Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa mangiare ed evitare se hai GERD

La malattia da reflusso gastroesofageo si ha quando il contenuto dello stomaco ritorna regolarmente nel tubo del cibo, che è il tubo muscolare che collega la gola allo stomaco. Questo rigurgito provoca sintomi fastidiosi di bruciore di stomaco e dolore epigastrico.

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) colpisce circa il 20% della popolazione americana.

Gli effetti della condizione possono essere ridotti evitando determinati cibi trigger e seguendo altri suggerimenti dietetici.

Dieta

Dal momento che la GERD è una malattia digestiva, esiste spesso un legame tra la dieta di una persona ei suoi sintomi. Per questo motivo, i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita possono fare molto per trattare molti casi di GERD.

Un articolo pubblicato nel trovato una connessione tra esofagite da reflusso e diete che sono alti in alcuni articoli.

Gli alimenti che potrebbero peggiorare i sintomi della MRGE includono:

  • Carne, che tende ad essere ricca di colesterolo e acidi grassi
  • Oli e cibi ricchi di grassi, che possono causare lo sfintere nello stomaco di rilassarsi
  • Sale in quantità elevate
  • Alimenti ricchi di calcio, come latte, carne e formaggio, probabilmente perché sono anche ricchi di grassi saturi

latte

Uno studio pubblicato ha esaminato la relazione tra allergie al latte vaccino e sintomi di GERD nei bambini.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini con allergie al latte di mucca hanno probabilità di sperimentare sintomi di GERD quando bevono. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare se questo è anche il caso per gli adulti.

Se una persona avverte regolarmente sintomi di GERD dopo aver mangiato prodotti caseari a base di latte vaccino, può essere una buona idea eliminarli dalla dieta.

Colesterolo

Un altro studio, pubblicato in, ha esplorato la relazione tra colesterolo e GERD.

I risultati hanno indicato che le persone che hanno consumato più colesterolo, acidi grassi saturi e più calorie da grassi hanno avuto più sintomi di GERD.

Altre fiammate di cibo

[cola e GERD]

Ci sono anche altri cibi che alcuni medici raccomandano alle persone con GERD di evitare.

Gli alimenti che possono causare l’infiammazione da GERD includono:

  • Cioccolato
  • menta
  • Bevande gassate
  • Bevande acide come succo d’arancia e caffè
  • Alimenti acidi come la salsa di pomodoro

Sebbene ci siano poche evidenze cliniche che questi alimenti siano legati alla GERD, le esperienze di alcune persone con questa condizione suggeriscono che questi alimenti potrebbero peggiorare i sintomi e, pertanto, dovrebbero essere evitati.

Tuttavia, si tratta di trigger condizionali e potrebbero non essere applicabili a tutti.

Alimenti che possono aiutare i sintomi di GERD

Fino a poco tempo fa, GERD non era molto ben compreso. C’era poca evidenza clinica per suggerire che cambiare la dieta potesse cambiare i sintomi.

Uno studio del 2013 su oltre 500 persone ha rilevato che alcuni alimenti sembrano ridurre l’incidenza dei sintomi di GERD.

Gli alimenti che possono ridurre i sintomi di GERD includono:

  • Proteine ​​da fonti a basso contenuto di colesterolo come tonno, salmone, anacardi, mandorle e lenticchie
  • Alcuni carboidrati, trovati in frutta naturale, verdura e alcuni cereali
  • La vitamina C, ad esempio nelle patate, può aiutare a ridurre i sintomi
  • Frutta come bacche, mele, meloni, pesche, agrumi e pomodori possono aiutare
  • Le uova, nonostante il loro contenuto di colesterolo, sembrano ridurre i sintomi della GERD

La fibra nella dieta è stata collegata a un minor numero di sintomi da GERD. I ricercatori hanno notato che mentre le persone aumentano i livelli di fibre alimentari nella loro dieta, i sintomi di GERD diminuiscono.

La dieta grilletto-alimentare

La dieta trigger-food comporta l’eliminazione di cibi trigger comuni, come caffè e cioccolato, al fine di ridurre i sintomi. Questi metodi hanno scarso sostegno clinico e i risultati variano tra gli individui.

Una linea guida pubblicata dagli Stati che elimina gli alimenti trigger non è raccomandata nel trattamento della MRGE, perché la connessione dietetica non è semplice.

La linea guida suggerisce che, piuttosto che eliminare gli alimenti che scatenano i sintomi, l’obiettivo dovrebbe essere quello di guarire il sistema digestivo.

Cos’è GERD?

Quando una persona deglutisce, il cibo passa attraverso il tubo del cibo fino allo stomaco. Un anello di tessuto muscolare chiamato contrazioni dello sfintere esofageo inferiore dopo aver permesso il cibo nello stomaco. Questo impedisce al cibo di tornare nella pipa del cibo.

[GERD]

Quando lo sfintere esofageo non si chiude correttamente, il contenuto dello stomaco può ricadere nel tubo del cibo, causando GERD.

Quando i sintomi di GERD si verificano più di due volte a settimana per un periodo di più di 3 settimane, è considerato un disturbo cronico.

Altri nomi comuni per la condizione includono:

  • Reflusso acido
  • Bruciore di stomaco
  • Indigestione acida
  • Rigurgito acido
  • Riflusso

La MRGE che non viene controllata può portare a gravi problemi di salute come l’esofago di Barrett. In questa condizione, il normale rivestimento del tubo alimentare viene sostituito con un diverso tipo di tessuto e in questo settore c’è un rischio più elevato di cancro.

Sintomi di GERD

Per la maggior parte delle persone, GERD provoca la sensazione nota come bruciore di stomaco. Questo va da una sensazione di bruciore al petto alla sensazione che il cibo sia bloccato in gola. Le persone con GERD possono anche sperimentare nausea dopo aver mangiato.

Ci sono anche alcuni sintomi meno comuni di GERD, tra cui:

  • singhiozzo
  • burping
  • Respiro sibilante o tosse debole
  • Gola infiammata
  • Cambiamenti vocali
  • Raucedine in voce
  • Rigurgito alimentare

Distendersi subito dopo aver mangiato può peggiorare i sintomi. Per alcune persone, i sintomi sono peggiori durante la notte. Le persone che avvertono i sintomi del GERD durante la notte possono trovare sollievo alzando la testa mentre dormono ed evitando i pasti prima di dormire.

Trattamenti per GERD

Secondo la Mayo Clinic, le persone possono acquistare farmaci da banco (OTC) per il trattamento di GERD.Questi includono antiacidi come Gaviscon, che neutralizza l’acido dello stomaco.

Le persone possono anche ottenere bloccanti dei recettori H-2, come Zantac, che può ridurre la produzione di acido gastrico fino a 12 ore. Gli inibitori della pompa protonica OTC sono bloccanti più potenti. Un individuo non dovrebbe usare nessuno di questi farmaci per più di 2 o 3 settimane.

I medicinali soggetti a prescrizione includono i bloccanti dell’acido più forti. Mentre efficaci, sono stati collegati alla carenza di vitamina B-12 e un piccolo rischio di frattura ossea.

Baclofen può aiutare a controllare i sintomi riducendo il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore, ma gli effetti avversi comprendono affaticamento e confusione.

Strategia dietetica olistica per GERD

Oltre ai cambiamenti nella dieta, un piano di trattamento olistico alla GERD richiede altre considerazioni.

Per molti problemi digestivi, può essere utile ripristinare l’equilibrio della flora batterica nell’intestino. I cibi fermentati possono aiutare a raggiungere questo obiettivo.

I batteri su questi alimenti sono noti come probiotici. I probiotici aiutano a ridurre i problemi digestivi bilanciando il sistema digestivo nel suo complesso.

Gli alimenti che contengono naturalmente probiotici includono:

  • Yogurt
  • kefir
  • Crauti grezzi
  • Kimchi crudo
  • Sottaceti fermentati crudi
  • Kombucha, una bevanda fermentata al tè

Le persone con GERD possono scoprire che i cibi probiotici possono aiutare. I probiotici aiutano a combattere un ceppo batterico noto come, che può essere collegato ai loro sintomi.

Rimedi naturali

Altri trattamenti naturali che possono aiutare includono la corteccia di olmo sdrucciolevole, che contiene alti livelli di mucillagine. La mucillagine può ricoprire e lenire la gola e lo stomaco, e può anche causare la secrezione di muco nello stomaco, che lo protegge dal danno acido.

Includere la corteccia di olmo scivoloso in un regime quotidiano può aiutare a trattare i sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo.

Le prime ricerche pubblicate suggeriscono che un supplemento di melatonina per via orale possa anche aiutare a trattare i sintomi della GERD. Tuttavia, è raccomandato solo come parte del processo e ulteriori studi sono necessari per confermare questi risultati.

Altri cambiamenti nello stile di vita

Un articolo pubblicato suggerisce che perdere peso e mantenere la testa sollevata durante il sonno può aiutare a ridurre i sintomi di GERD.

Questo dovrebbe essere considerato un passo nel piano di trattamento olistico.

Outlook per le persone con GERD

Sebbene GERD sia considerato un disturbo cronico, non deve essere permanente.

I cambiamenti dello stile di vita e i farmaci possono aiutare. Se questi non funzionano, la chirurgia può essere utilizzata per rafforzare lo sfintere esofageo inferiore.

Con un trattamento appropriato, le persone con GERD possono seguire uno stile di vita normale. I pazienti devono sempre parlare con un medico prima di apportare modifiche al loro piano di trattamento.

Like this post? Please share to your friends: