Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Cosa dovresti sapere sulla neurosarcoidosi

La neurosarcoidosi è una forma di sarcoidosi, che è una malattia infiammatoria a lungo termine.

La sarcoidosi di solito colpisce i polmoni, sebbene possa interessare quasi tutti gli organi. Quando colpisce il sistema nervoso, la condizione è chiamata neurosarcoidosi.

Secondo la Fondazione per la sarcoidosi, i sintomi della neurosarcoidosi possono manifestarsi improvvisamente o svilupparsi lentamente.

Dati rapidi sulla neurosarcoidosi:

  • L’infiammazione del cervello caratterizza la condizione.
  • Di solito, colpisce i nervi facciali e craniali nel cervello.
  • Attualmente non esiste una cura, ma ci sono trattamenti che possono ridurre i sintomi.

Quali sono i sintomi?

scansione cerebrale

I sintomi possono variare a seconda di quale parte del cervello è influenzata dall’infiammazione.

Anche se di solito colpisce i nervi del viso e del cranio, la neurosarcoidosi può anche colpire la ghiandola pituitaria, i nervi periferici e l’area dell’ipotalamo del cervello.

I sintomi possono includere:

  • Paralisi di Bell, che porta alla debolezza unilaterale dei muscoli facciali
  • visione doppia
  • perdita dell’udito
  • mal di testa
  • problemi di linguaggio
  • irritabilità
  • perdita di memoria
  • cambiamenti di umore
  • demenza
  • allucinazioni
  • convulsioni

Se la ghiandola pituitaria è interessata, possono verificarsi ulteriori sintomi, tra cui:

  • fatica
  • minzione frequente
  • sete eccessiva

Trattamento

Non esiste uno standard per il trattamento della neurosarcoidosi. Le opzioni di trattamento possono includere una qualsiasi o una delle seguenti combinazioni:

I corticosteroidi

selezione di pillole in bottiglia

I corticosteroidi sono spesso prescritti per il trattamento della neurosarcoidosi. I farmaci agiscono riducendo l’infiammazione nel cervello, che riduce i sintomi. Per il trattamento della neurosarcoidosi, i corticosteroidi vengono solitamente assunti per via orale.

Gli steroidi sono spesso prescritti in una dose elevata all’inizio. Dopo che i sintomi sono diminuiti, il dosaggio viene gradualmente ridotto.

Sebbene gli steroidi siano la prima linea di trattamento per la neurosarcoidosi, i farmaci possono causare molti effetti collaterali, specialmente se presi per un lungo periodo di tempo.

Gli effetti collaterali degli steroidi possono includere perdita ossea, aumento degli zuccheri nel sangue e diminuzione del sistema immunitario. Possono verificarsi anche aumento di peso, sbalzi d’umore e problemi di sonno.

Farmaco immunosoppressivo

Se gli steroidi non sono efficaci o non possono essere utilizzati, possono essere prescritti farmaci immunosoppressori.

I farmaci immunosoppressori agiscono impedendo la crescita cellulare e diminuendo l’attività del sistema immunitario.

Le persone che prendono questo tipo di farmaci sono ad aumentato rischio di sviluppare un’infezione.

Farmaci antidolorifici

L’infiammazione di alcuni nervi può essere dolorosa e può essere trattata con antidolorifici.

I farmaci antidolorifici possono includere stupefacenti che possono anche causare effetti collaterali come nausea, secchezza delle fauci e sonnolenza.

I farmaci per il dolore narcotico possono anche essere assuefazione e di solito vengono prescritti solo a breve termine.

I farmaci anti-sequestro sono un’altra forma di farmaco che può essere usato per trattare le persone con neurosarcoidosi.

Radiazione

La radioterapia può occasionalmente essere raccomandata per il trattamento di masse o escrescenze causate da neurosarcoidosi, anche se non viene utilizzata tutte le volte che i farmaci.

Le masse possono svilupparsi a causa di infiammazione. Le radiazioni mirate possono essere utilizzate nei casi in cui le masse non rispondono ad altri trattamenti, come gli steroidi.

Terapia occupazionale e fisica

Tutti i sintomi del cervello causati dalla neurosarcoidosi possono portare a problemi con la vita quotidiana.

Qualcuno con neurosarcoidosi può scoprire che la terapia occupazionale e fisica può contribuire a migliorare il loro funzionamento e la qualità della vita.

Il trattamento per la neurosarcoidosi può comportare una combinazione delle opzioni di cui sopra.

La ricerca di trattamenti per minimizzare i sintomi con pochi effetti collaterali è continuamente oggetto di ricerca.

Cause contro sclerosi multipla

Una diagnosi non è sempre facile e la neurosarcoidosi può essere confusa con altre condizioni, inclusa la sclerosi multipla.

Nelle persone con sclerosi multipla, qualcosa innesca il sistema immunitario per attaccare il cervello. I segnali da e verso il cervello vengono interrotti.

Molti degli stessi sintomi della sclerosi multipla si verificano anche con la neurosarcoidosi, che può rendere difficile la diagnosi.

In alcuni casi di neurosarcoidosi sono presenti sintomi di sarcoidosi sistemica, come articolazioni dolenti, linfonodi ingrossati e dolore ai piedi e alle mani.

È più facile distinguere tra sclerosi multipla e neurosarcoidosi quando si presentano sintomi generali di sarcoidosi.

Alcuni sintomi, come le allucinazioni, possono anche indicare la sclerosi multipla.

A causa dei sintomi simili, di solito sono necessari vari test per fare una diagnosi. Ma non esiste un test specifico per diagnosticare la neurosarcoidosi.

I medici possono fare diversi test per escludere la sclerosi multipla e altri disturbi cerebrali. Vari tipi di test di imaging, come tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI), ad esempio, possono essere eseguiti per verificare l’infiammazione dei nervi.

prospettiva

uomo anziano con una scansione CT

Le prospettive per le persone con neurosarcoidosi variano. Molte persone si riprendono e conducono una vita attiva, anche se possono volerci mesi.

Secondo l’Istituto nazionale di disturbi neurologici e ictus, circa due terzi delle persone con neurosarcoidosi guariscono completamente. Ma circa un terzo delle persone con questa condizione ha sintomi per tutta la vita. La gravità dei loro sintomi può andare e venire.

Alcuni modelli di sintomi aiutano i medici a prevedere l’esito.

Ad esempio, quando si manifestano sintomi come meningite cronica e convulsioni, con il progredire della malattia, può essere un segno che sarà più difficile da trattare.

Aspettativa di vita

Non esiste una specifica aspettativa di vita prevista per le persone con neurosarcoidosi.

In un piccolo numero di casi, le complicazioni derivanti dal trattamento possono essere fatali.Ad esempio, i farmaci che sopprimono il sistema immunitario possono portare a infezioni potenzialmente letali, come la meningite e la polmonite.

Le persone con diagnosi di neurosarcoidosi spesso hanno bisogno di vedere il loro medico regolarmente per monitorare la condizione. Frequenti test di imaging e analisi del sangue possono anche essere necessari per determinare la presenza di infiammazione. In alcuni casi, i farmaci sono necessari per tutta la vita.

La diagnosi precoce della condizione consente un trattamento tempestivo e può migliorare l’esito.

Like this post? Please share to your friends: