Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la poliosi?

La poliomiosi è una condizione che causa la comparsa di una patch bianca o di chiazze sui capelli di una persona.

Guardare nello specchio del bagno e notare strisce di capelli bianchi che prima non c’erano, può essere un’esperienza preoccupante. Come per molte altre cose nella vita, la poliosi è meno spaventosa quando viene compresa.

Ecco uno sguardo a cosa è la poliosi, cosa significa per la persona con essa e come possono affrontarla.

Cos’è la poliosi?

Poliosi che causa una chiazza di capelli bianca. Credito immagine: Klaus D. Peter, Gummersbach, Germania, (2011, 5 novembre)

I capelli bianchi causati dalla poliosi sono dovuti alla mancanza di un pigmento chiamato melanina nei follicoli piliferi.

La condizione è solitamente associata ai capelli della testa. Può colpire qualsiasi zona pelosa del corpo, tuttavia, comprese le sopracciglia e le ciglia.

Mentre la poliosi stessa non è una condizione dannosa, è associata a vari altri problemi medici. Alcuni di questi sono dannosi, altri no.

Per questo motivo, è una buona idea che qualcuno ottenga un’opinione da un medico quando si presentano per la prima volta segni di poliomielite.

Sintomi e aspetto

La poliomiosi è facile da individuare. Si presenta come una patch bianca o grigia o patch in qualsiasi area del corpo che ha i capelli. Di solito è più facile notare quando colpisce i peli della testa, ma può verificarsi anche altrove.

La poliomiosi può apparire improvvisamente a qualsiasi età. È anche possibile che qualcuno lo abbia dalla nascita.

Le cause

Poliosi di sopracciglia e ciglia, insieme alla vitiligine della pelle.

Una persona può sviluppare la poliosi a causa di condizioni genetiche, come le seguenti:

  • sclerosi tuberosa
  • piebaldism
  • Sindrome di Waardenburg

Le persone possono anche sviluppare la poliosi a causa dell’uso di determinati farmaci o dello sviluppo di altre condizioni, come i disturbi infiammatori.

I farmaci che potrebbero scatenare la poliosi includono l’antibiotico cloramfenicolo e il farmaco antitumorale cetuximab.

Ci sono anche molti resoconti storici ben documentati di persone che subiscono improvvisamente la poliosi a causa di estremo stress psicologico, dolore o malattia. Una revisione del 2013 di molti di questi rapporti è stata pubblicata nel.

Quali condizioni sono associate alla poliosi?

La stessa Poliosi non è dannosa. Può, tuttavia, apparire accanto ad altre condizioni che rappresentano un rischio per la salute. Per questo motivo, la poliosi può essere un segnale di allarme precoce di problemi di salute più seri.

Alcune delle condizioni di salute dannose che la poliosi potrebbe apparire accanto includono:

Condizioni della pelle

Il melanoma è un cancro della pelle derivante dalle cellule che forniscono colore alla pelle. In alcuni casi di melanoma, la poliosi può essere il primo segno di questo cancro.

Condizioni degli occhi

La ricerca pubblicata nel, risalente al 1981, ha rilevato che la poliosi era più comune nelle persone affette da uveite.

L’uveite comporta un’infiammazione dell’occhio. Se non trattata, potrebbe portare ad altre condizioni per gli occhi, tra cui glaucoma e cataratta.

La poliosi può, quindi, essere un utile segnale di avvertimento per qualcuno che cerca un trattamento prima che si sviluppi una condizione agli occhi.

Malattie infiammatorie

È noto che la poliomiosi si manifesta come un effetto collaterale tardivo della malattia di Vogt-Koyanagi-Harada (VKH).

VKH è una malattia infiammatoria che colpisce più sistemi in tutto il corpo. Questi vanno dagli occhi e dalle orecchie alla pelle e al sistema nervoso centrale. Il VKH è più comune nelle persone di pelle scura, in particolare in Asia.

Come note di revisione del 2012, c’è un corpo di prove scientifiche che suggeriscono che l’infiammazione cronica può essere un fattore significativo nello sviluppo di molte malattie comuni.

Poiché la poliosi è nota per essere un effetto collaterale di almeno un disturbo infiammatorio cronico, il suo aspetto potrebbe servire come segnale di avvertimento per qualsiasi numero di condizioni correlate.

Disturbi della tiroide

Uno studio del 2011 ha rivelato che i bambini con vitiligine, una condizione correlata alla poliosi che colpisce la pelle, avevano maggiori probabilità di sperimentare disordini tiroidei e autoimmuni.

Nello studio, il 42% dei bambini con vitiligine ha riferito di avere almeno un parente con una tiroide o una condizione autoimmune o entrambi.

Le condizioni tiroidee possono avere molti effetti negativi se non trattate. Questi includono:

  • fatica
  • difficoltà a deglutire
  • depressione
  • problemi di memoria
  • colesterolo alzato
  • basso desiderio sessuale
  • aumento di peso

Trattamento

Poliosi che colpisce i capelli. Credito immagine: DermNet in Nuova Zelanda

Sembrano esserci alcuni trattamenti medici che possono invertire la poliosi.

Uno studio del 2013 ha rivelato che un trattamento di innesto cutaneo, seguito da terapia della luce per 4-11 mesi, è riuscito a invertire la poliosi associata alla vitiligine.

Uno studio del 2016 ha pubblicato nel test un trattamento su un uomo di 37 anni con poliosi e vitiligine, che colpisce il suo sopracciglio sinistro.

Il trattamento ha coinvolto sessioni di terapia con un laser, così come le applicazioni giornaliere di un unguento e un farmaco orale giornaliero. A 6 mesi dall’inizio del trattamento e dopo 44 sessioni di terapia con il laser, il 75% del colore era tornato al sopracciglio.

Questi trattamenti sono piuttosto intensi e richiedono molto tempo.

La maggior parte delle persone con la poliosi potrebbe scegliere di non cercare trattamenti medici, ma lasciare che i capelli rimangano com’erano, oppure tingerli, come un modo semplice per coprire il bianco.

Sommario

La stessa Poliosi è semplicemente un’innocua mancanza di pigmento nei follicoli piliferi, che li fa diventare bianchi o grigi. La condizione può esistere dalla nascita o può apparire senza preavviso a qualsiasi età.

Mentre non c’è bisogno di allarmarsi se appare la poliosi, è meglio vedere un medico se lo fa. Mentre la poliosi non è dannosa, può essere un segno di varie condizioni che sono.

Le condizioni nocive che possono scatenare la poliosi includono il melanoma, il cancro della pelle, i disturbi della tiroide e le condizioni infiammatorie, tra gli altri.

La poliomiosi può anche essere innescata da alcuni farmaci e anche da stress psicologico.

Esistono trattamenti medici che sembrano invertire la poliosi, ma questi sono spesso dispendiosi in termini di tempo, stancanti e costosi.

Dopo aver visto un medico per accertarsi che non ci sia una condizione di base, una persona con la poliomiopatia potrebbe trovare più facile lasciare che i capelli rimangano così come sono, oppure tingerli, piuttosto che cercare altri trattamenti.

Like this post? Please share to your friends: