Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Dolore al seno: cosa devi sapere

Il dolore al seno, o mastalgia, può verificarsi in qualsiasi parte del seno o sotto le braccia. Può derivare da una serie di condizioni.

Può essere scomodo, ma non è spesso pericoloso. Di solito non indica il cancro.

Più comunemente colpisce donne di età compresa tra 30 e 50 anni.

Le cause

[Dolore al seno]

Il dolore può verificarsi nel seno in diversi momenti della vita e per una serie di motivi.

Due casi su 3 sembrano essere collegati al ciclo mestruale, mentre 1 su 3 ha altre cause.

Normalmente non è collegato al cancro al seno.

Uno studio ha rilevato che il rischio relativo di una donna con dolore al seno che sviluppa un cancro al seno è tra lo 0,3 e lo 0,7 percento. Tra le donne di età compresa tra 40 anni e oltre che avevano anche noduli al seno, il rischio era 1,9-3,0 per cento.

Quando il cancro causa dolore al seno, i sintomi tendono ad essere da un lato, costanti e intensi.

Il dolore al seno è normalmente dovuto a cambiamenti fibrocistici o cambiamenti nel tessuto mammario. Questi riguardano tutte le donne, ma non tutti hanno sintomi.

Il dolore al seno può accadere:

  • Durante la pubertà, colpisce le donne e nei casi più rari i maschi
  • Prima e durante le mestruazioni
  • In giro per la menopausa
  • Durante la gravidanza, soprattutto nel primo trimestre
  • Dopo il parto, inizia l’allattamento

La mastite può verificarsi durante l’allattamento se c’è un blocco in un condotto del latte. Questo può portare a un’infezione e ha bisogno di cure. Il seno può essere rosso e dolente.

Il tessuto fibrocistico del seno può colpire le donne a qualsiasi età e in qualsiasi momento, ma può essere più evidente in determinati periodi del mese, ad esempio, appena prima delle mestruazioni. Le cisti possono formare grumi nel seno. Queste cisti si riempiono di liquido piuttosto che di cellule tissutali. Il tessuto fibrocistico del seno non è solitamente collegato al cancro.

La terapia ormonale può a volte peggiorare il dolore al seno. La ricerca ha suggerito che il 16% delle donne con dolore al seno utilizza la terapia estrogenica e il 32% utilizza terapie ormonali combinate. I ricercatori, tuttavia, non hanno stabilito un collegamento esatto.

I fibroadenomi sono noduli mammiferi benigni. Sono un tipo comune di tumore fatto di tessuto mammario e tessuto connettivo. Non sono cancerosi.

I fibroadenomi sono più comuni nelle donne di età compresa tra 20 e 30 anni, ma possono verificarsi a qualsiasi età. Si sentono come un marmo nel petto. Di solito non sono dolorosi.

[Dolore al seno causato dall'allattamento al seno]

Alcuni farmaci possono scatenare il dolore al seno.

Questi includono:

  • preparativi digitalizzati
  • metildopa, o Aldomet
  • spironolattone, o Aldactone
  • alcuni diuretici
  • anadrol
  • clorpromazina

Il fumo e la caffeina possono essere fattori di rischio.

Carcinoma mammario infiammatorio

Mentre il dolore al seno non è solitamente associato al cancro al seno, esiste un raro tipo di tumore al seno noto come carcinoma mammario infiammatorio (IBC) che può causare dolore.

I sintomi comprendono rossore, gonfiore e dolore o bruciore al seno, nonché sensazione di spessore o pesantezza. Può essere confuso con mastite o cellulite.

Se questo tipo di sintomo non risponde al trattamento per mastite o cellulite, il paziente deve chiedere al medico di IBC.

Trattamento

Rimedi casalinghi e trattamenti da banco sono spesso il modo migliore per trattare il dolore al seno.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come il diclofenac, possono aiutare con l’infiammazione e il dolore.

I rimedi di auto-aiuto includono:

  • L’utilizzo di un reggiseno di sostegno ben aderente può aiutare a limitare i movimenti e ridurre il disagio
  • Possono essere applicati cuscinetti riscaldanti o impacchi di ghiaccio
  • Un bagno caldo può offrire qualche sollievo
  • Massaggiare il seno con olio da massaggio o olii essenziali diluiti. Questo può aiutare a rimuovere il liquido in eccesso e aiutare ad abbattere i fibroadenomi
  • Analgesici da banco
  • Gli antidolorifici possono essere applicati localmente o sulla pelle, come lozioni e gel

Le donne in gravidanza o che allattano non dovrebbero usare lozioni o gel antidolorifici.

Altri interventi che possono aiutare includono cambiamenti dietetici e integratori.

Gli esempi sono:

  • Ridurre la caffeina e il sale
  • Una dieta a basso contenuto di grassi
  • Evitare i prodotti del diario

Limitare i grassi e i latticini può aiutare perché il grasso favorisce la produzione di estrogeni, che è associato alla tenerezza del seno.

Integratori che possono aiutare a includere vitamina E, integratori di soia e chasteberry. L’olio di enotera è stato trovato per aiutare alcune donne, ma i pazienti che assumono regolarmente anticonvulsivanti non dovrebbero usare questo. Potrebbe non essere sicuro durante la gravidanza o l’allattamento.

Gli esperti hanno proposto olio di pesce e olio di semi di lino come buoni integratori per il dolore al seno, ma la ricerca non ha confermato la loro efficacia.

Tra le donne che soffrono di dolori al seno ciclici, il 42 per cento si ferma quando raggiunge la menopausa.

Farmaci da prescrizione

Alcuni prodotti di prescrizione sono disponibili per il dolore al seno.

Preparazioni ormonali come contraccettivi orali, integratori di progesterone o terapia ormonale sostitutiva sono state trovate per alleviare il dolore al seno in alcune donne.

Alcuni potenti farmaci sono disponibili, ma possono avere gravi effetti avversi.

[Bra può alleviare il dolore al seno]

Danazolo: si tratta di un testosterone modificato originariamente utilizzato per il trattamento dell’endometriosi. Assunto per via orale, può essere efficace nel ridurre il dolore al seno.

Possibili effetti collaterali includono aumento di peso, periodi pesanti, crampi muscolari e un approfondimento della voce. Ridurre la dose per 2 settimane prima che il sanguinamento mestruale possa ridurre o prevenire questi effetti indesiderati.

Bromocriptina: questo è un agonista della dopamina che è stato trovato per ridurre il dolore al seno, la pesantezza e la tenerezza.

È stato precedentemente utilizzato per inibire l’allattamento, ma effetti collaterali gravi e potenzialmente fatali hanno indotto la FDA (Food and Drug Administration) statunitense a rimuovere il suo uso a questo scopo.

Gestrinone: assunto per via orale e può essere efficace nel trattamento del dolore al seno.

Gli effetti collaterali possono includere pelle grassa, aumento dei peli corporei, acne, sanguinamento tra i periodi, cambiamenti nella voce, diminuzione della libido, riduzione delle dimensioni del seno, affaticamento, depressione e mal di testa.

Goserelina: somministrato per iniezione per il trattamento del dolore al seno grave in pazienti che non hanno risposto bene ad altre terapie. È un trattamento ormonale.

Goserelin può ridurre la durata del dolore al seno durante il ciclo mestruale. Gli effetti collaterali possono includere vampate di calore, diminuzione della libido, pelle e capelli grassi, dimensioni del seno ridotte e secchezza vaginale.

Trattamento chirurgico

La maggior parte dei grumi associati al dolore sono benigni. In rari casi, il trattamento chirurgico può essere appropriato.

Se un test mammografico o ecografico rileva un nodulo al seno, il medico può ordinare una biopsia. Questo dimostrerà se il nodulo è maligno, o canceroso o benigno.

Grumo mammario benigno: nella maggior parte dei casi, il medico consiglierà l’attesa vigile piuttosto che trattare un nodulo benigno.

Fibroadenoma: un medico può talvolta rimuovere chirurgicamente un fibroadenoma.

Cisti al seno: a volte si usa l’aspirazione per estrarre il liquido. L’aspirazione comporta il risucchio del contenuto con un ago e una siringa. Di solito, il professionista invia il liquido al laboratorio per l’analisi.

La maggior parte delle cisti è benigna, ma alcune portano ad una maggiore probabilità di sviluppare il cancro al seno. Se il fluido ritorna dopo l’aspirazione, potrebbe essere necessario scaricare nuovamente.

La chirurgia non è normalmente utilizzata per trattare il dolore al seno.

Prevenzione

Alle donne che sono inclini al dolore al seno si consiglia di smettere o evitare di fumare e di indossare un reggiseno che si adatta bene.

Prima di utilizzare qualsiasi integratore, i pazienti devono parlare con un medico. I supplementi sono un tipo di farmaco e possono avere effetti negativi. La FDA non controlla sempre i supplementi.

Qualsiasi donna che è preoccupata per il dolore al seno o qualsiasi altro tipo di cambiamento del seno dovrebbe consultare un medico.

Like this post? Please share to your friends: