Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa fa un clistere al caffè?

Una tazza di caffè al mattino è un must per coloro che si affidano alla caffeina per iniziare la giornata. Tuttavia, molte persone trovano anche che la loro tazza di caffè mattutina le faccia letteralmente “andare” in bagno e avere un movimento intestinale.

Lo stesso principio viene applicato da coloro che usano clisteri di caffè per svuotare l’intestino.

I clisteri di caffè sono una tecnica di medicina alternativa che non ha una quantità significativa di ricerche per sostenerlo. Inoltre, ci sono potenziali effetti collaterali che spesso superano i benefici.

Mentre clisteri di caffè possono essere un’opzione per alcune persone che desiderano alleviare la stitichezza o prepararsi per una procedura, i medici in genere non li raccomandano.

Cos’è un clistere al caffè?

Un clistere è una pratica che comporta l’inserimento di liquido nel retto per alleviare la stitichezza o per preparare una procedura per guardare l’intestino.

caffè

La costipazione di lunga data può essere molto spiacevole e dannosa, portando a un possibile blocco dell’intestino tenue e persino a un buco nell’intestino.

Le persone hanno usato una serie di sostanze per un clistere. Più comunemente, una persona utilizzerà acqua, olio minerale o acqua con una piccola quantità di sapone aggiunto ad essa.

Tuttavia, alcune persone hanno provato clisteri usando altri liquidi, incluso il caffè. Si dice che i clisteri di caffè abbiano benefici per la salute unici, ma possono essere piuttosto pericolosi se usati in modo errato o troppo spesso.

Ci sono anche alcuni componenti del caffè che si dice offrano benefici per la salute. Si dice che un composto di caffè chiamato palmestol palmitate stimoli l’attività di un enzima chiamato glutatione S-transferasi, che apre il dotto biliare nel fegato. Questo aiuta a liberare più bile dal fegato per abbattere i componenti alimentari e migliorare la digestione.

Si dice che altri tre componenti del caffè – teobromina, teofillina e caffeina – allarghino i vasi sanguigni e il dotto biliare ancora di più, il che aumenta il flusso della bile.

Prove a favore e contro l’uso di clisteri di caffè

Diversi studi sono stati effettuati per indagare l’uso di clisteri di caffè.

Uno studio pubblicato nel 2014 ha studiato l’uso di clisteri di caffè in preparazione per la video capsula endoscopica, che consente al medico di visualizzare le parti interne dell’intestino.

I ricercatori hanno suddiviso i 34 partecipanti dello studio in due gruppi. Il primo gruppo ha ricevuto un clistere di caffè più polietilenglicole e il secondo gruppo ha ricevuto solo glicole polietilenico.

I ricercatori hanno scoperto che non vi era alcuna differenza tra i due gruppi in termini di visibilità della prima porzione dell’intestino tenue. Tuttavia, i medici hanno scoperto che la visibilità dei segmenti medi e inferiori dell’intestino tenue era migliore nei partecipanti a cui era stato somministrato il clistere di caffè.

Un articolo pubblicato nel dettaglio un caso di infiammazione del colon e del retto da una donna coreana che ha usato clisteri di caffè.

La donna di 60 anni aveva usato una preparazione tradizionale di 2 cucchiai di caffè tostato macinato mescolato con 1 litro di acqua. Ha raffreddato l’acqua e ha usato la miscela come un clistere. Dopo circa 24 ore, ha iniziato a sperimentare sanguinamento e dolore rettale.

Gli autori hanno sottolineato che i clisteri di caffè hanno anche causato casi di morte riferiti a causa di squilibri elettrolitici e infezioni batteriche dopo frequenti clisteri di caffè. Hanno concluso dicendo che “il clistere del caffè non ha alcun beneficio dimostrato e comporta notevoli rischi di provocare complicazioni indesiderate”.

C’è molta ricerca in conflitto per quanto riguarda i clisteri di caffè. Di conseguenza, i medici non li raccomandano come metodo alternativo durante la preparazione di una procedura. Ci sono clisteri commercialmente preparati che sono disponibili e molto più sicuri per periodi di stitichezza occasionale.

Passi di un clistere al caffè

Strumenti per un clistere al caffè

Le persone dovrebbero sempre parlare con un medico prima di sottoporsi a un clistere al caffè per assicurarsi che non abbiano alcun rischio per la salute che potrebbe impedire loro di eseguirlo con successo.

La regola numero uno da ricordare quando si prepara un clistere al caffè è che il liquido non dovrebbe mai essere caldo. I liquidi a temperatura ambiente non bruceranno, mentre il caffè caldo lo farà e questo può essere particolarmente devastante per il delicato tessuto rettale.

I seguenti passaggi possono essere utilizzati per eseguire un clistere di caffè.

  • Preparare 2 cucchiai di caffè in una miscela da 1 litro di acqua distillata. Il caffè può essere preparato in una macchina da caffè tradizionale che produce circa 4 tazze di caffè da 8 once. Non dovrebbero esserci motivi nel caffè.
  • Lasciare un tempo sufficiente affinché la miscela di caffè si raffreddi a temperatura ambiente. Non usare mai acqua calda o calda per il clistere.
  • Metti gli asciugamani su un letto, divano o altra area dove la persona può sdraiarsi sul lato sinistro per instillare l’acqua. Essere vicino al bagno sarà utile in quanto la persona potrebbe aver bisogno di usare il bagno con urgenza.
  • Instillare la miscela di caffè nel retto utilizzando un sistema di clistere. Questi possono essere spesso acquistati presso il drugstore. La maggior parte ha una bottiglia d’acqua con un tubo attaccato che viene inserito nel retto.
  • Una persona potrebbe desiderare di utilizzare un lubrificante a base d’acqua sul bordo della punta per garantire facilità di inserimento.
  • Instillare il più possibile la soluzione di caffè / acqua da 1 litro nel retto. L’intera soluzione potrebbe non entrare e non dovrebbe essere forzata.
  • La soluzione deve essere tenuta nel retto per 10-15 minuti. I cloni sono più efficaci se tenuti per questo periodo di tempo. In seguito, una persona dovrebbe provare ad andare in bagno.
  • Una persona potrebbe dover ripetere il clistere poche ore dopo se non ha avuto risultati significativi dal primo.

Rischi e considerazioni

È importante non ripetere una procedura di clistere troppo spesso poiché le ripetizioni possono far perdere una quantità significativa di elettroliti, che sono importanti per mantenere l’equilibrio dei liquidi nel corpo.

Diarrea prolungata da clisteri costanti può anche portare a squilibri elettrolitici dannosi, e una persona che ne fa esperienza dovrebbe rivolgersi al medico.

Poiché non si sa molto sui potenziali benefici a lungo termine o sui rischi legati a un clistere di caffè, è improbabile che molti medici lo raccomandino. Potenziali rischi, come irritazione intestinale, reazione allergica, lesioni e perdite di elettroliti, possono causare gravi problemi di salute.

La disponibilità di altre opzioni in termini di componenti del clistere, come clisteri di acqua naturale o sapone-schiuma, può renderli l’opzione preferita per costipazione occasionale.

Tuttavia, fare affidamento su clisteri invece di cercare di avere un movimento intestinale senza assistenza può influenzare l’intestino e può rendere più difficile andare senza usare clisteri in futuro.

Se una persona ha difficoltà ad andare in bagno regolarmente, è importante che ricerchi un medico per determinare se esiste una condizione medica sottostante che potrebbe essere trattata.

Cos’è la terapia Gerson?

La terapia Gerson è un approccio alla guarigione sviluppato dal medico tedesco-americano Max Gerson, che visse dalla fine del 1880 alla metà degli anni ’50. Gerson sosteneva l’uso di clisteri di caffè insieme a una dieta a base vegetale come mezzo per curare e disintossicare il corpo.

Oggi, il Gerson Institute, che è dedicato a continuare la sua ricerca medica, mantiene vive le sue idee. Il dottor Gerson vide i clisteri di caffè come mezzo per disintossicare il corpo dei “veleni” che vivono nei tessuti e nel corpo.

Secondo un documento del Gerson Institute, i clisteri di caffè hanno i seguenti vantaggi:

Verdure

  • Produzione di energia cellulare potenziata
  • Migliore salute dei tessuti
  • Ricrescita della circolazione sanguigna
  • Migliore immunità
  • Crescita cellulare migliorata

Oltre ai clisteri di caffè, la terapia Gerson prevede anche un’alimentazione ricca di potassio, ma povera di sodio. Il Dr. Gerson riteneva che questo approccio dietetico potesse riparare le cellule danneggiate e potenzialmente persino combattere le cellule cancerose correggendo i danni ai tessuti.

La maggior parte dei medici e dei naturopati scoraggerà le persone dal provare clisteri di caffè. Clisteri da banco sono un’opzione più sicura.

Clisteri di caffè sono stati studiati per i loro usi di trattamento alternativi per alcuni tipi di cancro. Le persone dovrebbero sempre informare il proprio medico di eventuali terapie complementari o alternative che stanno prendendo in considerazione. Alcune di queste terapie possono interagire con i piani di trattamento di un medico.

Like this post? Please share to your friends: