Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa c’è da sapere sulla tendinite estensoria?

I tendini estensori si trovano appena sotto la pelle della mano o nella parte superiore dei piedi. La tendinite estensoria è un’infiammazione di questi tendini e molti fattori possono causarla.

I tendini sono fasce di tessuto che collegano i muscoli alle ossa. I tendini estensori collegano le ossa delle dita ai muscoli del dorso della mano che aiutano a raddrizzare le dita e il pollice. Nei piedi, collegano le ossa delle dita dei piedi ai muscoli nella parte anteriore delle gambe.

Fatti veloci:

  • La pelle che ricopre i tendini estensori è molto sottile e c’è poco tessuto muscolare o grasso per proteggerli.
  • I tendini sono spesso in una parte del corpo frequentemente utilizzata
  • Questi due fattori li rendono molto suscettibili alle lesioni.
  • C’è molto che può essere fatto per prevenire tendiniti estensori, inclusi esercizi di rafforzamento e riposo.

Le cause

tendini estensori della mano

La causa più comune è l’uso eccessivo di muscoli, ossa e tendini nei piedi o nelle mani.

Nei piedi, è più spesso causato da:

  • passare un sacco di tempo in piedi
  • indossare scarpe troppo strette
  • utilizzando calzature inadeguate per uno sport o un’attività

Nelle mani, la causa più comune di tendinite estensore è un’attività che utilizza le mani e i polsi in un movimento ripetitivo come:

  • digitazione prolungata o ad alto impatto con una tastiera non ergonomica
  • praticare o suonare uno strumento, come il pianoforte o la chitarra, eccessivamente
  • praticare regolarmente sport che stressano mani e polsi, incluso il baseball o il racquetball

Il maglio è un tipo comune di lesione che si presenta alle dita, specialmente negli atleti. Si verifica quando la punta del dito viene colpita con forza, ad esempio con una palla, che danneggia il tendine che corre lungo la parte superiore del dito.

Senza trattamento, il tendine può diventare permanentemente danneggiato, causando il mancato allineamento della punta del dito.

Sintomi e diagnosi

Il sintomo più comune di tendinite estensore, sia che si verifichi nel piede o nella mano, è il dolore. Nei piedi, il dolore è solitamente localizzato nella parte superiore del piede, di solito vicino al centro del piede. Nelle mani, il dolore tende a verificarsi sulla parte superiore della mano.

Altri sintomi di tendinite estensoria includono:

  • arrossamento, calore o gonfiore vicino alla ferita
  • aumento del disagio con l’attività
  • crepitio, che è una sensazione croccante o un suono sopra il tendine interessato
  • rigidità dell’articolazione

La diagnosi di tendinite estensoria di solito richiede un esame fisico e una storia con un medico. Il medico farà domande sul dolore e altri sintomi.

Le domande più frequenti riguardano se qualcosa fa meglio o peggio il dolore, la storia dei sintomi, e se qualcosa scatena il disagio.

A volte, il medico ordinerà un esame radiografico o di risonanza magnetica (MRI) per ottenere uno sguardo dettagliato su tutte le ossa, i muscoli e i tendini intorno alla lesione. Queste immagini possono aiutare il medico a guardare le strutture intorno al dolore per vedere dove si trova il danno e se c’è un’altra causa per i sintomi.

Trattamento

ibuprofene

Le lesioni alle mani e ai piedi sono comuni e di solito si risolvono in pochi giorni con le cure di base a casa.

Tuttavia, se il dolore non inizia a migliorare dopo un paio di giorni, o se una persona avverte gonfiore, arrossamento, calore o altri sintomi, deve visitare il medico.

Esiste una gamma di opzioni di trattamento disponibili per la tendinite estensoria.

Riposo e rilassamento

Riposare l’articolazione colpita è fondamentale, soprattutto se la tendinite è causata da un uso eccessivo. È essenziale interrompere l’attività che causa il dolore fino alla guarigione del tendine, per prevenire ulteriori lesioni. Nei casi meno gravi, il riposo può essere tutto ciò che è necessario fino alla guarigione del tendine.

FANS

In alcuni casi, il medico può raccomandare farmaci antinfiammatori, come i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come il paracetamolo o l’ibuprofene.

A volte, invece, è necessario un farmaco più forte, come uno steroide.

Stecche per dita o piedi

Il dito del martello può richiedere una stecca per diverse settimane in modo che il tendine ritorni alla sua posizione precedente e guarisca completamente in posizione.

È importante chiarire con il medico il tempo necessario affinché il dito rimanga nella stecca. È comune dover indossare la stecca continuamente, anche sotto la doccia.

Rimuovendo la stecca e muovendo il dito prima che il tendine sia guarito, è possibile reinizializzare il tendine.

Fisioterapia

La tendinite estensoria del piede può richiedere fisioterapia e stiramenti speciali per un muscolo del polpaccio stretto. Inoltre, alcuni chirurghi ortopedici o podologi raccomandano l’uso di una stecca o di inserti di scarpe ortesi.

Chirurgia

La chirurgia per riparare la tendinite estensoria è rara e di solito riservata a casi molto speciali o unici. Se si considera la riparazione chirurgica dei tendini estensori, le persone dovrebbero assicurarsi di vedere un chirurgo con esperienza nell’esecuzione di questo tipo di procedure.

Prevenzione e recupero

allacciare le scarpe da corsa

La tendinite estensoria delle mani e dei piedi può essere prevenuta:

  • indossare scarpe che supportano i piedi e le caviglie
  • indossare le scarpe giuste quando si fa un’attività
  • fare pause durante l’esecuzione di attività ripetitive che aggravano la lesione

È importante prestare attenzione a come si sentono le mani e i piedi e apportare le modifiche necessarie. Evitare o adattare un’attività che causa dolore è importante.

Qualcuno che ha un intervento chirurgico per riparare la tendinite estensoria può avere un periodo di recupero più lungo e può richiedere una riabilitazione o una terapia fisica per riguadagnare la piena funzionalità.

Come con qualsiasi intervento chirurgico, c’è il rischio di infezione, sanguinamento o altre complicazioni. Gli individui dovrebbero parlare con il chirurgo di potenziali problemi prima dell’intervento chirurgico.

prospettiva

La prognosi della tendinite estensoria è eccellente; nella maggior parte dei casi, una persona con questa condizione fa un pieno recupero senza problemi duraturi nelle articolazioni colpite. Quanto tempo ci vuole per recuperare dipende da quanto sia grave la tendinite, e quanto bene una persona lo ha gestito.

Ad esempio, una persona che riposa correttamente si riprenderà più rapidamente di una persona che “attraversa” e continua a utilizzare l’articolazione interessata.

Sebbene possa essere doloroso, la tendinite estensoria è una malattia facilmente prevenibile e facilmente curabile. È importante vedere il medico con qualsiasi dolore, specialmente nelle mani o nei piedi.

La diagnosi e il trattamento rapidi sono la chiave per ridurre al minimo il danno e il recupero dei tendini.

Like this post? Please share to your friends: