Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Diabete: le differenze tra i tipi 1 e 2

Il diabete, o il diabete mellito (DM), è un disordine metabolico in cui il corpo non può immagazzinare e usare correttamente lo zucchero.

Influisce sulla capacità del corpo di utilizzare il glucosio, un tipo di zucchero presente nel sangue, come combustibile. Ciò accade perché il corpo non produce abbastanza insulina o le cellule non rispondono correttamente all’insulina per utilizzare il glucosio come energia.

L’insulina è un tipo di ormone prodotto dal pancreas per regolare il modo in cui la glicemia diventa energia. Uno squilibrio di insulina o resistenza all’insulina causa il diabete.

Il diabete è associato a un più alto rischio di malattie cardiovascolari, renali, perdita della vista, condizioni neurologiche e danni ai vasi sanguigni e agli organi.

C’è il diabete di tipo 1, di tipo 2 e gestazionale. Hanno diverse cause e fattori di rischio e diverse linee di trattamento.

Questo articolo confronterà le somiglianze e le differenze del diabete di tipo 1 e 2.

Il diabete gestazionale si verifica in gravidanza e si risolve tipicamente dopo il parto.

Tuttavia, il diabete gestazionale aumenta anche il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 dopo la gravidanza, quindi i pazienti vengono spesso sottoposti a screening per il diabete di tipo 2 in un secondo momento.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), 29,1 milioni di persone negli Stati Uniti (Stati Uniti) hanno il diabete.

Fatti veloci sul diabete

  • Il diabete di tipo 1 è spesso ereditario e non prevenibile.
  • Il diabete di tipo 2 è molto più comune del tipo 1. Per ogni persona con diabete di tipo 1, 20 avrà il tipo 2.
  • Il tipo 2 può essere ereditario, ma un eccesso di peso, una mancanza di esercizio fisico e un aumento di dieta malsana
  • Almeno un terzo delle persone negli Stati Uniti svilupperà il diabete di tipo 2 nella loro vita.
  • Entrambi i tipi possono portare a infarto, ictus, danni ai nervi, danni renali e possibile amputazione degli arti.

Le cause

Diabete

Nel diabete di tipo 1, il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule beta pancreatiche produttrici di insulina.

Queste cellule vengono distrutte, riducendo la capacità del corpo di produrre insulina sufficiente e regolare i livelli di glucosio nel sangue.

Il corpo non produce insulina, quindi la persona ha bisogno di insulina supplementare dal momento in cui viene diagnosticata.

Colpisce spesso bambini e giovani adulti e può iniziare improvvisamente.

Quando inizia il diabete di tipo 2, le cellule diventano resistenti agli effetti dell’insulina. Col tempo, il corpo smette di produrre abbastanza insulina e il corpo non può più utilizzare efficacemente il glucosio.

Ciò significa che le cellule non possono assorbire il glucosio e il glucosio si accumula nel sangue.

Questo è chiamato insulino-resistenza. Se la glicemia è sempre alta, le cellule saranno sovraesposte all’insulina. Diventano meno reattivi o insensibili all’insulina.

I sintomi possono richiedere anni per apparire, e le persone possono spesso utilizzare farmaci, dieta ed esercizio fin dalle prime fasi per ridurre il rischio o rallentare la malattia.

Le persone nella fase iniziale del diabete di tipo 2 non hanno bisogno di insulina supplementare, ma con il progredire della malattia, questo potrebbe essere necessario per controllare il controllo della glicemia e per sopravvivere.

Il tipo 2 spesso deriva dall’obesità e dallo stile di vita e da fattori dietetici, oltre a farmaci e altri problemi.

Fattori di rischio

Entrambi i tipi di diabete possono comportare fattori genetici.

Nel tipo 1, gli scienziati hanno scoperto un certo numero di geni che sono collegati alla condizione, sviluppando la condizione, ma non tutti con questi fattori genetici la sviluppano.

Nel diabete di tipo 2, la storia familiare gioca un ruolo chiave.

Il tipo 1 può emergere dopo un’infezione virale, come parotite o rosolia citomegalovirus.

Il tipo 2 sembra essere correlato all’invecchiamento, a uno stile di vita inattivo, a una dieta, a un’influenza genetica e all’obesità.

Entrambi i tipi 1 e tipo 2 sembrano essere più comuni nelle persone con bassi livelli di vitamina D, che viene sintetizzata dalla luce solare.

La vitamina D supporta la funzione immunitaria e la sensibilità all’insulina, quindi chi vive alle latitudini più a nord può presentare un rischio più elevato di diabete. La supplementazione di vitamina D può ridurre il rischio di sviluppare il diabete.

Dieta

La dieta è stata collegata al diabete di tipo 2, ma una dieta precoce può anche avere un impatto sul tipo 1.

Il tipo 1 è stato trovato a volte più comune in coloro che sono stati introdotti nel latte vaccino in una fase precedente. Questo suggerisce che l’allattamento al seno più a lungo può ridurre il rischio. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche.

Il tipo 2 tende ad essere comune nelle famiglie in cui l’obesità è anche un tratto familiare. Potrebbe esserci un legame genetico, o forse perché le famiglie hanno abitudini alimentari e di esercizio simili.

Le diete ricche di zuccheri semplici e povere di fibre e sostanze nutritive vitali sono state collegate al diabete.

Sintomi

Le conseguenze dei livelli persistentemente elevati di glucosio nel sangue possono differire tra i tipi 1 e 2, ma alcuni sintomi e segnali di avvertimento sono comuni a entrambi i tipi.

Le complicanze più gravi riguardano insufficienza renale, problemi agli occhi e perdita della vista, danni neurologici e aumento del rischio di problemi cardiovascolari, inclusi infarto e ictus.

La tabella seguente mostra alcuni segni e sintomi di possibili complicanze.

Diabete di tipo 1

Diabete di tipo 2

Attributi fisici comuni

BMI è per lo più entro la gamma normale o bassa.

L’IMC si trova nel range di sovrappeso o obesi.

inizio

Rapido, spesso presentando acutamente con chetoacidosi

Lento, a volte prendendo anni e spesso presentando senza sintomi precoci

Segnali di avvertimento

  • Sete e fame estreme
  • Minzione frequente
  • Rapida perdita di peso
  • Estrema debolezza e affaticamento
  • Nausea
  • Irritabilità
  • Sete e fame estreme
  • Minzione frequente
  • Rapida perdita di peso
  • Estrema debolezza e affaticamento
  • Nausea
  • Irritabilità
  • Visione offuscata
  • Infezioni della pelle
  • Piaghe che guariscono lentamente
  • Pelle secca e pruriginosa
  • Perni e aghi o intorpidimento nei piedi

complicazioni

  • Coma diabetico o chetoacidosi
  • Alta pressione sanguigna
  • Ipoglicemia o basso livello di zucchero nel sangue
  • Nefropatia o malattia renale
  • Cecità
  • Attacco di cuore
  • Ictus
  • Neuropatia
  • Amputazione
  • ulcere
  • Coma diabetico o chetoacidosi, a causa di alti livelli di zucchero nel sangue
  • Alta pressione sanguigna
  • Ipoglicemia o basso livello di zucchero nel sangue
  • nefropatia
  • Cecità
  • Attacco di cuore
  • Ictus
  • Neuropatia
  • Amputazione
  • ulcere

Diagnosi

Test del diabete

L’insorgenza del diabete di tipo 1 tende ad essere improvvisa. Se i sintomi sono presenti, la persona dovrebbe consultare un medico il più presto possibile.

Una persona con prediabete e le prime fasi del tipo 2 non avrà sintomi.

Se un esame del sangue di routine mostra che i livelli di zucchero nel sangue sono alti, si può agire per ritardare o prevenire il diabete e le sue complicanze.

Uno qualsiasi dei seguenti test può essere utilizzato per la diagnosi del diabete di tipo 1 o di tipo 2, ma non sono tutti raccomandati per diagnosticare entrambi i tipi:

  • Test A1C, chiamato anche emoglobina A1c, HbA1c o test della glicoemoglobina
  • Test del glucosio plasmatico a digiuno (FPG) a digiuno
  • Test di tolleranza al glucosio orale (OGTT)

Un altro esame del sangue, il test del glucosio plasmatico random (RPG), viene talvolta usato per diagnosticare il diabete durante un normale controllo sanitario.

Se l’RPG misura 200 microgrammi per decilitro (d / L) o sopra, e l’individuo mostra anche sintomi, la persona può ricevere una diagnosi di diabete.

I livelli di test del sangue per la diagnosi di diabete e prediabete sono descritti di seguito.

Test A1C (percentuale)

Test del glucosio al plasma a digiuno (milligrammi per decilitro – mg / dL)

Test di tolleranza al glucosio orale (mg / dL)

Diabete

6.5 o superiore

126 o superiore

200 o superiore

prediabete

Da 5,7 a 6,4

Da 100 a 125

Da 140 a 199

Normale

Approssimativamente 5

99 o inferiore

139 o inferiore

Trattamento e prevenzione

Non esiste una cura per il diabete, ma i farmaci possono aiutare a gestirlo.

L’insulina può regolare la glicemia, prevenendo le emergenze iperglicemiche e proteggendo da alcune complicanze a lungo termine.

Di seguito è riportato un elenco dei metodi attuali noti per il trattamento e la prevenzione del diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Diabete di tipo 1

Diabete di tipo 2

Cura

Nessuna.

Alcuni ricercatori stanno attualmente valutando i potenziali benefici di una combinazione di farmaci immunosoppressori e farmaci che aumentano la produzione di gastrina per incoraggiare la rigenerazione del pancreas, che potrebbe consentire alle persone con diabete di tipo 1 di vivere senza insulina.

Non esiste una cura per il diabete di tipo 2, sebbene la chirurgia di bypass gastrico, lo stile di vita e il trattamento farmacologico possano portare alla remissione. Si consiglia uno stile di vita attivo, una sana perdita di peso e il controllo della dieta.

Prevenzione

Non è noto alcun modo per prevenire l’attacco autoimmune sulle cellule produttrici di insulina del pancreas.

Prevenibile e può essere ritardato con una dieta sana e uno stile di vita attivo.

Trattamento

  • Iniezioni di insulina
  • Raramente, farmaci per via orale
  • Modifiche dietetiche
  • Attività fisica
  • Controllo regolare dei livelli di zucchero nel sangue e A1C
  • Controllo della pressione sanguigna
  • Trattare i livelli di colesterolo alto
  • Usando medicine contro il diabete
  • A volte iniezioni di insulina
  • Scelte alimentari sane
  • Esercizio
  • Self-Monitoring of Blood Glucose (SMBG)
  • Controllo della pressione sanguigna
  • Trattare i livelli di colesterolo alto

Ci sarà mai una cura?

Non esiste una cura per il diabete, ma la chirurgia di bypass gastrico, lo stile di vita e il trattamento farmacologico possono portare alla remissione in persone di tipo 2.

Per le persone con diabete, alcuni ricercatori stanno attualmente valutando la combinazione di farmaci immunosoppressori e farmaci che aumentano la produzione di gastrina per incoraggiare la rigenerazione del pancreas.

Questo potrebbe un giorno significare che le persone con diabete di tipo 1 non avranno più bisogno di usare l’insulina.

Like this post? Please share to your friends: