.

Come sempre, il mantenimento di un peso sano e la partecipazione ad attività fisica regolare, inclusi esercizi di forza e flessibilità, sono buone strategie per costruire muscoli forti e sani.

prospettiva

La prospettiva per qualcuno con parestesia varia e dipende da cosa sta causando i sintomi. Un nervo schiacciato che dura solo per un breve periodo di solito non causa alcun danno permanente.

Se il nervo pizzicato continua, tuttavia, può portare a danni permanenti, dolore cronico e perdita di funzionalità e sensazione.

In alcuni casi in cui il trattamento e la terapia medica non hanno aiutato, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per correggere il problema.

Like this post? Please share to your friends: