Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Dairy: è buono o cattivo per te?

Il caseificio è un gruppo alimentare controverso e confuso. Le organizzazioni sanitarie promuovono il caseificio come vitale per migliorare la salute delle ossa, ma altri esperti non sono d’accordo e salutano i prodotti lattiero-caseari come dannosi per la salute. Chi è corretto? Il caseificio è buono o cattivo per la tua salute? Esaminiamo i fatti.

Tabella dei prodotti lattiero-caseari

Cosa dicono le linee guida sanitarie governative? Secondo le linee guida alimentari MyPlate del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), per ottenere tutti i nutrienti necessari dalla dieta, è necessario scegliere cibi e bevande sani da tutti e cinque i gruppi alimentari, inclusi frutta, verdura, cereali, alimenti proteici, e latticini.

Il gruppo di prodotti caseari comprende tutti i prodotti a base di latte fluido e molti alimenti a base di latte. L’USDA raccomanda che le scelte alimentari del gruppo caseario mantengano il loro contenuto di calcio e siano a basso contenuto di grassi o senza grassi. Grasso di latte, yogurt e formaggio che non è a basso contenuto di grassi o senza grassi conterà per il tuo limite di calorie da grassi saturi.

Mentre il latte di soia fortificato con calcio è incluso come parte del gruppo caseario, i prodotti alimentari come burro, panna, panna acida e crema di formaggio non sono inclusi a causa del loro basso contenuto di calcio.

Le raccomandazioni giornaliere dei latticini dipendono dalla tua età. I bambini di 2-3 anni richiedono due tazze di latte al giorno, i bambini di 4-8 anni hanno bisogno di 2,5 tazze al giorno, e tre tazze al giorno sono raccomandate per i 9 anni in su.

Per le persone che non consumano prodotti caseari, l’USDA menziona i seguenti alimenti per contribuire all’apporto di calcio: foglie di cavolo, succhi di calcio fortificati, pane, cereali, riso o latte di mandorle, pesce in scatola, soia, altri alimenti a base di soia, come il tofu , yogurt di soia e tempeh, e alcune verdure a foglia verde tra cui cime di rapa e cavolo, cavolo e bok choy.

Sottolineano che la quantità di calcio che viene assorbita da questi alimenti varia.

MyPlate vs. Plate Healthy Eating

L’USDA ha sviluppato la guida nutrizionale MyPlate nel 2011 in sostituzione della sua MyPyramid che è stata utilizzata per 19 anni.

L’Harvard T.H. Chan School of Public Health afferma che mentre l’USDA MyPlate è stato rivisto per riflettere alcuni risultati chiave nella ricerca scientifica nutrizionale, non offre un quadro completo dei consigli nutrizionali di base.

L’Harvard T.H. Chan School of Public Health ha creato il piatto Healthy Eating per affrontare le carenze individuate nella MyPlate dell’USDA.

Una delle principali modifiche apportate alla piastra per l’alimentazione sana rispetto a MyPlate è la sostituzione del bicchiere da latte con un bicchiere d’acqua. The Healthy Eating Plate raccomanda di bere acqua, tè o caffè e limitando il latte a una o due porzioni al giorno, poiché affermano che un’assunzione elevata è associata a un maggior rischio di cancro alla prostata e probabilmente di cancro alle ovaie.

MyPlate consiglia latticini con ogni pasto per proteggere dall’osteoporosi. Tuttavia, l’Harvard T.H. La Scuola di salute pubblica Chan riferisce che non ci sono poche prove a sostegno di questa affermazione e prove considerevoli del fatto che un’assunzione eccessiva di latticini può essere dannosa.

Nutrienti nel latte

Il latte è una buona fonte di calcio, potassio, vitamina D e proteine.

Tabella di alimenti contenenti calcio

L’USDA riferisce che i latticini sono la fonte primaria di calcio nella dieta americana. Dicono anche che il calcio aiuta a costruire ossa e denti, mantenere la massa ossea, migliorare la salute delle ossa, diminuire il rischio di osteoporosi e, per di più, diete che hanno un apporto di tre tazze di latticini al giorno può migliorare la massa ossea.

Inoltre, notano che l’assunzione di latticini è particolarmente importante per la salute delle ossa durante l’infanzia e l’adolescenza – un momento in cui si sta costruendo la massa ossea.

Il potassio nel latte può aiutare a mantenere la pressione sanguigna. La vitamina D aiuta il corpo a mantenere i livelli corretti di calcio e fosforo, che a loro volta contribuiscono alla costruzione e al mantenimento delle ossa. L’assunzione di latticini è anche associata a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e abbassamento della pressione sanguigna.

L’USDA sottolinea che è importante scegliere alimenti a basso contenuto di grassi o senza grassi dal gruppo dei latticini perché gli alimenti ricchi di grassi saturi e colesterolo hanno implicazioni negative per la salute. Dicono che le diete ad alto contenuto di grassi saturi aumentano il colesterolo “cattivo” a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL) nel sangue. Un alto colesterolo LDL aumenta il rischio di cardiopatia coronarica. Il latte intero e molti prodotti lattiero-caseari sono ricchi di grassi saturi.

Per aiutare a mantenere i livelli di colesterolo nel sangue sani, l’USDA raccomanda di limitare l’assunzione di cibi ricchi di grassi saturi.

In sintesi, le linee guida del governo dicono che il latte è ricco di sostanze nutritive. I prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi o senza grassi ricchi di calcio sono essenziali per la salute delle ossa, la salute del cuore e il diabete di tipo 2, ma il latte intero aumenta il rischio di malattia coronarica. Tutto sembra abbastanza semplice. Allora, dove arriva la polemica?

Il consumo di latticini è “naturale”?

Si sostiene spesso che i prodotti lattiero-caseari non dovrebbero essere consumati poiché non è “naturale” farlo.

Il latte vaccino è progettato per fornire tutte le proteine, i micronutrienti e gli acidi grassi che i vitelli devono coltivare nello stesso modo in cui il latte materno è progettato per nutrire i bambini.

Non solo gli esseri umani sono l’unica specie che consuma il latte da adulti, ma siamo anche l’unica specie che beve latte da altri animali. Gli esseri umani non sono vitelli e non hanno bisogno di crescere, quindi perché bere latte? Abbastanza un argomento convincente.

Dairy non sembra essere essenziale per gli esseri umani da una prospettiva evolutiva e non è stato consumato fino a dopo la rivoluzione agricola. Tuttavia, in alcune parti del mondo, i latticini sono stati consumati per migliaia di anni e la ricerca ha dimostrato che i geni si sono modificati nell’uomo per adattarsi al consumo di latticini.

Anche se il consumo di prodotti lattiero-caseari potrebbe non essere stato naturale per gli esseri umani, le prove che dimostrano che siamo geneticamente adattati a mangiare prodotti lattiero-caseari indicano che ora potrebbe essere naturale per noi mangiare e bere.

Intolleranza al lattosio

Un altro argomento contro il consumo di latticini è che circa il 75% della popolazione mondiale e circa il 25% delle persone negli Stati Uniti perde la capacità di produrre enzimi digestivi della lattasi qualche tempo dopo lo svezzamento.

Gli enzimi lattasi sono presenti nei neonati e nei bambini piccoli per aiutarli a scomporre e digerire il lattosio – uno zucchero presente nel latte. Una mancanza di enzimi lattasi significa che il lattosio non può essere scisso in glucosio e galattosio per l’assorbimento nel flusso sanguigno, che provoca intolleranza al lattosio.

Dopo aver mangiato latticini contenenti lattosio, le persone intolleranti al lattosio provano gonfiore addominale, dolore, nausea, flatulenza e diarrea. Alcuni individui intolleranti al lattosio possono mangiare latticini fermentati, come lo yogurt, o il burro ad alto contenuto di grassi, come il latte.

La maggior parte delle persone di origine nord europea è in grado di digerire il lattosio senza alcun problema.

Latte intero e malattie cardiovascolari

Le linee guida dell’USDA e la saggezza convenzionale impongono che i latticini grassi aumentino il rischio di malattie cardiache a causa del loro alto contenuto di grassi saturi.

uomo vivendo un attacco di cuore

La teoria alla base di questa idea è che il grasso saturo aumenta i livelli di colesterolo LDL nel sangue, il colesterolo LDL quindi si deposita nelle arterie, che causa l’aterosclerosi e, infine, le malattie cardiache. Tuttavia, nonostante sia una raccomandazione dietetica, questa teoria non è mai stata dimostrata ed è stata sfatata negli ultimi anni.

Una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate in una meta-analisi pubblicata non hanno trovato alcun collegamento tra grassi saturi dietetici e un aumentato rischio di malattia coronarica, ictus e malattie cardiovascolari.

Uno studio che ha utilizzato i dati dello studio sulla salute degli infermieri – uno studio epidemiologico a lungo termine negli Stati Uniti che esamina i fattori di rischio per le principali malattie croniche nelle donne – ha rilevato che un elevato apporto di grassi caseari è associato a un maggior rischio di cardiopatia coronarica.

Tuttavia, altri studi hanno dimostrato che il latte intero può proteggere dalle malattie cardiache e dall’ictus.

Ad esempio, la ricerca che ha esaminato 10 studi che includevano il consumo di latticini pieno-grasso ha dimostrato che il consumo di latte alimentare potrebbe essere associato a “una piccola ma utile riduzione delle malattie cardiache e del rischio di ictus”.

Nelle vacche nutrite con erba, il latte intero è stato associato a un ridotto rischio di malattie cardiache e ictus. Uno studio ha indicato che le persone che hanno consumato il latte più ricco di grassi avevano un rischio inferiore del 69 per cento di morte cardiovascolare rispetto alle persone che ne consumavano meno.

La ricerca che esamina il ruolo del caseificio nelle malattie cardiache è in conflitto. Tuttavia, il rischio di malattie cardiache sembra essere significativamente più basso quando si consumano latticini interi in paesi con mucche nutrite con erba.

I latticini beneficiano della salute delle ossa?

La maggior parte delle linee guida delle organizzazioni sanitarie raccomandano l’assunzione di due o tre porzioni di latticini al giorno per garantire un adeguato calcio per la salute delle ossa.

ossa osteoporosi

Alcuni esperti non sono d’accordo con queste linee guida perché i paesi con un consumo di latticini più elevato hanno tassi di osteoporosi più elevati rispetto ai paesi con un minore consumo di latticini. Tuttavia, va notato che il consumo di latticini non è l’unica differenza tra questi paesi e non è la conclusione che i latticini causino l’osteoporosi.

Due studi osservazionali sono spesso citati nella discussione contro il consumo di latte per la salute delle ossa. Il primo studio suggerisce che il consumo di latticini – in particolare all’età di 20 anni – è associato a un maggior rischio di frattura dell’anca in età avanzata. Il secondo studio non ha trovato prove che l’assunzione di latte o calcio protegga contro le fratture dell’anca o dell’avambraccio.

Tuttavia, numerosi studi supportano i benefici del consumo di latticini per la salute delle ossa. La ricerca indica che il consumo di latticini aumenta la densità ossea e può prevenire la perdita ossea correlata all’età e l’osteoporosi.

Gli studi controllati randomizzati sono considerati più affidabili di quelli osservazionali e hanno dimostrato in ogni fascia di età che il caseificio migliora la salute delle ossa.

Il consumo di latte e calcio porta ad un aumento della crescita ossea nei bambini, riduce la perdita di tessuto osseo negli adulti e migliora la densità ossea e riduce il rischio di fratture negli anziani.

Oltre al calcio, il latte fornisce altri nutrienti utili per la salute delle ossa, come proteine ​​e fosforo e la vitamina K-2 in latticini da mucche allevate ad erba. La vitamina K-2 è una vitamina liposolubile e non è presente nelle varietà di latticini a basso contenuto di grassi e senza grassi. La vitamina K-2 aiuta a regolare il metabolismo del calcio, è vitale per la salute delle ossa e può prevenire le malattie cardiache.

Altre condizioni associate al caseificio

Il caseificio è stato collegato allo sviluppo e alla prevenzione di molte condizioni e sembra causare e curare contemporaneamente diverse malattie. Controlliamo le prove dietro queste affermazioni.

Obesità

immagine del concetto di diabete

I prodotti lattiero-caseari e in particolare i latticini grassi possono essere evitati a causa della preoccupazione che questi alimenti si stiano ingrassando e possano portare all’obesità.

Tuttavia, uno studio pubblicato di recente ha stabilito che i bambini che bevono latte intero sono più magri e hanno livelli più elevati di vitamina D rispetto a quelli che bevono le varietà a basso contenuto di grassi o scremato.

Diabete di tipo 2

Mentre il latte aromatizzato dovrebbe essere evitato con il diabete, non c’è motivo per cui le persone con diabete non dovrebbero consumare prodotti lattiero-caseari.

Infatti, la ricerca della Dott.ssa Ulrika Ericson, del Centro per il diabete dell’Università di Lund a Malmö, in Svezia, e colleghi hanno scoperto che le persone che consumavano la maggior quantità di latticini ad alto contenuto di grassi avevano un rischio inferiore del 23 per cento di sviluppare il diabete di tipo 2 rispetto alle persone chi ha consumato la minima quantità di latte al giorno.

L’Università di Harvard ha scoperto che gli adolescenti che bevono latte hanno il 43% in meno di probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 negli adulti rispetto ai non bevitori di latte.

Cancro alla prostata

Alcuni studi hanno rilevato che un’elevata assunzione di latticini è associata ad un aumentato rischio di cancro alla prostata. Uno studio ha riportato che una maggiore assunzione di prodotti caseari ha aumentato il rischio di cancro alla prostata del 32%. Questo maggiore rischio può essere legato ai livelli di calcio.

Al contrario, uno studio pubblicato nel non supporta la teoria che un’elevata assunzione di calcio aumenta il rischio di cancro alla prostata.

morbo di Parkinson

Katherine C. Hughes, dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health e collaboratori hanno trovato un’associazione tra il consumo di almeno tre porzioni di latticini a basso contenuto di grassi al giorno e il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson.

“I risultati forniscono evidenza di un modesto aumento del rischio di Parkinson con un maggiore consumo di latticini a basso contenuto di grassi.Tali prodotti caseari, che sono ampiamente consumati, potrebbero potenzialmente essere un fattore di rischio modificabile per la malattia”, ha detto Hughes.

Gli autori dello studio sottolineano che i risultati non significano che i prodotti lattiero-caseari causano la malattia di Parkinson, ma mostrano semplicemente un legame tra i due.

Depressione

La scelta di prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi piuttosto che di latte intero riduce il rischio di depressione, secondo il Prof. Ryoichi Nagatomi, dell’Università di Tohoku in Giappone, e la squadra.

Gli adulti che consumavano latte magro e yogurt da una a quattro volte alla settimana avevano meno probabilità di manifestare sintomi depressivi rispetto a quelli che non avevano segnalato il consumo di latticini.

Salute del cervello

Le persone con un maggior consumo di latticini hanno ottenuto punteggi significativamente più alti nei test di memoria e di funzionalità cerebrale rispetto alle persone che bevono poco o niente latte.

Il tipo A2 di proteina beta-caseina contenuta nel latte vaccino è suggerito per aumentare le difese dell’organismo contro le malattie neurodegenerative, la pancreatite e il cancro aumentando un antiossidante essenziale nel corpo.

La giuria non fa sapere se il caseificio è buono o cattivo per te; gli argomenti a favore e contro sono in corso e gli effetti sulla salute variano da individuo a individuo. Tuttavia, per la maggior parte, le prove dimostrano che il consumo di latticini ha molti vantaggi.

Like this post? Please share to your friends: