Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa aspettarsi dal primo raffreddore di un bambino

Un neonato inizia a costruire il suo sistema immunitario molto presto. Ma prima che questa immunità precoce sia pienamente sviluppata, un bambino può essere incline a catturare e dover combattere virus come il raffreddore.

I raffreddori sono meno comuni nei neonati perché hanno una certa immunità dalle loro madri. Questa immunità svanisce di circa 6 mesi, e poi i raffreddori diventano più comuni.

Un neonato con un raffreddore può essere spaventoso per un genitore o un badante da guardare. Ma queste malattie sono vitali per aiutare il corpo del bambino a imparare a combattere i virus che causano il raffreddore.

I bambini di solito hanno numerosi raffreddori prima del loro primo compleanno. Ci sono altri sintomi da controllare per essere sicuri che sia un raffreddore e ci saranno momenti in cui un medico dovrebbe essere visto.

Trattare il raffreddore di un neonato richiede cure particolarmente delicate ma spesso non è un problema serio.

Fatti veloci sui raffreddori appena nati:

  • Un raffreddore può colpire in qualsiasi momento dell’anno e in un bambino di qualsiasi età.
  • I sintomi nasali possono essere un segno precoce di un raffreddore nei neonati.
  • I bambini di età inferiore a 3 mesi devono essere portati dal medico se hanno il raffreddore.

Sintomi di un raffreddore appena nato

piccolo bambino che ha misurato la temperatura toccando la testa

I neonati possono avere una secrezione nasale eccessiva che inizia a cola e lacrimazione, ma si trasforma in uno scarico più spesso, giallo-verde, entro pochi giorni.

Questa è la progressione naturale dell’infezione e non significa automaticamente che i sintomi stiano peggiorando.

Può anche seguire una leggera febbre, che potrebbe essere un altro segno del loro corpo che combatte l’infezione.

Altri segni di un raffreddore nei neonati includono:

  • starnuti
  • tosse
  • irritabilità o agitazione
  • occhi rossi
  • mancanza di appetito
  • problemi di sonno o di sonno
  • difficoltà di cura a causa di un naso chiuso

I segni di raffreddore nei neonati sono simili ai sintomi di alcune altre malattie, tra cui groppa e polmonite. Tuttavia, queste condizioni sono più gravi, quindi i genitori e gli assistenti devono contattare un medico o un pediatra specialista se un neonato mostra segni di raffreddore.

Un medico può fare una diagnosi approfondita e di solito mette a disagio le menti problematiche. I genitori o gli accompagnatori possono quindi concentrarsi meglio sulla tendenza al freddo del loro bambino.

È qualcosa di più serio?

Mentre molti dei suddetti sintomi sono comuni a molteplici disturbi, i neonati con influenza, groppa o polmonite spesso mostrano altri sintomi.

Influenza

Un neonato con influenza può avere sintomi di raffreddore, ma questi sono spesso insieme ad altri segni che possono includere vomito, diarrea o febbre alta.

Il bambino può anche essere particolarmente pignolo a causa di altri sintomi che sono troppo giovani per non poter esprimere. Un bambino con l’influenza spesso sembra più malato di un raffreddore, ma non sempre.

Groppa

I bambini con groppa avranno i sintomi tipici di un raffreddore, ma questi sintomi potrebbero presto peggiorare.

I bambini possono avere una tosse dura, che abbaia. Possono avere difficoltà a respirare, il che potrebbe causare loro di sforzare, rumori cigolanti o di suonare rauco quando tossiscono.

Pertosse

La pertosse, chiamata anche pertosse, inizia come un raffreddore, ma i sintomi possono cambiare dopo circa una settimana. Il bambino può sviluppare una grave tosse da hacking che rende difficile respirare.

La tosse può far respirare profondamente il bambino subito dopo aver tossito. Questi respiri fanno un rumore da urlo.

Il classico “whoop”, tuttavia, è più comune nei bambini più grandi e negli adulti e non accade spesso nei bambini.

Un bambino con pertosse spesso vomita dopo aver tossito o, più seriamente, può diventare blu per un breve periodo o smettere di respirare.

La pertosse è grave e richiede cure mediche immediate.

Polmonite

I bambini possono essere più a rischio rispetto agli anziani di una trasformazione a freddo in polmonite. Questo può accadere rapidamente, motivo per cui è importante informare il pediatra di una corretta diagnosi.

I sintomi della polmonite includono:

  • vomito
  • sudorazione
  • febbre alta
  • pelle arrossata
  • forte tosse, peggiorando nel tempo
  • sensibilità addominale

Anche i bambini con polmonite possono avere difficoltà a respirare. Potevano respirare più rapidamente del normale, o il loro respiro poteva sembrare difficile.

In alcuni casi, le loro labbra e le loro dita possono sembrare bluastre, il che significa che non ricevono abbastanza ossigeno e necessitano di cure mediche di emergenza.

Trattamento

al bambino vengono date gocce nasali

Un raffreddore appena nato spesso deve essere trattato con cura del paziente. Il corpo del bambino sta imparando a proteggersi, e l’assistenza migliore che gli adulti possono offrire è confort e attenzione durante il processo.

I farmaci da banco da banco non sono consigliati per i bambini, in quanto non funzionano e possono avere gravi effetti collaterali.

I medici possono consigliare alcuni rimedi casalinghi diversi per aiutare i bambini durante il loro raffreddore precoce. Le gocce saline nasali a volte sono suggerite per aiutare con un naso chiuso.

In alcuni casi, possono anche discutere la possibilità di usare farmaci che riducono la febbre.

Potrebbero essere necessarie fino a 2 settimane affinché i sintomi di un bambino vadano completamente.

Rimedi casalinghi

I seguenti rimedi casalinghi possono alleviare i sintomi:

  • Idratazione: i bambini devono essere ben nutriti e idratati quando stanno combattendo contro il raffreddore, poiché muco e febbre possono portare via liquidi e elettroliti vitali.
  • Pulire i passaggi nasali: pulire il naso di un bambino con una siringa di gomma può aiutare il bambino a respirare più facilmente.
  • Umidità: l’uso di un umidificatore delicato per inumidire l’area intorno alla culla del bambino può aiutarli a respirare meglio e alleviare la congestione.
  • Vapore: Stare in un bagno caldo con acqua calda per 10-15 minuti può allentare il muco.
  • Riposo: potrebbe essere meglio evitare luoghi pubblici e lasciare al bambino un sacco di tempo in più per riposarsi mentre guariscono.

Qualsiasi peggioramento dei sintomi dovrebbe essere discusso con un medico e i rimedi domestici dovrebbero essere usati con cautela.

Rischi e prevenzione

Mentre i neonati si raffreddano raramente, i bambini più grandi ei bambini piccoli hanno un rischio maggiore di contrarre il raffreddore semplicemente perché non hanno ancora sviluppato una resistenza ai virus che li causano.

Un paio di altri fattori possono aumentare questo rischio, come l’esposizione a bambini più grandi o l’essere intorno a persone che fumano.

I virus che causano il comune raffreddore possono diffondersi attraverso l’aria o dal contatto con qualcuno che ha il virus. Una persona che trasporta il virus potrebbe non mostrare alcun sintomo. Un bambino che ha contatti con una persona simile può facilmente infettarsi.

È meglio aiutare un bambino a evitare il raffreddore adottando misure per ridurre la sua esposizione. Questi include:

  • lavaggio a mano regolare da parte di chiunque sia in contatto con il bambino
  • evitando persone che sono malate o che sono state intorno a qualcuno che è malato
  • limitando l’esposizione alle folle
  • evitando il fumo passivo
  • pulendo regolarmente giocattoli e superfici

L’allattamento può anche consentire ad alcuni degli anticorpi della madre di essere nutriti con il bambino. Ciò non significa che il bambino non si ammalerà, ma potrebbe ammalarsi meno spesso e potrebbe essere più facile per loro combattere le infezioni rispetto ai bambini allattati artificialmente.

Quando vedere un dottore

il petto del bambino viene ascoltato con lo stetoscopio

La febbre è una delle principali difese del bambino contro infezioni come il raffreddore.

Nei bambini molto piccoli sotto i 3 mesi, la febbre superiore a 100,4 gradi Fahrenheit (° F) dovrebbe garantire una chiamata al medico. Sotto i 6 mesi, la febbre a 101 ° F sarebbe un segno di cui hanno bisogno l’attenzione del medico.

I bambini molto piccoli potrebbero non avere la febbre anche a fronte di una grave infezione. Se un neonato sembra malato, anche senza la febbre, le cure mediche dovrebbero essere cercate immediatamente.

In tutti i casi, un bambino piccolo che ha la febbre che persiste per più di pochi giorni, o uno che va via per un giorno o due, ma poi ritorna, dovrebbe essere visto da un medico.

È anche importante consultare un medico se nel bambino si presentano altri sintomi insoliti.

Questi includono sintomi come:

  • difficoltà a respirare normalmente
  • pianto insolito o tosse
  • segni di dolore fisico o disagio
  • difficoltà a mangiare o a rifiutarsi di mangiare
  • eruzioni cutanee
  • diarrea persistente o vomito
  • disidratazione

In alcuni casi, un genitore o un assistente può semplicemente percepire che il bambino non sembra giusto. Se c’è qualche incertezza sui sintomi che sta mostrando un bambino, dovrebbero consultare immediatamente un medico.

Porta via

I raffreddori sono comuni nei bambini che stanno costruendo il loro sistema immunitario, ma più rari nei neonati.

È impossibile evitare ogni germe nell’ambiente di crescita di un bambino e ammalarsi è normale per loro come lo è per tutti. La cosa migliore che un genitore o un caregiver può fare è aiutarli a sentirsi a proprio agio mentre il loro corpo combatte il freddo.

I raffreddori possono trasformarsi in gravi malattie, quindi controlli regolari con un pediatra sono essenziali, soprattutto se hanno la febbre alta o mostrano altri sintomi. Nei neonati, è essenziale chiamare un medico al primo segnale di malattia per escludere condizioni più gravi.

Like this post? Please share to your friends: