Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la stimolazione cerebrale profonda?

Sembra roba da fantascienza, ma la stimolazione cerebrale profonda è una procedura chirurgica che sembra aiutare le persone con una serie di disturbi neurologici.

Il processo prevede l’inserimento di un neurostimolatore nel cervello. Questo invia impulsi elettrici a specifiche parti del cervello. Gli impulsi possono bloccare segnali anomali che possono essere alla base di una serie di condizioni neurologiche.

La stimolazione cerebrale profonda (DBS) è comunemente usata per trattare il tremore essenziale, il morbo di Parkinson e la distonia, un disturbo del movimento in cui i muscoli si contraggono e spasmo, ed è stato studiato come possibile trattamento per la sindrome di Tourette e la depressione maggiore.

Cosa comporta la stimolazione cerebrale profonda?

[cervello con elettricità]

Il sistema DBS comprende tre diversi componenti:

  • Un generatore di impulsi impiantato
  • Un vantaggio
  • Un cavo di prolunga.

Il piombo, chiamato anche elettrodo, è un filo sottile e isolato. È impiantato nella regione bersaglio del cervello.

Il filo di estensione viaggia sotto la pelle e collega il cavo al generatore di impulsi impiantato. È questo generatore che invia i segnali elettrici.

La DBS modifica l’attività cerebrale in modo controllato e i suoi effetti sono reversibili.

La DBS è associata ad un aumento del rilascio di adenosina trifosfato (ATP), una molecola che trasporta energia che si trova nelle cellule di tutti gli esseri viventi. Questa versione di ATP porta a un accumulo di adenosina.

L’attivazione del recettore dell’adenosina A1 innesca un processo che riduce sia il tremore sia gli eventuali effetti avversi causati dalla DBS.

Questo perché smorza la trasmissione eccitatoria nel talamo.

La procedura non distrugge le cellule nervose o il tessuto cerebrale sano.

La DBS viene eseguita principalmente su pazienti i cui sintomi non hanno risposto bene ai farmaci. La maggior parte dei pazienti continuerà ad assumere farmaci dopo la DBS, ma molti sperimentano una riduzione significativa dei loro sintomi.

Cosa succede nella stimolazione cerebrale profonda?

La DBS coinvolge normalmente due distinti interventi chirurgici. Questi sono fatti per impiantare l’attrezzatura necessaria.

La chirurgia cerebrale sarà necessaria per impiantare gli elettrodi nel cervello. Una scansione MRI consente ai medici di identificare la posizione appropriata.

In primo luogo, viene fissata una struttura della testa stereotassica per garantire che la testa del paziente rimanga ferma durante la procedura.

L’anestesia locale viene utilizzata per intorpidire il cuoio capelluto e un filo sottile con elettrodi viene impiantato nel cervello. Dopo questo, un neurostimolatore viene impiantato vicino alla clavicola.

I pazienti devono essere svegli durante la procedura, in modo che il neurologo e il neurochirurgo possano porre domande per assicurarsi che vengano stimolate le aree corrette del cervello.

Un giorno dopo, il chirurgo impianta uno stimolatore di impulsi nel torace del paziente durante l’intervento alla parete toracica.

Una piccola apertura viene effettuata dietro l’orecchio e il filo di estensione passa sotto la pelle e si connette al neurostimolatore.

Lo stimolatore è programmato per inviare impulsi elettrici al cervello.

Come può aiutare la stimolazione cerebrale profonda?

Le persone con una grave malattia di Parkinson hanno sintomi che non possono essere controllati dai farmaci. Altri metodi per alleviare i sintomi, come la DBS, possono aiutare.

I risultati di una sperimentazione clinica di due anni hanno rilevato che la DBS migliora la qualità generale della vita e il funzionamento sociale dei pazienti nelle fasi iniziali della malattia di Parkinson.

La DBS può anche aiutare a trattare i sintomi di altre condizioni, tra cui rigidità, difficoltà a camminare, distonia e tremori.

distonia

Uno studio su persone con la forma più comune di distonia ereditaria ha riportato che la DBS ha portato benefici duraturi per i pazienti. Sebbene sembri essere più efficace per alcuni tipi di distonia rispetto ad altri, gli scienziati osservano che è ancora necessaria una ricerca più definitiva.

Tremors

Una squadra dell’Università del Sud della Florida ha osservato che, dopo aver usato la DBS, un numero significativo di pazienti è stato in grado di interrompere l’assunzione di farmaci usati per trattare tremori essenziali entro un anno dall’intervento.

[vecchia signora con acqua]

Tre su un gruppo di quattro persone con disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) sono stati trovati a beneficiare del trattamento con DBS.

Le persone con sindrome di Tourette che hanno ricevuto un trattamento con DBS hanno sperimentato meno tic, ma ci sono alcune prove che le persone con questa condizione possono essere ad alto rischio di complicanze dopo DBS. Questi potrebbero includere effetti collaterali psichiatrici.

In Canada, i pazienti con depressione maggiore resistente al trattamento hanno avuto risultati positivi dopo il trattamento con DBS. La ricerca ha ipoteticamente suggerito che come trattamento emergente, la DBS potrebbe essere utile per il trattamento della depressione, ma gli scienziati sollecitano anche cautela nell’usare tale trattamento per i pazienti con esigenze psichiatriche.

I neurochirurghi hanno suggerito che la DBS potrebbe aiutare alcune persone con la dipendenza da alcol influenzando l’impatto del “circuito della dipendenza” del cervello. Ma ulteriori studi sono raccomandati sull’effetto della DBS sui modelli alimentari.

Rischi e complicazioni della stimolazione cerebrale profonda

La DBS è considerata una procedura sicura, ma esiste un piccolo rischio di numerose complicanze.

Questi includono confusione e problemi di coordinazione e concentrazione, reazioni allergiche, visione offuscata e formicolio sul corpo.

Problemi più seri potrebbero includere gonfiore del cervello, coaguli di sangue, infarto, infezione e problemi respiratori.

C’è anche il rischio che l’apparecchiatura possa rompersi.

Like this post? Please share to your friends: