Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa c’è da sapere sul prurito nella fibromialgia?

La fibromialgia è un disturbo che provoca dolore diffuso. Uno dei rari sintomi o effetti collaterali che possono essere collegati alla fibromialgia è il prurito. Quindi qual è la connessione tra i due?

Si pensa che la fibromialgia colpisca circa 5 milioni di americani di età compresa tra 18 anni e oltre. I sintomi più comuni della fibromialgia includono dolore intenso, affaticamento estremo e disturbi del sonno.

Meno comuni sintomi di fibromialgia includono formicolio alle mani e ai piedi, mal di testa, sensazione di irritabilità, minzione frequente di notte e sindrome dell’intestino irritabile.

In che modo la fibromialgia si lega al prurito?

Prurito alla pelle

Il prurito non viene spesso menzionato come un sintomo o effetto collaterale della fibromialgia perché è relativamente raro.

In uno studio, esaminando la frequenza di problemi correlati alla pelle nelle persone con fibromialgia, il prurito senza causa identificata è stato riportato dal 3,3% degli individui.

Altri problemi della pelle che sono stati segnalati da persone con fibromialgia incluso:

  • Eccessiva sudorazione – 32 percento
  • Sensazione di bruciore della pelle o delle mucose – 3,4 percento
  • Diverse sensazioni cutanee insolite – 1,7 percento
  • Lesioni cutanee da graffi ripetitivi, grumi pruriginosi su braccia e gambe o aree cutanee ispessite che provocano prurito – 1,9 percento
  • Infiammazione della pelle che non prude – 9,1 per cento

Le persone con fibromialgia sono più sensibili al dolore, alle sensazioni e al tatto rispetto a quelle senza il disturbo. Di conseguenza, uno qualsiasi dei problemi della pelle sopra può sentirsi pungente o prurito a qualcuno con fibromialgia.

Il prurito è menzionato nei criteri di diagnosi della fibromialgia?

L’American College of Rheumatology fornisce criteri per la diagnosi di fibromialgia.

I criteri indicano che il dolore e i sintomi avrebbero dovuto essere avvertiti nell’ultima settimana in almeno 7 aree del corpo su 19. Il numero di aree che si percepiscono dolore è valutato tra 0-19 e indicato come il punteggio WPI (Widespread Pain Index) della persona.

Dopo aver determinato il punteggio WPI, il passo successivo è capire come i sintomi gravi sono con un punteggio di Symptom Severity (SS). Nella prima parte del punteggio SS, i livelli di affaticamento, il risveglio non ristorato e i cambiamenti di pensiero devono essere valutati tra 0-3, con 0 valutato come senza problemi e 3 come grave.

Nella seconda parte del punteggio SS, devono essere controllati altri sintomi che sono stati riscontrati nell’ultima settimana. Uno di questi molti sintomi include il prurito.

Un medico calcolerà il punteggio dal WPI e dal totale SS per lavorare se la persona ha fibromialgia. Tutti i sintomi dovrebbero essere durati per almeno 3 mesi a un livello simile e non essere spiegati da un’altra condizione.

Le cause

La causa del prurito per le persone con fibromialgia non è chiara. Tuttavia, quanto segue può svolgere un ruolo.

Sistema nervoso centrale

Il sistema nervoso centrale è costituito da cervello, midollo spinale e nervi. Il sistema nervoso centrale comunica le informazioni su tutto il corpo attraverso una rete di cellule nervose

Gli scienziati pensano che le persone con fibromialgia sperimentino cambiamenti nel modo in cui il sistema nervoso centrale elabora i loro messaggi di dolore. Questi cambiamenti possono svilupparsi a causa di livelli anormali di alcune sostanze chimiche nel cervello che segnalano il dolore, chiamate neurotrasmettitori.

I ricercatori credono anche che i recettori del dolore nel cervello possano sviluppare una memoria muscolare del dolore. Questo può farli diventare più sensibili e reagire in modo eccessivo ai segnali del dolore.

Il prurito può manifestarsi nella fibromialgia a causa dell’attivazione di alcune fibre nervose che causano una sensazione di prurito. Prurito e dolore condividono un percorso comune posizionato nel midollo spinale. Il dolore e il prurito attivano anche le stesse aree del cervello sensoriale. Qualcuno che è sensibile al dolore può anche essere sensibile al prurito.

Il prurito costante può innescare un “ciclo di prurito”. Inizialmente, il graffio allevia il prurito, ma con il graffio costante la pelle si danneggia. Questo rende il prurito peggiore, quindi la persona si gratta di più e prude di più.

Squilibri chimici

Le persone con fibromialgia hanno livelli anormali dei neurotrasmettitori dopamina, noradrenalina e serotonina nel cervello. I neurotrasmettitori sono messaggeri chimici che controllano la comunicazione in tutto il cervello e il corpo.

La ricerca che esamina il ruolo della serotonina nella pelle ha scoperto che livelli anormali di serotonina causano prurito ai topi. I ricercatori hanno anche scoperto che quando la serotonina viene rilasciata in risposta al dolore, vengono attivati ​​alcuni recettori che causano prurito.

Grattando il prurito provoca il rilascio di serotonina come antidolorifico, che attiva di nuovo i recettori e provoca più prurito.

Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), come la sertralina e la fluoxetina, possono aiutare a ridurre il prurito cutaneo.

Effetti collaterali del trattamento

una selezione di diversi farmaci in una scatola

I farmaci che sono usati per trattare la fibromialgia, compresi antidolorifici e antidepressivi e farmaci anti-sequestro, a volte possono avere effetti collaterali di prurito in alcune persone. Questi farmaci includono:

  • Paracetamolo – ha un raro effetto collaterale di pelle, eruzione cutanea, orticaria o prurito
  • Ibuprofen – uno degli effetti collaterali più comuni è la prurito della pelle
  • Naproxen sodio – prurito è un effetto collaterale comune
  • Tramadolo – la prurito della pelle è un effetto collaterale comune
  • Duloxetina e milnacipran – bruciore, gattonare, prurito, intorpidimento, formicolio, “spilli e aghi” o sensazioni di formicolio sono effetti collaterali meno comuni
  • Pregabalin – prurito è un effetto collaterale raro

Se il prurito viene sperimentato con farmaci fibromialgici, le persone dovrebbero verificare con un medico per assicurarsi che i sintomi non siano una reazione allergica. In alcuni casi di prurito, potrebbe essere necessario modificare il dosaggio o il farmaco.

Rimedi casalinghi e farmaci

Non ci sono linee guida su come trattare il prurito nella fibromialgia.Tuttavia, una volta identificata la causa di un prurito, può essere trattata.

La riduzione dei sintomi del dolore può trattare il prurito attivato dal dolore nella fibromialgia. I farmaci per trattare il dolore da fibromialgia includono:

  • Antidolorifici – acetaminofene da banco, ibuprofene e naprossene sodico o tramadolo prescritto
  • Antidepressivi – duloxetina, milnacipran e amitriptilina
  • Farmaci anticonvulsivi – gabapentin e pregabalin

Se uno di questi farmaci provoca prurito, un medico può raccomandare un dosaggio o un farmaco alternativo.

Per trattare il prurito causato dal ciclo di graffi da pelle danneggiata, le seguenti misure possono fornire sollievo:

usando la crema idratante su un gomito

  • Idrata la pelle colpita almeno una volta al giorno, soprattutto dopo bagni e docce
  • Evitare sapone profumato o lozioni idratanti
  • Usando creme o gel rinfrescanti sulla pelle
  • Usando creme o lozioni anti-prurito a breve termine contenenti almeno l’1% di idrocortisone o calamina con capsaicina
  • Creme e lozioni anestetiche per la pelle come la pramoxina possono ridurre il prurito
  • Evitare graffi, tagliare le unghie e indossare i guanti durante la notte
  • Applicazione di impacchi freschi e umidi nell’area interessata
  • Fare un bagno tiepido e aggiungere bicarbonato di sodio, farina d’avena non cotta o farina d’avena colloidale
  • Fare una doccia calda o fredda
  • Riduzione al minimo dello stress attraverso la terapia cognitivo comportamentale (CBT) o metodi di rilassamento come la meditazione o lo yoga

Il prurito persistente può interferire con il sonno e la mancanza di sonno potrebbe peggiorare i sintomi della fibromialgia. Anche i graffi continui possono provocare infezioni.

Se una persona con fibromialgia sta vivendo prurito persistente, dovrebbero controllare i loro sintomi con un medico.

prospettiva

Il prurito associato alla fibromialgia è raro. Tuttavia, può essere un problema scomodo e irritante per chi lo sperimenta.

A seconda della causa del prurito, molti metodi possono essere usati per alleviare i sintomi, curare il prurito e mirare ad eliminare la causa. Mentre diverse misure di auto-cura possono essere applicate a casa, è sempre meglio chiedere il parere di un medico se qualcuno ha la fibromialgia e sta anche vivendo prurito.

Like this post? Please share to your friends: