Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Disturbo affettivo stagionale (SAD): che cos’è?

Il disturbo affettivo stagionale è un tipo di depressione che si verifica in inverno in paesi lontani dall’equatore.

Conosciuto anche come SAD, a volte viene definito depressione invernale. Con l’avvicinarsi dell’inverno, le mattine iniziano più tardi e le sere iniziano prima, quindi c’è meno luce ogni giorno. Gli esperti dicono che il SAD è probabilmente causato dalla mancanza di sole e non da temperature rigide.

I sintomi depressivi si accumulano lentamente man mano che i giorni iniziano a ridursi e gradualmente diminuiscono all’inizio della primavera, dato che la quantità di luce solare aumenta ogni giorno.

Informazioni rapide su SAD:

  • Il SAD non ha ricevuto un nome clinico fino all’inizio degli anni ’80.
  • I sintomi del SAD sono simili a quelli della depressione.
  • I sintomi comuni includono umore basso, letargia e ritiro sociale.

Cos’è SAD?

Il SAD (disturbo affettivo stagionale) è un problema stagionale comune che colpisce le persone che non ricevono abbastanza luce solare naturale.

Il SAD è stato menzionato per la prima volta nella letteratura scientifica nel 1845, ma la condizione non ha avuto un nome clinico fino all’inizio degli anni ’80.

Sappiamo che le variazioni stagionali della luce solare hanno un impatto sul comportamento degli animali, ad esempio il letargo, la riproduzione e la ricerca di un compagno. I cambiamenti stagionali alla luce del sole influenzano i nostri ritmi circadiani, che sono anche indicati come i nostri orologi biologici interni.

Si ritiene che il SAD colpisca il 4-6% delle persone negli Stati Uniti ed è più comune tra i giovani adulti con esordio in genere tra i 20 ei 30 anni. È spesso visto nelle femmine più dei maschi, anche se la depressione è più comune, generalmente, nelle femmine.

Si verifica anche più nelle aree che sono più a nord. Ad esempio, è sette volte più comune nello Stato di Washington che in Florida.

È interessante notare che le persone possono avere SAD durante l’estate, anche se questo è raro.

Sintomi

I segni e i sintomi del SAD sono simili a quelli della depressione, ma si presentano con l’avvicinarsi dell’inverno e si allontanano durante la primavera. Nella maggior parte dei casi, i sintomi tornano ogni anno all’incirca alla stessa ora.

I sintomi sono generalmente lievi con l’avanzare dell’autunno, e peggiorano con l’aumentare della quantità di luce diurna. La gravità, le caratteristiche e i modelli di SAD possono variare notevolmente da persona a persona.

Circa i quattro quinti delle persone che sperimentano SAD sviluppano depressione unipolare, mentre il resto soffre di depressione bipolare. Unipolare significa che hanno sintomi depressivi persistenti, mentre il bipolare coinvolge oscillazioni da periodi elevati o maniacali a periodi molto bassi o depressivi.

I segni e i sintomi di SAD includono:

  • ansia
  • sentirsi in colpa e senza valore
  • sentirsi stressato
  • indecisione
  • irritabilità
  • stati d’animo e disperazione bassi
  • riduzione della libido
  • pianto
  • letargia, affaticamento, ipersonnia
  • aumento dell’appetito
  • ritiro sociale
  • difficoltà di concentrazione
  • aumento di peso

Sintomi di primavera ed estate TRISTE

L'insonnia è un sintomo comune di primavera ed estati SAD.

Piuttosto che sentirsi depressi durante l’inverno, alcune persone hanno sintomi in primavera e in estate. Questo tipo di DAU è raro, ma i sintomi possono includere:

  • insonnia
  • umore basso
  • appetito ridotto
  • perdita di peso
  • ansia
  • agitazione

Fattori di rischio

Ci sono fattori che possono influenzare chi ottiene SAD e chi ha meno probabilità di avere la condizione.

Sesso – le femmine hanno più probabilità rispetto ai maschi di soffrire di SAD, sebbene ciò possa essere dovuto ad una maggiore prevalenza della depressione tra le donne. I maschi possono avere sintomi più gravi.

Geografia – alcuni studi suggeriscono che l’ulteriore persona vive dall’equatore, maggiori sono le possibilità di sviluppare il SAD. In parole povere, quelli che vivono in luoghi dove le giornate sono considerevolmente più brevi in ​​inverno sono più suscettibili.

Genetica – individui con un parente stretto che ha o ha avuto SAD hanno un rischio maggiore.

Avere o avere avuto depressione – le persone con una storia di depressione o depressione bipolare hanno maggiori probabilità di sviluppare SAD rispetto a quelle senza tale storia.

Le cause

Gli esperti non sono ancora sicuri delle cause esatte di SAD. Tuttavia, gli studi hanno indicato quanto segue:

  • Ritmo circadiano – il nostro orologio biologico. Ognuno di noi ha un orologio interno che ci dice quando essere sveglio e addormentato. Meno luce solare in inverno si pensa che interrompa il nostro ritmo circadiano, causando sintomi depressivi.
  • Livelli di melatonina – la melatonina è un ormone che influenza i nostri modelli di sonno e l’umore. Gli esperti ritengono che una riduzione dell’esposizione alla luce solare nei giorni più brevi in ​​inverno sconvolga il nostro equilibrio di melatonina. Le persone con DAU hanno anche diminuito i livelli di serotonina durante i mesi invernali.
  • L’ipotalamo – la luce solare è pensata per stimolare l’ipotalamo, una parte del cervello che controlla il sonno, l’umore e l’appetito, tutti fattori che influiscono su come ci sentiamo. Allo stesso modo, la produzione di serotonina, una sostanza chimica del cervello (neurotrasmettitore) che influenza l’umore, può essere influenzata dalla bassa luce solare.

Diagnosi

Il medico può effettuare un esame fisico e porre domande riguardanti:

  • Per quanto tempo i sintomi sono stati presenti, quanto sono severi e come influenzano le attività quotidiane.
  • Quali sono i modelli di consumo.
  • Domande generali sullo stile di vita.
  • Modelli di sonno e se sono cambiati.
  • Come i pensieri e i comportamenti cambiano con le stagioni.
  • Dettagli sulla storia medica di famiglia, come depressione, SAD, ecc.

Poiché esistono diversi tipi di depressione, la diagnosi accurata del SAD può richiedere tempo. Non esiste un test medico o di laboratorio in grado di diagnosticare la condizione. Il medico può ordinare alcuni test diagnostici, compresi esami del sangue, per escludere altre malattie o condizioni di base.

L’American Psychiatric Association non classifica il SAD come disordine separato secondo i criteri del DSM-5, ma un “specificatore del corso”. Lo chiamano “depressione con andamento stagionale”.

Trattamento

Secondo l’American Psychiatric Association, le persone possono alleviare i sintomi del SAD aumentando la loro esposizione alla luce solare.Ad esempio, andare a fare lunghe passeggiate all’aperto quando c’è ancora del sole potrebbe aiutare.

L’Istituto nazionale per la salute e l’eccellenza di cura (NICE) nel Regno Unito raccomanda che il trattamento con SAD sia lo stesso di altri tipi di depressione, che coinvolgono farmaci psicosociali e antidepressivi.

Terapia della luce intensa

Se i sintomi sono così gravi da influire sulla vita quotidiana di una persona, a volte viene raccomandata la terapia della luce. La terapia con luce intensa, nota anche come fototerapia, può aiutare a ripristinare il ritmo circadiano.

Con questo tipo di terapia, una persona siede di fronte a una luce speciale per 30-90 minuti al giorno. È importante acquistare una scatola luminosa progettata per il trattamento del SAD. Le lampade UV, le luci a spettro completo e le lampade abbronzanti non faranno lo stesso lavoro.

In generale, la terapia della luce è richiesta da 30 minuti a 2 ore al giorno, a seconda della forza della luce. I medici dicono che l’esposizione al mattino tende a dare i migliori risultati.

Un trattamento simile è noto come simulazione dell’alba quando una luce speciale nella camera da letto è programmata per ottenere lentamente più leggero al mattino, per simulare l’alba.

Gli esperti dicono che questo tipo di fototerapia aiuta anche a ripristinare l’equilibrio chimico del cervello. Nessuno è sicuro di come tutto questo avvenga.

Psicoterapia

Sebbene il SAD implichi un cambiamento nella chimica del cervello di una persona, anche una terapia incentrata sull’umore e sul comportamento può essere d’aiuto.

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) si basa sulla premessa che è come una persona pensa e reagisce alle cose che causano infelicità piuttosto che alla situazione. Ad esempio, se il modo in cui una persona percepisce determinate situazioni può essere modificato, il loro comportamento cambierà e i loro sintomi saranno ridotti.

La CBT di solito include un programma individuale di auto-aiuto, e un altro per la persona e il suo partner, se appropriato. A volte un programma di gruppo può anche essere utile.

medicazione

Un medico può prescrivere un antidepressivo, di solito un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI), che aumenta i livelli di serotonina.

Gli antidepressivi non funzionano immediatamente; possono richiedere da 10 giorni a 1 mese per funzionare bene. Gli esperti dicono che gli antidepressivi per il SAD sono più efficaci se presi all’inizio della stagione SAD, prima che compaiano i sintomi. Di solito, vengono presi ogni giorno fino a primavera.

Le persone dovrebbero sempre seguire le istruzioni del proprio medico quando prendono questi farmaci.

Auto-aiuto

Alcune persone hanno scoperto che rendere il loro ambiente più solare e più luminoso aiuta ad alleviare i sintomi. Gli esempi includono l’apertura di tende e tende, il taglio degli alberi intorno alla casa e il fatto di sedersi vicino alla finestra durante il giorno.

Anche in inverno, il sole sorge ancora e c’è più luce solare all’aperto che al chiuso. Quindi, uscire ogni giorno per un lungo periodo all’aria aperta può aiutare.

Allo stesso modo, l’esercizio non è solo un bene per la salute, ma allevia i sintomi di ansia e aiuta il sonno adeguato. Gli esercizi possono anche aiutare le persone a coltivare una migliore immagine di sé, che tende a sollevare il loro umore.

Like this post? Please share to your friends: