Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cosa sapere sulle cicatrici di mastectomia

Una mastectomia è un modo di trattare il cancro al seno rimuovendo chirurgicamente il seno o una porzione del seno. La cicatrice è il risultato dell’intervento.

L’incisione e l’approccio chirurgico che un chirurgo esegue quando si esegue una mastectomia dipendono sia dalla quantità di tessuto mammario che deve essere rimosso, sia dal desiderio di ricostruzione della donna dopo la procedura.

Fatti veloci sulle cicatrici di mastectomia:

  • Gli approcci chirurgici come la chirurgia del capezzolo possono modificare l’aspetto delle cicatrici.
  • L’approccio può dipendere dalla dimensione e dall’estensione del tumore.
  • Il desiderio di ricostruzione di una donna determina anche il tipo di incisione utilizzata.

Approcci di incisione di mastectomia

Donna con cicatrice di mastectomia.

Spesso, l’aspetto di una cicatrice di mastectomia dipende dall’incisione e dall’approccio che un chirurgo prende.

Per iniziare l’intervento chirurgico, un chirurgo praticherà un’incisione sulla pelle del torace per esporre la parte interna del seno.

Una volta che il chirurgo ha rimosso il tessuto mammario, i muscoli e i linfonodi se necessario, il chirurgo sutura la pelle dove è stata effettuata l’incisione.

Mentre la ferita guarisce, si formerà una cicatrice di mastectomia. Nonostante i diversi approcci descritti in questo articolo, la maggior parte delle cicatrici di mastectomia guarisce in una linea orizzontale sul petto, a volte a forma di mezza luna. Spesso, il tipo di incisione e la conseguente cicatrice dipendono da dove si trovava la lesione al seno.

Nel corso di molti anni di chirurgia del seno, l’approccio che i chirurghi prendono per l’incisione chirurgica è cambiato in modo significativo. Ora ci sono una varietà di opzioni chirurgiche disponibili per le donne, e dovrebbero essere sicuri di chiedere al loro chirurgo quale approccio intendono usare e quale sarà il risultato.

Quali tipi di mastectomia causano cicatrici?

Mentre tutte le forme di mastectomia provocano alcune cicatrici, ci sono una serie di approcci che un chirurgo può adottare:

Mastectomia parziale o lumpectomy

Una mastectomia parziale comporta la rimozione del tumore e alcuni tessuti del seno. A volte il chirurgo rimuove anche una porzione del rivestimento che copre i muscoli del torace.

Una lumpectomia di solito lascia una piccola cicatrice lineare sulla pelle del seno. A volte, i chirurghi possono fare l’incisione nella piega sotto il seno o intorno al capezzolo per nascondere la cicatrice.

Con una mastectomia parziale, la maggior parte del seno viene lasciata intatta e, pertanto, di solito non è necessaria la ricostruzione. Le donne che hanno una mastectomia richiederanno un trattamento con radiazioni dopo l’intervento chirurgico.

Mastectomia che risparmia la pelle

Questo approccio chirurgico viene tipicamente eseguito su donne che pianificano di sottoporsi a ricostruzione immediatamente dopo. Si tratta di rimuovere il seno, l’areola e il capezzolo e il linfonodo oi nodi, ma preservando il resto della pelle del seno della donna.

La conservazione della maggior parte della pelle del seno consente la ricostruzione immediata del seno, utilizzando un impianto o il tessuto della donna. Una mastectomia che risparmia la pelle di solito lascia una cicatrice visibile da media a grande sulla parte anteriore del seno. Tuttavia, il chirurgo potrebbe essere in grado di nascondere la cicatrice rendendo l’incisione in un posto meno ovvio.

Mastectomia risparmiatore del capezzolo

Una donna sottoposta a mastectomia profilattica o preventiva o che ha un carcinoma mammario di stadio piccolo o precoce può candidarsi a una mastectomia salva-seno. Questa procedura comporta la conservazione della pelle del seno e dell’areola.

Questa tecnica è in genere eseguita su donne con seno più piccolo e si tradurrà in una cicatrice sul lato del seno. Tuttavia, il chirurgo può effettuare l’incisione nella piega sotto il seno alla linea del reggiseno in modo che la cicatrice non sia visibile.

Mastectomia semplice o mastectomia totale

Questo approccio chirurgico comporta la rimozione del seno, areola e capezzolo e, a volte, dei linfonodi, nonché una quantità variabile di pelle del seno, a seconda dei piani per la ricostruzione.

La parete toracica e i linfonodi che sono più lontani dal seno, come i linfonodi ascellari nell’ascella, non vengono rimossi.

Il chirurgo esegue tipicamente un’incisione ovale che gira intorno al capezzolo attraverso la larghezza del seno, lasciando una cicatrice visibile.

Mastectomia radicale modificata

Simile a una mastectomia semplice, questo approccio comporta la rimozione di tutti i tessuti del seno e del seno e dei linfonodi nel seno e nell’ascella. La parete toracica è spesso lasciata intatta. Una mastectomia radicale modificata produrrà una grande cicatrice visibile sul petto.

Trattamenti aggiuntivi

Paziente del cancro al seno che riposa sul sofà con il partner.

L’obiettivo della mastectomia o chirurgia oncologica è quello di rimuovere solo il tessuto necessario per il trattamento del cancro della donna.

Un chirurgo della mammella e un oncologo discuteranno le opzioni e aiuteranno una donna a prendere la decisione migliore per lei. Dopo l’intervento chirurgico, una donna avrà probabilmente dei tubi di drenaggio e avrà bisogno di diverse settimane per riprendersi.

Alcune procedure, come la lumpectomia, di solito non richiedono una degenza in ospedale, mentre le mastectomie spesso richiedono una degenza ospedaliera.

La lunghezza è spesso determinata dal tipo di mastectomia che una donna ha avuto e dal tipo di ricostruzione.

Dopo la mastectomia, un medico può raccomandare radioterapia o chemioterapia per ridurre o uccidere le cellule tumorali rimanenti. Questo può influenzare la guarigione della ferita.

Una donna dovrebbe prestare attenzione ai segni di infezione, come calore, arrossamento o drenaggio dal sito chirurgico e anche febbre, che può indicare un’infezione sistemica.

Ricostruzione del seno dopo mastectomia

La ricostruzione del seno è un’ulteriore opzione chirurgica dopo una mastectomia, in cui un chirurgo ricrea l’aspetto del seno o del seno di una donna al momento della mastectomia o in un secondo momento.

Un chirurgo può prelevare tessuto da un’altra parte del corpo di una donna, utilizzare protesi mammarie o una combinazione di entrambi per ricostruire il seno.

Espansione del tessuto e protesi

Se una donna opta per la ricostruzione dell’impianto, un medico posizionerà un dispositivo noto come espansore tissutale sotto il muscolo del torace o la pelle del seno.

Questo può essere eseguito contemporaneamente alla mastectomia (ricostruzione immediata) o in futuro (ricostruzione ritardata). La donna dovrà visitare il medico più volte per fare in modo che l’impianto si riempia di soluzione salina per espanderlo.

Una volta che la pelle del torace si è allungata e guarita dopo l’intervento, un chirurgo può montare un impianto permanente. Questo di solito si verifica tra 2 e 6 mesi dopo la mastectomia.

In alcune donne, tuttavia, viene inserito un impianto permanente al momento della mastectomia.

Ricostruzione del tessuto autologo

Un’altra opzione è la ricostruzione autologa del tessuto, nota anche come ricostruzione “a lembo”. In questa procedura, un medico preleva il tessuto dall’addome, dalla schiena o dalla natica della donna e usa il lembo della pelle del seno che è stato preservato durante la mastectomia per ricostruire il seno.

Queste possono essere procedure molto dettagliate perché a volte un chirurgo deve ricostruire la circolazione al tessuto mammario.

Ancora una volta, questo tipo di ricostruzione può essere eseguita al momento della mastectomia o in futuro.

Cosa succede se una donna non sceglie la ricostruzione?

Medico che mostra la coppetta in silicone per paziente con carcinoma mammario usata per la chirurgia della ricostruzione del seno.

Secondo BreastCancer.org, circa il 44% delle donne sottoposte a mastectomia non ha optato per una ricostruzione di follow-up.

Molte donne scelgono di non ricostruire il proprio seno per ragioni diverse e personali. Alcuni di questi possono includere:

  • Preoccupazioni per la salute che potrebbero rendere pericolosi o sconsiderati i futuri interventi chirurgici.
  • Il desiderio di riprendere le attività quotidiane più velocemente.
  • Preoccupazioni sull’assunzione di tessuto da altre aree del corpo o sull’uso di un impianto per ricostruire il seno.
  • Preoccupazioni sui costi legati alla ricostruzione.

Alcune donne che non scelgono la ricostruzione possono scegliere di indossare una protesi o un seno artificiale che può essere inserito in un reggiseno o un dispositivo adesivo a forma di seno che si attacca al corpo della donna.

Alcune donne non amano usare queste opzioni e possono riferirsi alla loro decisione di non usare una protesi come “andare piano”.

Ridurre cicatrici senza ricostruzione

Se una donna decide di non ricostruire, dovrebbe parlare con il suo medico delle opzioni chirurgiche che possono rendere la pelle della mastectomia e la pelle risultante il più confortevole possibile.

Ad esempio, un chirurgo può assicurarsi che la cicatrice si trovi il più piatta possibile contro il torace, il che può rendere il torace liscio. Altrimenti, alcune donne sono lasciate con rotoli di pelle sul petto che possono creare un aspetto sporgente.

Anche se questo non è dannoso, a molte donne non piace il suo aspetto.

A volte, un chirurgo può fare quella che è nota come un’incisione “Y” che aggiunge due piccole incisioni alla fine della tradizionale incisione lunga. Questo può ridurre l’incidenza della pelle sporgente.

Tatuaggi mastectomia

Nel febbraio 2017, è stato pubblicato un articolo intitolato “Il ruolo curativo dei tatuaggi postmastectomy”, che illustrava il lavoro di un tatuatore che lavorava con le donne per creare tatuaggi su cicatrici di mastectomia.

Questo è un approccio emergente per le donne che scelgono di non avere la ricostruzione del seno.

Alcune donne hanno anche una ricostruzione del seno e hanno scelto di tatuarsi un tatuatore con un capezzolo che sembra tridimensionale. Ci sono tatuatori specializzati in questo approccio.

Outlook per le cicatrici di mastectomia

La decisione di ricostruire un seno, coprire una cicatrice di mastectomia, o vivere la vita senza indossare una protesi è veramente una donna. È importante che lei parli con un chirurgo di tutte le sue opzioni.

Se lei sente che un medico non rispetta i suoi desideri riguardo alla ricostruzione o alla decisione di non ricostruire il seno, potrebbe desiderare di ottenere una seconda opinione.

A volte una donna potrebbe voler ritardare la decisione riguardo al processo di ricostruzione fino a dopo la sua mastectomia.

Like this post? Please share to your friends: