Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa c’è da sapere sull’ADHD nei bambini piccoli?

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è una condizione che colpisce milioni di bambini e spesso continua nell’età adulta.

I bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) hanno difficoltà a prestare attenzione e spesso mostrano comportamenti iperattivi e impulsivi. Queste caratteristiche dell’ADHD spesso influenzano le relazioni del bambino con familiari, amici e insegnanti.

A che età inizia l’ADHD e ci sono sintomi che possono essere osservati nei neonati e nei bambini piccoli? In questa fase iniziale, c’è qualcosa che può essere fatto per trattare l’ADHD?

A che età sono stati diagnosticati bambini con ADHD?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), negli Stati Uniti circa 6,4 milioni di bambini di età compresa tra 4 e 17 anni sono stati diagnosticati con ADHD.

La maggior parte dei bambini con ADHD sono diagnosticati durante il loro tempo alla scuola elementare. L’età media alla quale viene diagnosticata l’ADHD è l’età 7. I bambini con ADHD lieve vengono di solito diagnosticati intorno agli 8 anni e i bambini con ADHD severa tendono a essere diagnosticati prima, a 5 anni.

Nel 2011, l’American Academy of Pediatrics (AAP) ha ampliato le linee guida per la diagnosi e il trattamento dell’ADHD da bambini di età compresa tra 6 e 12 anni per includere bambini in età prescolare e adolescenti di età compresa tra 4 e 18 anni. Tuttavia, non ci sono linee guida cliniche per diagnosticare bambini con meno di 4 anni con ADHD.

Esistono prove che l’ADHD possa essere diagnosticato nei bambini?

Fumo della donna incinta

Sebbene le linee guida AAP non affrontino la diagnosi di ADHD nei bambini di 3 anni e più giovani, ci sono prove che i bambini vengono diagnosticati e trattati per l’ADHD.

Possibili cause e fattori di rischio che indicano che l’ADHD è visibile nell’infanzia includono:

  • Genetica
  • Mamma che fa uso di droghe, alcool o fumo durante la gravidanza o esposizione a tossine ambientali durante la gravidanza
  • Nascita prematura o basso peso alla nascita
  • Problemi del sistema nervoso centrale nei momenti critici dello sviluppo

Gli studi hanno dimostrato che i seguenti possono essere i primi indicatori di ADHD. È importante notare che solo perché un bambino ha alcuni di questi segni e sintomi non significa che essi hanno l’ADHD:

  • Diminuzione del tasso di crescita della testa
  • Ritardo nello sviluppo motorio, nella parola e nel linguaggio
  • Difficoltà comportamentali

Uno studio mostra che un terzo dei bambini con ADHD aveva ritardi nello sviluppo del linguaggio a 9 mesi. Due terzi hanno sperimentato un ritardo nella parola e nella lingua a 18 mesi.

Alcuni ricercatori suggeriscono che l’ADHD può essere diagnosticato in modo affidabile nei bambini attraverso valutazioni approfondite non appena raggiungono i 3 anni di età. Uno studio condotto su bambini in età scolare fa notare che le madri hanno riferito sintomi di ADHD a partire da o prima dei 4 anni in due terzi dei bambini.

Mentre non ci sono criteri per diagnosticare i bambini con ADHD, la ricerca mostra che i bambini di 3 anni che presentano sintomi di ADHD sono suscettibili di soddisfare i criteri diagnostici per l’ADHD all’età di 13 anni.

L’indagine nazionale sulla salute dei bambini 2010-2011 ha rilevato che c’erano circa 194.000 bambini tra i 2 ei 5 anni che erano stati diagnosticati con ADHD.

Segni e sintomi iniziali di ADHD nei bambini

È difficile notare i sintomi dell’ADHD nei bambini di età inferiore ai 4 anni. I bambini di questa età cambiano rapidamente e non sono sempre in grado di osservare i comportamenti elencati nel Manuale diagnostico e statistico (DSM-V) per l’ADHD.

I bambini che hanno molta energia, o che sono molto attivi e non hanno l’ADHD, possono di solito concentrarsi quando necessario per storie o guardare nei libri illustrati. Sono anche in grado di sedersi e fare un puzzle o mettere via i giocattoli.

Piccolo ragazzo che legge con sua madre

Tuttavia, i bambini con ADHD sono spesso incapaci di fare queste cose. Possono esibire comportamenti estremi che disturbano le attività e le relazioni. Devono inoltre visualizzare questi comportamenti per almeno 6 mesi in più di un ambiente, ad esempio a casa e all’asilo nido.

I bambini con ADHD possono:

  • Sii irrequieto
  • Corri, arrampicati, salta su tutto
  • Essere costantemente “in movimento” o sembrare come se fossero “guidati da un motore”
  • Parla ininterrottamente
  • Essere incapace di concentrarsi o ascoltare a lungo
  • Trovalo difficile sederti, fare un sonnellino e sederti a mangiare

Tuttavia, alcuni bambini con ADHD potrebbero essere in grado di concentrarsi su cose che li interessano, come giocattoli particolari.

Tempi di attenzione brevi, impulsività, scoppi d’ira e alti livelli di attività sono normali durante alcune fasi dello sviluppo. Se un genitore o un caregiver pensa che il loro bambino mostri un comportamento eccessivo, intenso, frequente e che influisce sulla vita familiare, dovrebbe parlare con il medico del loro bambino per la valutazione.

Diagnosi di ADHD nei bambini

Non ci sono linee guida per diagnosticare e valutare l’ADHD nei bambini piccoli. Tuttavia, le linee guida stabiliscono che un medico dovrebbe valutare qualsiasi età da 4 a 18 anni che mostra problemi comportamentali e sintomi di ADHD, tra cui disattenzione, iperattività o impulsività per l’ADHD.

Per diagnosticare l’ADHD, un medico può:

  • Effettuare una visita medica
  • Guarda la storia medica personale e familiare, così come i registri scolastici
  • Chiedi alla famiglia, agli insegnanti, alle babysitter e agli allenatori di compilare un questionario
  • Confronta i sintomi e il comportamento con i criteri ADHD e le scale di valutazione

Diagnosticare il disturbo in età prescolare o nei bambini più piccoli è una sfida. Problemi con lo sviluppo, come ritardi nella lingua, potrebbero essere erroneamente diagnosticati come ADHD.

Altre condizioni mediche possono causare sintomi simili all’ADHD. Questi includono:

  • Danno cerebrale
  • Problemi di apprendimento o linguistici
  • Disturbi dell’umore compresi depressione e ansia
  • Altri disturbi psichiatrici
  • Disturbi convulsivi
  • Problemi di sonno
  • Problemi alla tiroide
  • Problemi di vista o udito

I bambini in età prescolare o più giovani che mostrano sintomi di ADHD dovrebbero essere valutati da uno specialista come un logopedista, un pediatra dello sviluppo, uno psicologo o uno psichiatra al fine di raggiungere una diagnosi affidabile.

Trattamenti per l’ADHD nei bambini

Non ci sono attualmente linee guida disponibili per il trattamento dell’ADHD nei bambini piccoli.

Dottore con bambino e madre

Nei bambini in età prescolare di età compresa tra 4 e 5 anni, potrebbero essere raccomandati diversi trattamenti. Uno è la terapia comportamentale, che è una terapia comportamentale gestita da genitori o insegnanti basata sull’evidenza.

Un altro è il farmaco ADHD metilfenidato. Se la terapia comportamentale non migliora in modo significativo i sintomi del bambino o se i sintomi continuano a essere da moderati a gravi, questa opzione deve essere presa in considerazione.

Se viene prescritto un farmaco, un medico monitorerà e modificherà la dose somministrata al bambino per garantire che si ottenga il massimo beneficio riducendo al minimo gli effetti collaterali.

Sebbene il metilfenidato sia raccomandato come seconda linea di trattamento dopo la terapia comportamentale, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti non ha approvato questo farmaco per l’uso nei bambini sotto i 6 anni. Il farmaco non è stato ancora studiato in questa fascia di età.

Alcuni studi dimostrano che i farmaci stimolanti per l’ADHD, come il metilfenidato, influenzano la crescita dei bambini, mentre altri dimostrano che non è così. Sono necessarie ulteriori ricerche

I genitori hanno segnalato effetti collaterali con questi farmaci, come perdita di peso, insonnia, perdita di appetito, esplosioni emotive e ansia.

Trattamento precoce per i più piccoli

Un rapporto presentato da un funzionario del CDC, al Georgia Mental Health Forum presso il Carter Center di Atlanta nel 2014, ha suggerito che più di 10.000 bambini americani di età compresa tra 2 e 3 anni potrebbero essere medicati per l’ADHD al di fuori delle linee guida stabilite a livello nazionale.

I dati raccolti dalla commissione per la tutela della salute dei cittadini Commissione per i diritti umani rileva che il numero di bambini trattati per l’ADHD e altri problemi di salute mentale potrebbe essere ancora più alto. Dicono che oltre ai 10.000 bambini prescritti farmaci ADHD, ci sono:

  • 318.997 su farmaci anti-ansia
  • 46,102 su antidepressivi
  • 3.760 su antipsicotici

Hanno anche scoperto che tra i bambini di età compresa tra 0-1 anni:

  • 249.669 stanno assumendo farmaci anti-ansia
  • 24.406 stanno prendendo antidepressivi
  • 1.422 stanno assumendo farmaci per l’ADHD
  • 654 stanno assumendo antipsicotici

Non ci sono linee guida per il trattamento di bambini piccoli o con ADHD. Tuttavia, se si seguissero le linee guida del bambino in età prescolare, la terapia comportamentale sarebbe di solito esplorata per prima.

Le figure sopra indicano che neonati e bambini piccoli possono essere sottoposti a una sovra-medicazione. Le cifre dell’AAP suggeriscono che quasi 1 su 2 bambini in età prescolare non ricevono alcuna terapia comportamentale e che 1 su 4 viene trattato solo con farmaci.

AAP afferma che i medici devono valutare i rischi di iniziare i farmaci per l’ADHD in tenera età contro il danno di ritardare diagnosi e trattamento.

prospettiva

Può essere difficile diagnosticare un bambino con ADHD prima dei 4 o 5 anni. Se i genitori o gli assistenti sanitari sospettano che il loro bambino possa avere ADHD, dovrebbero chiedere consiglio a un medico.

Un medico prima escluderà altre possibili condizioni. Se, dopo la valutazione, un medico diagnostica un bambino con ADHD, offrirà consigli, supporto e informazioni sulla terapia comportamentale. Con il trattamento, i sintomi di ADHD possono essere gestiti efficacemente.

Like this post? Please share to your friends: