Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa dovresti fare per un brufolo sul pene?

I brufoli possono svilupparsi sul pene, anche se sono più comuni in altre parti del corpo. I brufoli sono generalmente innocui e potrebbe non essere motivo di preoccupazione se si sviluppa sul pene.

I brufoli, tuttavia, a volte possono assomigliare ai sintomi di altre condizioni, come una malattia sessualmente trasmissibile o STD, e quindi è importante sapere se una crescita su o intorno al pene ha bisogno di cure mediche.

Questo articolo discuterà altri segni a cui prestare attenzione che potrebbero indicare una STD, i metodi per trattare un brufolo sul pene e quando vedere un medico.

Cos’è un brufolo?

I brufoli si sviluppano quando le ghiandole sebacee sulla superficie della pelle vengono bloccate da olio, cellule morte della pelle o altri detriti.

Questo blocco può innescare una risposta immunitaria, causando l’infiammazione e il rigonfiamento della zona.

Il piccolo nodulo risultante è noto come un brufolo, e brufoli possono verificarsi ovunque sul corpo.

Segni di un STD

uomo che apre pantaloncini per ispezionare se ha un brufolo sul pene

I brufoli appaiono come piccole protuberanze rotonde sulla superficie della pelle. La base è solitamente rossa o color carne.

La punta di un brufolo può essere bianca (whiteheads), nera (punti neri) o dello stesso colore della base, a seconda del tipo di detriti che ha causato l’accumulo. Alcuni brufoli contengono anche pus.

I fattori che aumentano la probabilità di un brufolo includono:

  • vestiti attillati
  • umidità
  • sudorazione eccessiva
  • rasatura
  • scarsa igiene
  • pelle grassa

Essere consapevoli di questi fattori può aiutare a determinare la probabilità che si tratti di un semplice brufolo che si è sviluppato o qualcos’altro.

Brufoli possono verificarsi a prescindere dall’attività sessuale, che aiuta anche a restringere la causa di un bernoccolo.

È possibile che una STD li stia causando se qualcuno è sessualmente attivo e si verificano anche altri sintomi.

Ci sono tre malattie sessualmente trasmissibili, di cui forniamo dettagli qui, con sintomi che potrebbero essere scambiati per brufoli.

Verruche genitali

Un sintomo principale delle verruche genitali è la crescita di piccole protuberanze color carne sull’albero o sulla testa del pene.

Le punte delle verruche possono essere a forma di cavolfiore e possono variare notevolmente di dimensioni. È anche possibile che le verruche genitali appaiano sulle aree circostanti il ​​pene, come lo scroto o la parte interna della coscia.

Le verruche genitali spesso scompaiono da sole, ma possono essere facilmente trattate con creme o congelamenti e terapie termiche.

Herpes genitale

L’herpes genitale provoca vesciche grigio-bianche con una base rossa da sviluppare sul pene o sulle aree circostanti. Sono spesso a disagio, prurito e possono diffondersi nell’ano.

Le vesciche possono diventare piaghe aperte e trasudano fluidi e si incrostano. Le vesciche possono anche apparire intorno alla bocca o alle labbra.

L’herpes genitale viene solitamente trattato con farmaci antivirali.

Sifilide

Ulcere indolori bianche o rosse sopra o intorno al pene possono svilupparsi come un sintomo di sifilide.

Un’infezione batterica causa la condizione e può comportare gravi rischi per la salute se non trattata.

La sifilide viene generalmente trattata con antibiotici.

Trattamento

L'uomo più anziano sotto la doccia

Raramente è richiesto un trattamento medico per i brufoli. I brufoli spariranno da soli dopo alcuni giorni, nella maggior parte dei casi.

È importante evitare prurito o scoppiare i brufoli. Questo può peggiorare la condizione e può causare cicatrici permanenti e infezioni sovrapposte.

Affrontare le probabili cause dei brufoli è il metodo migliore per impedire che si sviluppino di nuovo.

I metodi per ridurre il rischio di brufoli comprendono:

  • evitando ambienti umidi
  • riducendo al minimo le attività che inducono alla sudorazione
  • indossare abiti larghi ed evitare indumenti che si sfregano e causano attriti
  • fare la doccia regolarmente
  • evitando di sfregare o toccare la regione colpita
  • cambio biancheria da letto e abbigliamento regolarmente

I farmaci da banco (OTC), come il perossido di benzoile, l’acido salicilico o gli esfolianti, possono essere utili per ridurre l’aspetto dei brufoli.

La regione attorno al pene è molto sensibile, quindi questi farmaci devono essere usati con cautela.

Quando vedere un dottore

Un medico dovrebbe essere visto se si verificano brufoli con altri sintomi che possono includere:

  • febbre
  • mal di testa
  • fatica
  • gonfiore in altre zone, come ghiandole all’inguine
  • eruzioni cutanee o irritazione
  • piaghe che si sviluppano in altre aree, incluso il viso
  • dolori muscolari

Porta via

Se è stata intrapresa un’azione per ridurre il rischio di sviluppo di un brufolo, o non scompaiono dopo una settimana, può valere la pena consultare un medico.

Se c’è qualche incertezza sul fatto che una crescita sia un brufolo o meno, è importante consultare un medico, per assicurarsi che non siano un sintomo di una condizione più grave.

Like this post? Please share to your friends: