Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa dovresti sapere sull’actinomicosi

L’actinomicosi è una malattia infettiva rara, in cui i batteri si diffondono da una parte all’altra del corpo attraverso i tessuti corporei, e occasionalmente il sangue. Può influenzare la pelle o le aree più profonde del corpo.

La maggior parte delle infezioni batteriche rimane in una parte del corpo. In caso di actinomicosi, i danni all’area intorno a cui vivono i batteri, a causa di lesioni o traumi, possono portare i batteri a spostarsi in altre aree.

L’actinomicosi può portare a un’infiammazione cronica, purulenta o piena di pus dei tessuti profondi. Può provocare la morte dei tessuti e la formazione di cavità e massa fibrotica, o “nodi” di tessuto fibroso.

Il numero esatto di persone colpite non è noto. L’infezione non è contagiosa, perché i batteri non possono sopravvivere all’esterno del corpo umano. È più probabile che colpisca gli uomini rispetto alle donne e sia più comune negli adulti che nei bambini.

L’actinomicosi colpisce gli animali più spesso degli umani. Bovini, suini, cavalli e cani possono svilupparlo. Anche gli animali selvatici possono essere colpiti, ed è comune tra i canguri. Sebbene sia gli animali che gli esseri umani hanno batteri actinomyces, ognuno è influenzato da specie diverse che non passano avanti e indietro tra loro.

Questo articolo esaminerà l’actinomicosi nell’uomo.

Le cause

L’actinomicosi è causata dalle specie di batteri Actinomyces, come e.

[batteri]

La maggior parte delle persone ha batteri Actinomyces nel rivestimento della bocca, della gola, del tubo digerente e del tratto urinario, ed è presente nel tratto genitale femminile.

I batteri vivono in modo innocuo nel corpo, ma diventano pericolosi se una persona sviluppa una malattia o se c’è un danno al rivestimento tissutale che causa la diffusione dei batteri fuori dal suo ambiente normale.

I batteri Actinomyces sono anaerobici, il che significa che prosperano in profondità nei tessuti del corpo dove i livelli di ossigeno sono molto bassi. I batteri che vivono all’interno dei tessuti più profondi sono difficili da diagnosticare e spesso richiedono più tempo per essere curati.

La malattia può essere innescata quando i tessuti interni del corpo sono perforati, ad esempio, da qualcosa di tagliente nell’esofago, o attraverso la carie o malattie gengivali.

Con il progredire della malattia, gli ascessi dolorosi possono formarsi e crescere di dimensioni, di solito in un periodo di mesi. A volte può essere così grave da penetrare nelle ossa e nei muscoli circostanti. Le infezioni possono essere abbastanza grandi da rompersi la pelle, perdendo grandi quantità di pus.

tipi

L’actinomicosi può verificarsi praticamente in qualsiasi parte del corpo umano, ma alcune parti sono più comunemente colpite.

Poco più della metà di tutti i casi colpisce l’area della testa e del collo, e il resto si verifica in aree come il torace e il tratto gastrointestinale.

Esistono quattro tipi principali:

Actinomicosi orocervicofacciale

L’actinomicosi orocervicofacciale interessa la bocca, la mandibola o il collo e di solito deriva da problemi dentali, spesso causati dalla carie e dalla scarsa igiene orale.

[dolore alla bocca]

I batteri vivono nella placca dentale. Anche il trauma alla bocca o al viso può innescarlo, comprese le particelle che feriscono la mucosa. Può anche svilupparsi dopo una procedura dentale.

L’infezione può essere ovvia in una volta o entro una o più settimane dal verificarsi del trauma. Il paziente noterà un gonfiore duro e doloroso nel tessuto cutaneo o molle, noto come fibrosi “legnosa”, oppure potrebbe sviluppare un ascesso.

È la forma più comune e rappresenta il 50 percento di tutti i casi.

Actinomicosi toracica

L’infezione da actinomicosi toracica può svilupparsi nelle vie aeree e nei polmoni.

Accade spesso quando i batteri dalla bocca e dalla gola vengono involontariamente inalato e penetrano nei polmoni.

I sintomi colpiscono i polmoni all’inizio, ma possono estendersi all’area intorno ai polmoni, alla cavità toracica e alle vertebre del tronco superiore. Il paziente può manifestare debolezza, febbre, tosse produttiva e grave perdita di peso.

Actinomicosi addominale

Infezione addominale actinomicosi si verifica nell’addome, ma può colpire altre parti del sistema digestivo, dall’esofago all’area anorettale.

Accade spesso dopo un caso di appendicite. Il paziente spesso sviluppa ascessi, febbre persistente e dolore. Actinomyces nella cavità addominale può portare a infezioni all’interno del pericardio, che è la sacca intorno al cuore, o all’interno del fegato o della milza. A volte può verificarsi un’infezione pelvica secondaria.

Actinomicosi pelvica

L’actinomicosi pelvica si verifica all’interno della pelvi. L’infezione può diffondersi dalla vagina. Un tempo si riteneva che le donne che utilizzavano un dispositivo intrauterino (IUD) per la contraccezione avevano una maggiore probabilità di sviluppare questo tipo di infezione con un uso prolungato, ma il rischio ora è stimato essere molto basso, intorno allo 0,001%.

Alcune procedure ginecologiche possono rendere più probabile per le donne lo sviluppo di actinomicosi pelvica. I batteri possono anche causare ascessi nelle ovaie e nelle tube di Falloppio e possono portare a complicazioni con altri organi all’interno dell’addome e del bacino.

Raramente, l’actinomicosi colpisce il sistema nervoso centrale (SNC). Questo può accadere direttamente a causa di una lesione sul collo o sul viso, o può diffondersi da altrove. Può portare ad ascessi cerebrali, causando mal di testa e sintomi neurologici.

Un altro tipo raro colpisce la pelle e le ossa, di solito quando l’infezione si diffonde dai tessuti più profondi.

Sintomi

L’actinomicosi può assumere una varietà di forme. Può anche imitare altre infezioni e persino neoplasie.

[Actinomicosi]

La malattia caratterizza tipicamente un numero di ascessi piccoli e interconnessi.

I sintomi differiscono in base al tipo di actinomicosi, ma possono includere:

  • Gonfiore e infiammazione nel sito dell’infezione
  • Danni tissutali e tessuto cicatriziale
  • Ascessi, o grumi pieni di pus
  • Piccoli fori o tunnel nel tessuto chiamati fistole che possono fuoriuscire una specie di pus bitorzoluto.

La gravità dei sintomi dipende principalmente dall’area del corpo interessata dall’infezione.

Ci possono essere dolore e febbre, insieme a dolori muscolari, stanchezza e una sensazione generale di malessere. Si stima che dal 75% al ​​95% delle lesioni e delle infezioni da actinomicosi coinvolgano anche altri batteri. L’actinomicosi non agisce sempre da sola.

Diagnosi

Le indagini di laboratorio che vengono utilizzate per diagnosticare l’actinomicosi includono l’esame al microscopio di una coltura di espettorato o pus o tessuto prelevato da una biopsia.

Pus o tessuto contengono tipicamente granuli di zolfo giallo.

Trattamento

L’actinomicosi può essere una condizione cronica e il trattamento a lungo termine con antibiotici è comune. I pazienti possono aver bisogno di un trattamento che va da 6 settimane a 12 mesi.

In alcuni casi, la chirurgia viene eseguita per drenare un ascesso o per rimuovere una parte infetta, dopo di che può essere necessario un ciclo di antibiotici di 3 mesi per risolvere il problema.

Per ridurre la possibilità di sviluppare actinomicosi, i pazienti devono evitare l’abuso di alcool, mantenere una buona salute, tenere sotto controllo le condizioni mediche croniche e praticare una buona igiene dentale.

Nei paesi con un buon accesso agli antibiotici e ai servizi dentistici, l’incidenza di actinomicosi tende ad essere più bassa.

Like this post? Please share to your friends: