Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa c’è da sapere sull’adenite esenterica?

La linfoadenite mesenterica, nota anche come adenite mesenterica, è un’infiammazione dei linfonodi nel mesentere.

Il mesentere attacca l’intestino alla parete addominale e lo tiene in posizione. In genere, la linfoadenite mesenterica risulta da un’infezione intestinale.

Un’infezione è solitamente lieve e va via senza trattamento. Può essere confuso con l’appendicite. È più probabile che colpisca i bambini sotto i 16 anni rispetto agli adulti.

Le cause

Man holding stomaco in qualche disagio

I linfonodi o le ghiandole fanno parte del sistema linfatico.

Si verificano in tutto il corpo. Come parte del sistema immunitario, i linfonodi aiutano a proteggere il corpo da infezioni e malattie.

Conservano i linfociti, che sono globuli bianchi che combattono le infezioni.

Quando si verifica l’infezione, il numero dei globuli bianchi aumenta e le ghiandole linfatiche si gonfiano e diventano dolorose. I linfonodi più vicini all’infezione saranno i più colpiti.

Se le ghiandole linfatiche del mesentere reagiscono a un’infezione nell’addome o nell’intestino, si gonfiano e diventano dolorose, causando disagio addominale.

L’adenite mesenterica di solito deriva da un’infezione virale o batterica. Può anche verificarsi con alcuni tipi di cancro o malattia infiammatoria intestinale (IBD).

Sintomi e complicanze

I sintomi di adenite mesenterica sono simili a quelli dell’appendicite, ma la condizione non è così grave.

I sintomi includono:

  • mal di stomaco
  • febbre
  • diarrea
  • nausea e vomito

Il dolore allo stomaco può essere localizzato vicino all’ombelico, al lato inferiore, destro o possibilmente diffuso. A volte, possono verificarsi mal di gola o sintomi di raffreddore prima che inizi il dolore.

Può anche svilupparsi un’infezione delle alte vie respiratorie.

L’adenite mesenterica è normalmente mite e dura solo pochi giorni. Nella maggior parte dei casi, il problema si risolve senza intervento.

Tuttavia, si dovrebbe cercare un aiuto medico se il dolore peggiora o si verifica uno dei seguenti eventi:

  • improvviso forte dolore allo stomaco
  • mal di stomaco con febbre
  • mal di stomaco con diarrea o vomito

Una persona dovrebbe anche vedere un medico se il dolore interferisce con il sonno e se c’è un cambiamento nell’appetito o nelle abitudini intestinali che non si risolvono da sole.

L’adenite mesenterica non è normalmente pericolosa, ma avere a lungo i linfonodi gonfiati può essere un segno di qualcosa di più serio.

Se le ghiandole sono gonfie a causa di una grave infezione batterica e non vengono trattate, possono diffondersi nel sangue e questo può portare alla sepsi. La sepsi è un’infezione del sangue ed è pericolosa per la vita.

I sintomi di adenite mesenterica possono essere confusi con quelli di una gravidanza extrauterina, così come di appendicite. Se una donna ha sintomi e lei potrebbe essere incinta, dovrebbe cercare aiuto medico subito.

Diagnosi

Uomo con ecografia addominale

In alcuni casi, l’adenite mesenterica è difficile da diagnosticare perché il dolore è diffuso.

Un medico può confermare una diagnosi di adenite mesenterica mediante:

  • Esaminando una persona e osservando la loro storia medica.
  • Effettuare studi di imaging, come un’ecografia addominale o una tomografia computerizzata (CTG) sull’addome, per vedere se la persona ha una adenite o un’appendicite mesenterica.
  • Una scansione può mostrare che i linfonodi sono ingranditi o che la parete dell’intestino è ispessita.
  • Invio di un campione di sangue per un test di laboratorio, per verificare se è presente un’infezione e, in caso affermativo, di quale tipo si tratta. Può essere responsabile una serie di agenti patogeni. In Nord America, i batteri più probabilità di causare adenite mesenterica è.

Trattamento e rimedi casalinghi

I casi lievi di adenite mesenterica spesso scompaiono da soli, sebbene alcuni trattamenti possano contribuire ad alleviare i sintomi.

I farmaci da banco (OTC) per il trattamento del dolore e della febbre possono aiutare ad alleviare alcuni dei fastidi.

Per infezioni batteriche da moderate a gravi, un medico può prescrivere un antibiotico.

Altri suggerimenti per aiutare il recupero includono:

  • ricevendo molto riposo per aiutare il corpo a recuperare
  • bere molti liquidi per aiutare a prevenire la disidratazione, specialmente dopo vomito e diarrea
  • applicare calore alla zona addominale per alleviare parte del dolore

I rimedi casalinghi possono anche aiutare con l’adenite mesenterica. Le opzioni di trattamento naturale che possono supportare la salute immunitaria e aiutare a combattere l’infezione includono:

  • Echinacea: un’erba che deriva dalla pianta dell’echinacea e viene usata per combattere le infezioni. L’erba può potenziare il sistema immunitario e rimuovere le tossine che causano l’infezione. Questo può aiutare ad accelerare il processo di guarigione.
  • Indaco selvatico: questo integratore è noto per le sue proprietà anti-infiammatorie, ma deve essere usato con l’echinacea o può essere tossico. Usato correttamente, può purificare il sistema immunitario e aiuta a combattere le malattie.
  • Liquirizia: usata per trattare una varietà di infezioni perché è antinfiammatoria e migliora la protezione della mucosa. Può anche aiutare con adenite mesenterica caricando il tratto intestinale con batteri sani.

Al momento, ci sono poche prove scientifiche a supporto dell’uso di questi rimedi naturali, comunque.

Prevenzione

L’adenite mesenterica non è sempre prevenibile, ma a volte il rischio di infezioni batteriche e virali può essere ridotto.

Alcune cose che le persone possono fare per ridurre il rischio di adenite mesenterica includono:

  • Lavare le mani regolarmente con acqua e sapone. Questo può uccidere batteri e virus per evitare di diffonderli ad altre persone.
  • Evitare una persona che è malata. Alcuni batteri e virus possono essere diffusi attraverso il contatto ravvicinato con gli altri.
  • Disinfezione. Cerca di mantenere pulite le aree in cui il cibo è preparato e disinfetta regolarmente i luoghi, come i bagni, che potrebbero essere contaminati.

Gli studi suggeriscono che coloro che soffrono di adenite mesenterica durante l’infanzia o l’adolescenza hanno un rischio più basso di colite ulcerosa in età avanzata.

Like this post? Please share to your friends: