Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la psicoterapia?

La psicoterapia si riferisce a una serie di trattamenti che possono aiutare con problemi di salute mentale, sfide emotive e alcuni disturbi psichiatrici.

Ha lo scopo di consentire ai pazienti, o ai clienti, di capire i loro sentimenti e ciò che li fa sentire positivi, ansiosi o depressi. Questo può equipaggiarli per far fronte a situazioni difficili in un modo più adattivo.

Spesso, il corso della terapia dura meno di 1 anno; individui che sono desiderosi di cambiare e disposti a impegnarsi nello sforzo spesso riportano risultati positivi.

La psicoterapia può fornire aiuto con una serie di problemi, dalla depressione e bassa autostima alla dipendenza e alle controversie familiari. Chiunque si senta sopraffatto dai propri problemi e incapace di far fronte può essere in grado di beneficiare della psicoterapia.

In combinazione con i farmaci, può svolgere un ruolo nel trattamento del disturbo bipolare e della schizofrenia.

Cosa aspettarsi

psicoterapeuta che lavora con il paziente

La psicoterapia viene talvolta definita un “trattamento parlante” perché usa il parlare piuttosto che i farmaci.

Alcune forme di psicoterapia durano solo poche sedute, mentre altre sono a lungo termine, durano mesi o anni. Le sessioni sono di solito per 1 ora, una volta alla settimana, e seguono un processo attentamente strutturato.

Le sessioni possono essere individuali, in coppia o in gruppi. Le tecniche possono includere altre forme di comunicazione, come il dramma, la storia narrativa o la musica.

Uno psicoterapeuta può essere uno psicologo, un terapeuta matrimoniale e familiare, un assistente sociale clinico autorizzato o un consulente di salute mentale, un infermiere psichiatrico, uno psicoanalista o uno psichiatra.

Chi può beneficiare?

La psicoterapia può essere utilizzata per aiutare una vasta gamma di persone. I seguenti sentimenti sono segni che un individuo potrebbe beneficiare di questo tipo di terapia:

  • Sensazioni travolgenti di tristezza o impotenza.
  • Un’incapacità di far fronte ai problemi quotidiani.
  • Difficoltà a concentrarsi sul lavoro o sugli studi per la maggior parte del tempo.
  • Bere troppo, drogarsi o essere aggressivo in misura tale da nuocere a se stessi o agli altri.
  • Un senso che i problemi non migliorano mai, nonostante l’aiuto ricevuto da amici e familiari.
  • Sentirsi costantemente al limite o preoccuparsi inutilmente.

tipi

Ci sono un certo numero di stili e approcci in psicoterapia:

Terapia comportamentale

La terapia comportamentale aiuta i clienti a capire come i cambiamenti nel comportamento possono portare a cambiamenti nel modo in cui si sentono. Si concentra sull’aumento dell’impegno della persona in attività positive o socialmente rinforzanti.

L’approccio valuta ciò che il cliente sta facendo e quindi cerca di aumentare le possibilità di avere esperienze positive.

L’obiettivo è di ottenere risposte di comportamento desiderabili per sostituire quelle indesiderate.

La terapia comportamentale può aiutare le persone il cui disagio emotivo deriva da comportamenti in cui si impegnano.

Terapia cognitiva

La terapia cognitiva parte dall’idea che ciò che pensiamo modifichiamo come ci sentiamo.

La depressione, per esempio, può derivare dall’avere pensieri o credenze che non sono basate su prove, come “Io sono inutile” o “Tutto va storto a causa mia”.

Cambiare queste credenze può cambiare la visione di una persona sugli eventi e il loro stato emotivo.

La terapia cognitiva guarda al pensiero corrente e ai modelli di comunicazione, piuttosto che al passato.

Il terapeuta lavora con il cliente per affrontare e sfidare pensieri inappropriati incoraggiando diversi modi di vedere una situazione.

La terapia cognitiva può aiutare nel trattamento di condizioni come il disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Le coppie cognitivo-comportamentali (CBT) sono cognitive con terapia comportamentale, per affrontare sia i pensieri che i comportamenti.

Terapia interpersonale

insegnante e bambini

Questo approccio si concentra sulle relazioni interpersonali.

La depressione, per esempio, può derivare dalla relazione di una persona con gli altri. Le capacità di apprendimento per migliorare i modelli di comunicazione possono aiutare il cliente a gestire la depressione.

Primo, il terapeuta può aiutare il cliente a identificare le emozioni rilevanti e da dove provengono. Quindi possono aiutarli a esprimere le emozioni in un modo più sano.

Ad esempio, qualcuno che risponde a sentirsi trascurato dall’addirsi può scatenare una reazione negativa in una persona amata.

Imparare ad esprimere il dolore e l’ansia con calma può aumentare le possibilità che l’altra persona reagisca positivamente.

Il cliente impara a modificare il loro approccio ai problemi interpersonali, a capirli e a gestirli in modo più costruttivo.

Le persone che potrebbero trarre beneficio da questo tipo di terapia includono individui desiderosi di compiacere gli altri a proprie spese o che scoprono di avere relazioni interpersonali instabili.

Terapia familiare

Un terapeuta familiare esamina i sintomi nel contesto familiare. Alcune condizioni richiedono il trattamento dell’unità familiare. Un esempio è quando un cliente ha depressione a causa di problemi coniugali.

La terapia cognitiva, la terapia comportamentale e soprattutto la terapia interpersonale possono aiutare.

Identificare i modelli familiari che contribuiscono al disturbo comportamentale o alla malattia mentale può aiutare i membri della famiglia a rompere abitudini e schemi negativi.

Spesso, la terapia familiare si concentra sul miglioramento della comunicazione all’interno della famiglia. I partecipanti imparano nuovi modi di ascoltare e come chiedere e rispondere alle domande apertamente piuttosto che in modo difensivo.

La terapia familiare prevede generalmente sessioni di discussione e di risoluzione dei problemi con il cliente e la famiglia, in gruppo, a coppie o a uno a uno.

Terapia di gruppo

Una sessione di terapia di gruppo coinvolge solitamente 6-12 pazienti e un terapeuta. I partecipanti hanno problemi simili e beneficiano del terapeuta e osservando come gli altri gestiscono i loro problemi e rispondono al feedback.

Ricevere feedback da altre persone con problemi correlati può dare una nuova prospettiva e aiutare a facilitare il miglioramento e il cambiamento.

La terapia di gruppo può aiutare coloro che potrebbero provare un senso di isolamento a causa del loro problema.

Sebbene la partecipazione a un gruppo possa sembrare intimidatoria, aiuta le persone a capire che non sono sole e che gli altri condividono lo stesso problema. Il senso di supporto è generalmente potente e molti partecipanti alla terapia di gruppo trovano l’esperienza gratificante.

Terapia psicodinamica

La terapia psicodinamica, o terapia orientata alla visione, si concentra sulle cause profonde del comportamento. Ad esempio, modelli di comportamento derivanti dall’educazione di una persona o da precedenti esperienze di vita, che continuano ad avere un impatto sui comportamenti attuali.

Lo scopo è quello di aumentare l’autoconsapevolezza e la comprensione di come il passato influisce sul comportamento attuale.

Il cliente prenderà in considerazione problemi e sintomi irrisolti derivanti da precedenti relazioni disfunzionali. I problemi irrisolti possono essere alla base di comportamenti come l’abuso di droghe o alcol.

Questo può aiutare le persone a capire la fonte del loro disagio emotivo, di solito esplorando motivazioni, bisogni e difese di cui non sono a conoscenza.

La terapia psicodinamica può aiutare le persone i cui sintomi non sono stati risolti da altre forme di psicoterapia.

Efficacia

Persona che guarda nello specchio

La psicoterapia ha il vantaggio di offrire ai clienti qualcuno con cui parlare. Può creare un nuovo modo di guardare a problemi difficili e aiutare le persone a muoversi verso una soluzione.

I partecipanti possono acquisire una migliore comprensione di se stessi e dei propri obiettivi e valori e possono sviluppare abilità per migliorare le relazioni.

Può aiutare a superare problemi specifici, come un disturbo alimentare o una fobia.

Affinché la psicoterapia funzioni, la persona deve essere attivamente impegnata e lavorare durante la sessione e tra una sessione e l’altra, esercitando nuove abilità, ad esempio.

Funzione

La psicoterapia è un processo a doppio senso e deve esserci una relazione di fiducia tra il paziente e il terapeuta.

Per beneficiare del processo, una persona deve prima voler partecipare. Dovrebbero quindi partecipare agli appuntamenti come stabiliti, essere onesti nel descrivere i sintomi ed essere disposti a completare qualsiasi incarico.

Alcuni clienti potrebbero riscontrare cambiamenti che non si aspettavano o non volevano.

Ad alcune persone non piace dover rivivere eventi spiacevoli, ma questo non accade in tutte le tecniche di psicoterapia.

Nessun terapeuta può mai prevedere quando una memoria sgradevole riaffiorerà, ma se lo fa, il terapeuta è abile nell’affrontare la memoria richiamata.

La psicoterapia può sembrare dispendiosa e dispendiosa in termini di tempo. Se il trattamento è considerato necessario, il Mental Health Parity Act richiede che le compagnie di assicurazione paghino per l’assistenza sanitaria mentale in modo simile al modo in cui pagano le cure mediche.

Tuttavia, la definizione di “ragionevole e appropriato” o “medicalmente necessario” può variare.

Il rimando a un terapeuta può avvenire tramite un medico di famiglia, oppure le persone possono trovare un terapista attraverso le Pagine Gialle o su Internet.

Like this post? Please share to your friends: