Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è un’ernia spigeliana?

Un’ernia spigeliana è un’ernia attraverso la fascia spigeliana o uno strato di tessuto che separa due gruppi di muscoli addominali. I muscoli sono chiamati i muscoli retti e gli obliqui laterali.

Questo tipo di ernia è anche a volte chiamato ernia ventrale laterale. A differenza della maggior parte delle ernie, le ernie spigeliche di solito non si sviluppano sotto strati di grasso ma piuttosto tra i muscoli e la fascia – il tessuto che li connette.

Se non trattata, un’ernia spigeliana può bloccare una porzione dell’intestino o tagliare l’afflusso di sangue ad altri organi e tessuti. Questa condizione può essere pericolosa per la vita.

Fatti veloci sulle ernie spigeliane:

  • Il dolore causato da un’ernia può temporaneamente migliorare per un periodo prolungato.
  • Una volta che appare un’ernia, il trattamento chirurgico è l’unico modo per ripararlo.
  • Le ernie spigeliche comportano un alto rischio di complicanze, quindi è importante cercare una pronta assistenza medica.
  • Le ernie spigeliane sono rare ma si verificano più frequentemente nelle donne rispetto agli uomini, specialmente tra i 30 ei 70 anni.

Sintomi

Ernia Spigeliana

I sintomi di un’ernia spigeliana possono essere simili ad altre ernie nell’addome. Ciò significa che è impossibile diagnosticare un’ernia spigeliana basata solo sui sintomi.

A causa della loro posizione tra gli strati muscolari, le ernie spigeliane tendono a non causare un notevole gonfiore. Le persone molto magre con muscoli addominali visibili possono tuttavia notare un certo gonfiore.

La maggior parte delle persone che soffrono di ernia spigeliana provano dolore addominale o disturbi vaghi, specialmente quando si sottopongono a sforzi i muscoli addominali, come quando si solleva o si sforzano per avere un movimento intestinale.

Alcuni sintomi da tenere d’occhio includono:

  • dolore nell’addome che sembra estraneo al cibo, alla malattia o ad altre fonti comuni
  • cambiamenti improvvisi nella funzione intestinale, come la stitichezza o un cambiamento nelle feci o nel sanguinamento
  • dolore addominale durante il sollevamento, la tosse o il movimento intestinale
  • un gonfiore morbido, inspiegabile nell’addome

La maggior parte delle persone non sentono un gonfiore e non c’è bisogno di essere un notevole gonfiore per esserci un’ernia spigeliana.

Un’ernia spigeliana può verificarsi su entrambi i lati dell’addome, ma la maggior parte delle persone sente dolore nell’addome inferiore.

Un’ernia spigeliana può bloccare l’intestino o altri organi vitali. Quando ciò si verifica, si tratta di una complicanza potenzialmente letale che richiede cure mediche immediate.

I sintomi di un blocco includono:

  • dolore addominale intenso, insopportabile che può manifestarsi improvvisamente o apparire dopo un lungo periodo di dolore meno intenso
  • nausea e vomito accompagnati da forti dolori, in particolare quando apparentemente estranei al cibo o al virus
  • non avendo un movimento intestinale per diversi giorni, specialmente se questo è accompagnato da intenso mal di stomaco
  • l’aspetto del sangue nelle feci

Le cause

Le ernie spigeliane si sviluppano all’interno di un’area indebolita nei muscoli della parete addominale.

L’area indebolita può essere qualcosa con cui una persona nasce, oppure può svilupparsi nel tempo. Se si sviluppa nel tempo, può essere causa di un infortunio o aumento della pressione all’interno della cavità addominale. Questa zona indebolita consente ai tessuti e agli organi di penetrare attraverso la fascia di Spigelian.

I fattori di rischio per un’ernia spigeliana includono:

  • una tosse cronica, come ad esempio con BPCO
  • spesso teso per avere un movimento intestinale
  • traumi all’addome, come durante un intervento chirurgico oa causa di un grave infortunio
  • spesso sforzandosi di sollevare oggetti pesanti
  • fluido nell’addome a causa di problemi come problemi al fegato
  • essere sovrappeso
  • essere incinta

Diagnosi

Ernia di Spigelia

La diagnosi di un’ernia spigeliana può essere difficile, quindi è importante segnalare i sintomi al medico. Un’ecografia o una TAC dell’addome possono aiutare con una diagnosi.

Può anche essere utile consultare un chirurgo generale, in quanto questi specialisti hanno una vasta conoscenza delle ernie, comprese le ernie della lingua di fuoco.

Un’ernia spigeliana può anche essere scoperta durante l’intervento chirurgico o le procedure eseguite per altri motivi, tra cui:

  • ostruzione o blocco dell’intestino
  • chirurgia esplorativa
  • chirurgia per un altro tipo di ernia
  • chirurgia ginecologica
  • colonscopia per lo screening del cancro del colon

Per diagnosticare un’ernia spigeliana, un medico avrà una storia medica completa e svolgerà un esame per escludere altri problemi medici.

Un ultrasuono può rilevare la maggior parte dei casi. I medici a volte usano anche la tomografia computerizzata o le scansioni CT. Entrambi sono test diagnostici sicuri e non invasivi che consentono al medico di visualizzare i muscoli, l’intestino e la parete addominale.

Tuttavia, se la diagnosi non è chiara, un medico può sospettare che sia presente un’ernia senza sapere quale tipo. Possono decidere di effettuare un intervento chirurgico esplorativo per localizzare e riparare l’ernia.

Trattamento

 Immagine: MBq, 2016 </ br>“></p> <p align=Un’ernia spigeliana richiede un intervento chirurgico per essere riparata.

Una chirurgia minimamente invasiva chiamata riparazione di ernia laparoscopica utilizza una piccola incisione per guidare un tubo e una videocamera nell’addome. Con l’aiuto della macchina fotografica, i medici localizzano l’ernia e poi usano un cerotto a rete o punti per riparare la parete addominale indebolita.

Un’alternativa più invasiva comporta una maggiore incisione nello stomaco. Questo intervento consente al medico di vedere direttamente l’ernia e quindi di riparare il tessuto danneggiato.

Uno studio del 2002 ha confrontato la chirurgia laparoscopica e la chirurgia invasiva più convenzionale per riparare le ernie spigeliane in due gruppi di 11 persone. La chirurgia laparoscopica ha prodotto meno complicazioni. Questo suggerisce che potrebbe essere un’opzione preferita per la maggior parte delle persone senza ernie complesse.

Quando un’ernia spigeliana intrappola una parte dell’intestino, potrebbe essere necessario eseguire immediatamente la chirurgia. La chirurgia può anche richiedere più tempo ed essere più complessa, a seconda di quanto sia esteso il coinvolgimento dell’intestino e di altri tessuti e organi.

prospettiva

Il periodo di recupero per la chirurgia di ernia spigolistica laparoscopica tende ad essere relativamente breve, della durata di 1-2 settimane. Le persone che hanno un intervento chirurgico più esteso spesso hanno un periodo di recupero più lungo.

Le persone che soffrono di complicazioni, come un’ostruzione intestinale o un’infezione, possono anche richiedere tempi di recupero più lunghi.

Una persona dovrebbe segnalare eventuali nuovi sintomi a un medico. Febbre, dolore intenso o emorragia inspiegabile possono significare che ci sono complicazioni nel recupero.

La maggior parte delle persone può riprendere le normali attività entro 4-6 settimane e può iniziare attività leggere, come camminare e guidare, da 1 a 2 settimane dopo l’intervento. Una persona dovrebbe seguire scrupolosamente le raccomandazioni e i consigli del proprio chirurgo per ottenere i migliori risultati possibili durante il recupero.

Le persone che hanno precedentemente avuto un’ernia hanno maggiori probabilità di sperimentare un’altra ernia. Tuttavia, uno studio del 2002 ha fatto seguito a 76 persone che erano state sottoposte a un intervento di ernia con lo spigelo in media 8 anni dopo. Ha trovato solo tre avevano avuto un’altra ernia.

I risultati suggeriscono che la maggior parte delle persone che ricevono un intervento chirurgico per un’ernia spigeliana difficilmente avranno un’altra ernia negli anni successivi. Il loro rischio, tuttavia, rimane più alto di quello delle persone senza storia di ernie.

Conclusione

Può essere tentato di ritardare la ricerca di un trattamento per un improvviso dolore addominale. Questa reazione può essere particolarmente vera se il dolore scompare per un po ‘. Tuttavia, le ernie spigeliche presentano gravi rischi medici.

Sono relativamente facili da trattare e la maggior parte delle persone non ha più bisogno di un intervento chirurgico. Quindi, quando compaiono i segni di un’ernia spigeliana, le persone dovrebbero vedere un medico.

Like this post? Please share to your friends: