Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è un’intolleranza allo iodio?

Lo iodio è un composto chimico utilizzato in alcuni disinfettanti e alcuni prodotti chimici utilizzati nelle procedure a raggi X. Alcune persone possono avere una grave intolleranza allo iodio, ma non è classificata come risposta allergica.

Lo iodio è essenziale per la funzione tiroidea e aiuta a mantenere cellule sane e un metabolismo sano. Le reazioni avverse allo iodio non sono considerate allergie, ma alcune persone possono avere un’intolleranza allo iodio.

Lo iodio è un ingrediente di agenti chimici come agenti radiocontrastici, che aiutano a migliorare la visibilità delle immagini radiografiche. Una persona che è sensibile allo iodio può avere una reazione avversa a questi agenti e ad alcuni disinfettanti contenenti iodio, come Betadine.

Lo iodio è anche un ingrediente in alcuni alimenti che possono causare una reazione in alcune persone, ma questo non è lo stesso di una reazione allergica legata all’alimentazione.

In questo articolo, esaminiamo i sintomi di un’allergia allo iodio, la sua relazione con le allergie ai molluschi e la prospettiva.

Sintomi

Usando Iodio su un taglio che può avere un'allergia allo iodio

L’esposizione a prodotti contenenti iodio può causare vari sintomi per le persone con una sensibilità allo iodio, tra cui:

  • un rash pruriginoso che si sviluppa nel tempo (dermatite da contatto)
  • orticaria (come orticaria)
  • anafilassi

I sintomi dell’anafilassi includono:

  • dolore nell’addome
  • sentirsi nausea o essere malati
  • diarrea
  • mi sento confuso
  • problema respiratorio
  • palpitazioni
  • un cambiamento di vigilanza
  • sensazione di vertigini o stordimento
  • orticaria
  • bassa pressione sanguigna

I sintomi di una persona che va in shock anafilattico includono:

  • orticaria
  • gonfiore della gola e della lingua
  • mancanza di respiro

Lo shock anafilattico è potenzialmente mortale e le persone dovrebbero cercare aiuto medico immediatamente se sospettato.

Allergia allo iodio e allergia ai crostacei

Le persone con allergia ai crostacei reagiscono a certe proteine ​​presenti nei molluschi. I molluschi includono tutte le creature marine con conchiglie, tra cui granchi, gamberetti, aragoste, ostriche, capesante, ma anche calamari e polpi.

Tuttavia, le allergie ai molluschi non sono collegate allo iodio. Una persona con un’allergia ai crostacei non ha più probabilità di reagire allo iodio utilizzato nelle pratiche mediche di chiunque altro. Le allergie ai crostacei si verificano solitamente a causa di proteine ​​specifiche nei pesci, non nello iodio.

Una persona con allergia ai molluschi può essere allergica a tutti i crostacei o certi tipi. Le reazioni allergiche possono variare da lievi a gravi e in alcuni casi potrebbero essere pericolose per la vita. Chiunque abbia una grave allergia che sospetta di aver consumato molluschi dovrebbe cercare aiuto medico immediato.

Un medico sarà in grado di confermare se qualcuno ha un’allergia ai crostacei eseguendo test cutanei e esami del sangue.

Quali altri alimenti sono ricchi di iodio?

Mirtilli rossi in una ciotola di legno

Alcuni alimenti hanno un alto contenuto di iodio, sebbene la quantità di iodio possa dipendere dalla quantità di iodio presente nel suolo, dalle pratiche agricole e dal periodo dell’anno.

Alcuni alimenti che sono ricchi di iodio includono:

  • pesce
  • latticini
  • verdure di mare, come alghe, arame o kombu
  • mirtilli
  • fragole
  • fagioli
  • patate

prospettiva

Se una persona sospetta di avere un’allergia allo iodio, dovrebbe parlare con il proprio medico che può eseguire test per confermare in entrambi i modi.

Se un medico diagnostica un’allergia allo iodio, sarà in grado di consigliare la persona su quali alimenti, trattamenti o farmaci dovrebbero evitare per minimizzare le reazioni.

Un individuo dovrebbe assicurarsi che tutti i professionisti medici siano a conoscenza della loro allergia allo iodio prima di sottoporsi a cure mediche.

Like this post? Please share to your friends: