Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa c’è da sapere sulle palpitazioni cardiache e la menopausa?

Le donne possono preoccuparsi della menopausa per diversi motivi.

Alcuni potrebbero vederlo come una pietra miliare significativa, equivalente alla fine di anni fertili. Altri possono preoccuparsi di sintomi ben noti, come vampate di calore e sudorazioni notturne.

Altri sintomi comuni possono includere secchezza vaginale e disagio durante il sesso, difficoltà a dormire, umore basso o ansia, riduzione del desiderio sessuale e problemi di memoria e concentrazione.

Le palpitazioni cardiache non sono parlate così diffusamente e sono suscettibili di prendere molte donne in menopausa di sorpresa. Possono verificarsi a causa di cambiamenti ormonali durante i periodi, la gravidanza e la menopausa e sono spesso temporanei.

Quali sono le palpitazioni cardiache?

donna che controlla l'impulso

Le palpitazioni cardiache sono anche chiamate battito cardiaco irregolare o aritmia. Questi sono i battiti del cuore che sono improvvisamente più evidenti rispetto ai normali battiti del cuore.

Durante una palpitazione, il cuore può battere, fluttuare, correre o battere irregolarmente. Le palpitazioni sono spesso di breve durata, della durata di pochi secondi o, peggio, di alcuni minuti.

Le palpitazioni possono sembrare allarmanti, ma sono spesso innocue e non segnalano necessariamente un problema serio. Tuttavia, le persone dovrebbero comunque vedere un medico se si verificano.

Cause delle palpitazioni cardiache della menopausa

Una donna che a volte sente il suo cuore correre o perdere un battito potrebbe avere le palpitazioni cardiache della menopausa. Questo è un sintomo comune di perimenopausa.

Perimenopausa è il momento prima della menopausa, che, a sua volta, è quando una donna non ha avuto un periodo di 12 mesi. In seguito, si dice che le donne siano nella fase postmenopausa.

Le palpitazioni cardiache sono il risultato diretto di livelli più bassi dell’estrogeno ormone femminile, che porta ad una iperstimolazione del cuore.

Tale diminuzione della produzione di ormoni può essere collegata a un aumento sia della frequenza cardiaca e della frequenza nelle palpitazioni, sia delle aritmie non minacciose.

Quando vedere un dottore

Mentre tali palpitazioni sono generalmente innocue, non dovrebbero essere ignorate.

Si consiglia vivamente a una donna che soffre di palpitazioni di consultare un medico per una diagnosi e di escludere eventuali anomalie.

I medici in particolare vogliono indagare se le palpitazioni sono legate a mancanza di respiro, vertigini o fastidio al torace.

Le palpitazioni cardiache della menopausa possono aumentare la frequenza cardiaca di 8-16 battiti al minuto. Alcune donne, tuttavia, hanno riportato aumenti molto più grandi, con la frequenza cardiaca che raggiungeva fino a 200 battiti al minuto.

Le donne in menopausa che soffrono di battito cardiaco irregolare vengono spesso trattate con metodi naturali. Quando i problemi sono causati da livelli ridotti di estrogeni, il trattamento può comportare cambiamenti dello stile di vita e rimedi naturali combinati.

Alcuni cambiamenti nello stile di vita possono aiutare a ridurre l’insorgere di palpitazioni della menopausa. Loro includono:

  • ridurre l’assunzione di caffeina bevendo meno caffè e altre bevande pesanti da caffeina
  • tagliando o evitando stimolanti, come sigarette e alcol
  • praticare tecniche di rilassamento, come yoga, consapevolezza ed esercizi di respirazione

Rischio cardiaco e menopausa

Pillole HRT

Secondo la British Heart Foundation (BHF), le donne, in generale, hanno un rischio minore di essere affette da malattia coronarica (CHD) prima della menopausa. In seguito, il rischio di CHD aumenta e continua a salire.

Alle donne che presentano sintomi spiacevoli può essere prescritta una terapia ormonale sostitutiva (HRT) per alleviare questi problemi.

In passato, si pensava che la terapia ormonale sostitutiva avesse l’ulteriore vantaggio di aiutare a proteggere le donne contro la malattia coronarica. Tuttavia, ricerche più recenti suggeriscono che non è così.

Inoltre, il BHF sostiene che alcune forme di HRT possono aumentare leggermente il rischio di CAD e ictus.

Allo stesso modo, le stesse terapie possono aumentare il rischio di trombosi venosa profonda (TVP) e embolia polmonare (PE). Questo è particolarmente vero nel primo anno di assunzione della terapia ormonale sostitutiva.

È importante ricordare, tuttavia, che la TOS può essere molto efficace per alleviare i sintomi della menopausa. Infatti, per la maggior parte delle donne in menopausa, specialmente quelle sotto i 60 anni, i benefici della TOS superano i rischi.

Non esiste una soluzione valida per tutti, ovviamente. Ogni donna è diversa, motivo per cui è importante parlare con un medico se la terapia ormonale sostitutiva è appropriata.

Il rischio di malattie cardiache aumenta per tutti, man mano che invecchiano. Ma per le donne, c’è un netto aumento dopo la menopausa. Quindi, è vitale fare tutto il possibile per mantenere il cuore sano. Una buona alimentazione ha un ruolo importante da svolgere qui. Mangiare un sacco di frutta, verdura, pesce e pollame sono tutti buoni. Le persone dovrebbero anche evitare di ingrassare, in quanto possono aggiungere stress al cuore e far salire la pressione sanguigna.

Tuttavia, c’è di più per mantenersi in salute rispetto alla semplice nutrizione e al mantenimento di un peso sano.

Depressione e cuore

La ricerca riportata dalla North American Menopause Society suggerisce che una storia di depressione è un altro fattore di rischio per la malattia coronarica (CAD) e può essere basata sull’età di una donna. Ha dimostrato che le donne di età inferiore ai 65 anni hanno maggiori probabilità di sviluppare CAD, a causa della depressione, rispetto alle donne anziane.

Signora anziana depressa

Mentre gli scienziati devono ancora scoprire esattamente perché la depressione e le malattie cardiache sono collegate, è noto che la depressione aumenta la produzione di ormoni dello stress nel corpo.

Questi ormoni, tra cui l’adrenalina e il cortisolo, possono accelerare la frequenza cardiaca e aumentare la pressione sanguigna.

Le persone depresse possono migliorare la loro salute generale e la salute del loro cuore con il trattamento. Questo potrebbe essere l’avvio di una forma di meccanismo di auto-coping, la ricerca di terapia medica o entrambi.

Il Centro nazionale delle risorse per la salute delle donne suggerisce i seguenti meccanismi di coping buoni:

  • evitare di essere troppo duro con se stessi
  • mantenere attivo
  • socializzare e stare con gli altri
  • impostare obiettivi realizzabili

Se una donna sta attraversando una perimenopausa e sta sperimentando sintomi che coinvolgono il cuore, queste attività di sollevamento dell’umore possono essere utili.

Altre idee per sollevare il proprio umore includono:

  • ascoltando della musica preferita
  • essere spontanei
  • raggomitolarsi con un buon libro
  • sistemarsi per guardare una commedia o un film in TV
  • giocando con un animale domestico

Chiunque abbia la sensazione di essere depresso dovrebbe parlare immediatamente con il proprio medico o altro operatore sanitario.

Like this post? Please share to your friends: