Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è uno spasmo esofageo?

Gli spasmi esofagei si verificano quando l’esofago si contrae in modo anomalo e possono essere dolorosi e a disagio. Quando accadono, il movimento di cibo e bevande verso lo stomaco viene interrotto e meno efficiente.

L’esofago scorre dalla bocca allo stomaco e fa parte del sistema digestivo di una persona. Sposta il cibo dalla gola allo stomaco contraendosi in modo coordinato.

L’esofago è il tubo che trasporta il cibo e le bevande che una persona ingerisce nello stomaco. È lungo circa 10 pollici e ha pareti muscolari rivestite con membrane mucose.

Per alcuni, gli spasmi esofagei si verificano frequentemente e interferiscono con la capacità di mangiare e bere normalmente. Quando questo è il caso, il trattamento è di solito richiesto.

Fatti veloci sugli spasmi esofagei:

  • La maggior parte delle persone tende a provare spasmi esofagei raramente.
  • Quelli di età compresa tra 60 e 80 hanno più probabilità di averli.
  • Un medico può diagnosticare la condizione eseguendo diversi test.

Cause dello spasmo esofageo

spasmo esofageo rappresentato dall'immagine 3D dell'esofago

Non c’è una ragione definitiva per cui si verificano gli spasmi esofagei. Si pensa che un problema con i nervi che controllano i muscoli esofagei possa essere una causa.

Molte persone scoprono che esistono trigger specifici che provocano spasmi esofagei. Questi includono:

  • cibo e bevande, come vino rosso o cibo piccante
  • temperatura del cibo, o troppo calda o troppo fredda
  • farmaci e trattamenti per il cancro, comprese le radiazioni o la chirurgia dell’esofago
  • stress, depressione o ansia
  • malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), se si verifica cicatrizzazione o restringimento dell’esofago

Gli spasmi esofagei si dividono in due categorie:

Spasmi esofagei diffusi: di solito fanno una persona rigurgitare cibo o bevande. Accadono solo occasionalmente e possono essere dolorosi.

Esofago schiaccianoci: dove si verificano spasmi dolorosi, ma nessun cibo o liquido è rigurgitato. Possono rendere difficile la deglutizione di una persona.

Quali sono i fattori di rischio?

Mentre gli spasmi esofagei sono rari, ci sono alcuni fattori di rischio che possono rendere una persona più suscettibile a loro.

I fattori di rischio includono:

  • avendo la pressione alta
  • vivendo momenti di ansia o depressione
  • consumare alimenti o bevande innescanti, come vino rosso o cibo molto caldo o freddo
  • con malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)

Le persone di età compresa tra 60 e 80 hanno più probabilità di sperimentare spasmi esofagei.

Sintomi e quando vedere un medico

L'uomo stringe il petto a causa del dolore al bruciore di stomaco.

Le persone che manifestano spasmi esofagei possono presentare i seguenti sintomi:

  • forte dolore toracico, come se il petto fosse schiacciato o la persona avesse un infarto
  • difficoltà a deglutire
  • bruciore di stomaco
  • sentirsi come se un oggetto fosse bloccato nella gola o nel torace
  • rigurgito di cibo o bevande

È essenziale consultare un medico se i sintomi sopra riportati si verificano o se una persona crede di avere uno spasmo esofageo. Questo perché è vitale per un medico escludere condizioni gravi o pericolose per la vita con sistemi simili, come angina o infarto.

Diagnosi

Un medico può diagnosticare lo spasmo esofageo eseguendo diversi test. Inizialmente, è probabile che escludano condizioni più gravi, come l’angina, eseguendo un test cardiaco, ad esempio un ECG.

Altri test includono:

  • Manometria esofagea: le contrazioni muscolari dell’esofago vengono misurate mentre l’acqua viene ingerita.
  • Bario deglutizione: a una persona viene chiesto di bere un liquido di contrasto e viene quindi effettuata una radiografia. Il liquido aiuta i medici ad avere una visione migliore dell’esofago.
  • Endoscopia: eseguire un’endoscopia comporta l’inserimento di un tubo sottile nella gola di una persona. Il tubo ha una luce e una telecamera che consente al medico di vedere all’interno dell’esofago.
  • Monitoraggio del pH esofageo: un test che misura l’equilibrio del pH dell’esofago per mostrare se una persona ha reflusso acido.

Quali sono le opzioni di trattamento?

Insalata fresca di quinoa con fagioli.

È essenziale scoprire quale tipo di spasmo esofageo una persona deve essere in grado di trattarli correttamente.

Gli spasmi esofagei diffusi possono essere trattati valutando quali alimenti e bevande sono inneschi e eliminandoli dalla dieta di una persona.

Tenere un diario alimentare di ciò che viene consumato, così come la temperatura e la dimensione della porzione, aiuterà a decifrare dove dovrebbero essere apportate modifiche alla dieta.

Altre modifiche alla dieta e allo stile di vita che potrebbero contribuire ad alleviare gli spasmi esofagei includono:

  • mangiare pasti più piccoli, più frequenti ed evitare porzioni abbondanti
  • aumentando l’assunzione giornaliera di fibre
  • Smettere di fumare
  • perdere peso se necessario
  • mangiare prima la sera
  • ridurre o eliminare l’alcol
  • indossare abiti larghi

Rimedi naturali

I rimedi naturali possono anche essere trattamenti efficaci per gli spasmi esofagei.

L’estratto standardizzato di liquirizia deglicirrizinata (DGL), disponibile in polvere o in compresse masticabili, può essere assunto prima e dopo i pasti per ridurre gli spasmi.

L’olio di menta piperita può anche essere utile per le persone che soffrono di spasmi esofagei. Fare una soluzione di olio di menta piperita e acqua o aspirare una pastiglia di menta piperita può aiutare a ridurre i sintomi.

medicazione

Un medico può anche prescrivere farmaci per aiutare quando qualcuno ha questi spasmi di digestione.

Le persone con GERD possono ricevere un inibitore della pompa protonica o un bloccante H2. Tuttavia, questi non sono privi di effetti collaterali e alcune ricerche suggeriscono che gli inibitori della pompa protonica, usati per un lungo periodo, potrebbero causare malattie ai reni.

Se l’ansia o la depressione sono un fattore scatenante per gli spasmi esofagei, possono essere prescritti antidepressivi.

Botox

Iniezioni di Botox e calcio bloccanti possono anche funzionare rilassando i muscoli della deglutizione, che possono aiutare a ridurre i casi di spasmi esofagei.

Chirurgia

La chirurgia è un’altra opzione per i casi più gravi in ​​cui i farmaci non hanno aiutato.

La miotomia endoscopica peridentale (POEM) è una procedura in cui il chirurgo inserisce un endoscopio attraverso la bocca di una persona, tagliando il muscolo sul fondo dell’esofago, che dovrebbe portare a contrazioni diventando meno gravi.

In alternativa, la miotomia di Heller è un intervento diverso, che può aiutare le persone con spasmi esofagei.

In questa chirurgia laparoscopica, il muscolo dello sfintere esofageo viene tagliato, consentendo a cibo e bevande di passare allo stomaco più facilmente.

Prevenzione e prospettive

Eliminare gli alimenti che scatenano gli spasmi esofagei può ridurre la frequenza con cui una persona li vive. Assumere farmaci prescritti e apportare cambiamenti dietetici e di stile di vita può anche essere utile.

Una condizione di base, come GERD o depressione, può essere la causa di spasmi esofagei, nel qual caso questi dovrebbero essere trattati per alleviare i sintomi.

Vedere un medico se si verificano spasmi esofagei, aiuta qualcuno a determinare la causa e ricevere il trattamento migliore.

Like this post? Please share to your friends: