Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la tendinosi?

La tendinosi è una lesione cronica del tendine. È una condizione comune ma viene spesso diagnosticata erroneamente come tendinite.

In questo articolo, scopri i sintomi, le cause e i trattamenti per la tendinosi, oltre a ciò che lo rende diverso dalle tendiniti.

Cos’è la tendinosi?

tendinosi

I tendini sono le corde robuste e fibrose che attaccano i muscoli alle ossa. I tendini sani sono fatti di fibre diritte e parallele di collagene.

La tendinosi si manifesta quando i tendini degenerano, il che significa che iniziano a deteriorarsi. I tendini possono presentare piccole lacrime o fibre di collagene disorganizzate anziché fibre di collagene diritte.

Questa condizione è più comune nei tendini del gomito, della spalla, del ginocchio, dell’anca e del tallone d’Achille.

La tendinosi può essere collegata ad altre condizioni di base, come il gomito del tennista e la spalla del nuotatore.

Sintomi

Tendinosi si riferisce a indurimento, ispessimento e cicatrici dei tendini. Ciò causa dolore e perdita di flessibilità nell’articolazione.

I sintomi comuni di tendinosi sono:

  • dolore bruciante localizzato e gonfiore attorno al tendine
  • dolore che peggiora durante e dopo l’attività
  • rigidità nel giunto
  • movimento articolare limitato
  • dolore che persiste per diversi mesi

Le cause

uomo e donna in esecuzione

La tendinosi è solitamente causata da un uso eccessivo del tendine. Può anche essere causato da un trauma fisico, come una caduta o un infortunio sportivo.

Hobbies o professioni che richiedono di sottoporre a stress ripetuti i tendini possono causare tendinosi. Atleti e lavoratori manuali, ad esempio, sono più inclini a questo disturbo.

I problemi al tendine sono più comuni negli adulti più anziani perché le articolazioni diventano meno flessibili man mano che una persona invecchia. Le persone con condizioni articolari come l’artrite possono anche essere più inclini alla tendinosi.

Trattamento

I tendini di solito impiegano molto tempo per guarire, quindi i trattamenti per la tendinosi mirano ad accelerare i naturali processi di guarigione del corpo.

I medici raccomandano spesso i seguenti trattamenti domiciliari:

  • Riposando il tendine ed evitando movimenti ripetitivi. Ciò può includere una pausa ogni 15 minuti quando si eseguono attività ripetitive, come la digitazione.
  • Allungando il tendine per aumentare la sua gamma di movimento e flessibilità e per promuovere la circolazione.
  • Massaggiare l’area interessata per promuovere la circolazione.
  • Rafforzare i muscoli attorno al tendine con esercizi per ridurre lo sforzo quotidiano sul tendine ferito.
  • Utilizzare bretelle o nastro per proteggere il tendine da ulteriori lesioni.

La ricerca iniziale ha anche suggerito che la vitamina C e gli integratori di curcumina possono aiutare a promuovere la produzione di collagene e accelerare la guarigione.

Un medico può anche raccomandare i seguenti trattamenti:

  • Terapia extracorporea ad onde d’urto (EWST), che comporta l’applicazione di onde di pressione sulla superficie della pelle. Questo può favorire la rigenerazione dei tessuti e accelerare il processo di guarigione. EWST ha dimostrato di essere efficace per alcune condizioni degli arti inferiori.
  • La chirurgia può rimuovere il tessuto danneggiato per alleviare il dolore e permettere al tendine di guarire.
  • Iniezioni di corticosteroidi attorno al tendine possono ridurre il dolore e il gonfiore a breve termine. Tuttavia, possono anche provocare una recidiva più probabile e talvolta possono compromettere la produzione di collagene.
  • Iniezioni di plasma ricco di piastrine (PRP), comportano l’iniezione di plasma dal sangue della persona in aree attorno al tendine. Le piastrine promuovono la riparazione e la guarigione delle cellule.

Tendinosi vs tendinite

Tendinosi e tendinite si riferiscono entrambi a problemi con i tendini. Spesso sono confusi tra loro e la comunità medica sta ancora lavorando alla definizione di questi termini.

La tendinosi è una degenerazione del tessuto tendineo, ma può anche coinvolgere alcune infiammazioni. La tendinosi è una condizione cronica e di lunga durata.

La tendinite è il dolore tendineo causato dall’infiammazione. I sintomi possono essere alleviati attraverso antinfiammatori e ghiaccio.

Un medico può spesso distinguere tra tendinosi (tendini degenerati) e tendiniti (tendini infiammati) mediante scansione della zona interessata mediante scansione a ultrasuoni o a risonanza magnetica (MRI).

I tempi di recupero

I tendini impiegano molto tempo a guarire perché l’afflusso di sangue ai tendini è in genere basso. La tendinosi può richiedere da 3 a 6 mesi per guarire, ma la terapia fisica e altri trattamenti possono migliorare le prospettive.

Una persona che ha la tendinite può aspettarsi un tempo di recupero più veloce fino a 6 settimane.

prospettiva

la persona che riceve tutore per ginocchio e gamba forma un terapista fisico

Sebbene il trattamento possa essere difficile, le prospettive a lungo termine per la tendinosi sono buone. Circa l’80% delle persone con tendinosi fa un completo recupero in 3-6 mesi, a seconda che la loro condizione sia cronica o meno.

La tendinosi che non viene curata può portare a rotture dei tendini, quindi il trattamento precoce è cruciale.

A volte le persone possono prevenire la tendinosi assicurandosi che si scaldino completamente prima dell’esercizio o iniziando un’attività che coinvolge movimenti articolari ripetitivi. Indossare scarpe di supporto può proteggere i tendini negli arti inferiori.

Il riposo e la terapia fisica possono accelerare il processo di recupero e migliorare le prospettive a lungo termine per questa condizione.

Like this post? Please share to your friends: