Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

È la menopausa? Test e diagnosi

La menopausa è un palcoscenico nella vita di una donna, a quel punto non ha le mestruazioni per 12 mesi o più. Anche se passare attraverso la menopausa significa che una donna non dovrebbe più preoccuparsi di rimanere incinta, significa che i cambiamenti ai livelli ormonali possono influenzare il benessere generale di una donna.

Fino a quando i suoi livelli ormonali non saranno migliorati, una donna può sperimentare una varietà di sintomi associati alla menopausa. Perché i sintomi della menopausa possono essere variati, una donna può chiedersi se ciò che sta attraversando è la menopausa o un’altra condizione.

Attualmente, nessun singolo test per la menopausa è definitivo per prevedere che una donna sta attraversando la menopausa. Tuttavia, i medici possono eseguire diversi tipi di test per capire se i sintomi di una donna sono più probabilmente correlati alla menopausa o un segno di qualcos’altro.

Sintomi

la donna d'affari più anziana guarda fuori dalla finestra

Prima della menopausa, le ovaie di una donna producono un numero di ormoni che influenzano il suo ciclo mestruale. Gli esempi includono estradiolo (una forma di estrogeno) e progesterone.

Nel tempo, le ovaie di una donna produrranno meno di questi ormoni, dando origine ai sintomi della menopausa. Questo tende ad accadere lentamente per diversi anni e di solito non è qualcosa che accade tutto in una volta.

I sintomi associati alla menopausa includono:

  • difficoltà a dormire
  • pelle secca
  • perdita della pienezza del seno
  • sbalzi d’umore
  • sudorazioni notturne
  • diradamento dei capelli
  • secchezza vaginale
  • aumento di peso
  • vampate di calore, durante le quali le donne provano una sensazione di calore grave e travolgente

Questi sintomi possono essere simili a quelli causati da diverse altre condizioni di salute, tra cui la depressione e il basso funzionamento della tiroide.

Se una donna sta attraversando questi sintomi ed è incerta se la sua condizione è la menopausa, potrebbe voler consultare il proprio medico per i test.

Come fa un medico a diagnosticare la menopausa?

Poiché la menopausa causa una riduzione della quantità di ormoni prodotti da un corpo femminile, un malinteso comune che circonda i test della menopausa è che un medico può utilizzare test ormonali per determinare se una donna è in menopausa o meno.

Tuttavia, i livelli ormonali di una donna sono in costante aumento e diminuzione. Un medico potrebbe ordinare test ormonali che vengono assunti quando i suoi ormoni sono a un punto basso nel suo ciclo di ovulazione.

Per questo motivo, un medico raccomanderà spesso di eseguire una serie di test in vari momenti per determinare se una donna può essere in menopausa.

signora anziana con un esame del sangue

I test più comuni per la menopausa sono:

  • Ormone anti-mulleriano (AMH): l’AMH è un ormone rilasciato dai follicoli ovarici. I medici considerano una misura del numero di follicoli che una donna può aver lasciato data la quantità di ormoni rilasciati.
  • Estradiolo: l’estradiolo è la principale forma di estrogeno circolante nel corpo quando una donna è in premenopausa. I livelli di estradiolo diminuiscono di 10 volte il loro livello di premenopausa a meno di 30 picogrammi per millilitro. Se i livelli di estradiolo di una donna sono costantemente bassi, questo potrebbe essere un segno che lei è in menopausa.
  • Ormone follicolo-stimolante (FSH): l’FSH è un ormone rilasciato dal cervello che va alle ovaie per stimolare la produzione di follicoli, che a sua volta provoca il rilascio di un uovo durante l’ovulazione. Poiché la menopausa induce le ovaie a ignorare l’FSH, il corpo avrà un livello più alto di FSH rispetto a una donna in pre-menopausa.
  • Test della funzionalità tiroidea: poiché la menopausa può rispecchiare da vicino una tiroide con prestazioni insufficienti, un medico può raccomandare test di funzionalità tiroidea per determinare quanto bene funzioni la ghiandola. Se i livelli di ormone tiroideo sono bassi, questo potrebbe suggerire che i sintomi della tiroide sono dietro i sintomi.

Mentre i test positivi potrebbero segnalare la menopausa, i test negativi non significano che una donna non è assolutamente in menopausa, a causa del continuo cambiamento dei livelli ormonali. Potrebbero essere necessari ulteriori test per determinare la causa potenziale.

Cos’è la “menopausa precoce?”

Mentre molte donne possono sperimentare la menopausa nei loro anni ’40 e ’50, alcune donne lo affrontano molto prima. Quando la menopausa si verifica prima dei 40 anni, i medici la chiamano menopausa precoce, o menopausa precoce.

Ci sono diversi potenziali motivi per cui una donna sperimenta la menopausa precoce. Questi includono:

  • Chemioterapia o altri trattamenti contro il cancro, che possono danneggiare le ovaie e influenzare la produzione di ormoni.
  • Rimozione chirurgica delle ovaie, che è noto come ovariectomia.
  • Rimozione chirurgica dell’utero, nota come isterectomia. Mentre questa chirurgia non rimuove le ovaie, una donna può avere alcuni sintomi della menopausa a causa di cambiamenti nell’erogazione di sangue alle ovaie.
  • Difetti cromosomici, che inducono una persona ad avere ovaie che non funzionano come previsto.
  • Storia genetica, poiché alcune donne hanno una storia familiare di menopausa precoce.
  • Malattie autoimmuni, come la malattia della tiroide o l’artrite reumatoide.

La menopausa precoce non è pericolosa per la vita, ma può essere una preoccupazione per alcune donne. Se una donna sperava di concepire senza assistenza, non sarebbe in grado di farlo perché non ha più ovulato.

Una diminuzione degli ormoni estrogeni è anche associata ad assottigliamento delle ossa, che può contribuire all’osteoporosi. Inoltre, una donna che passa attraverso la menopausa precoce può essere a maggior rischio di malattie cardiache.

Mentre un medico potrebbe non essere in grado di invertire la menopausa precoce, può prescrivere trattamenti come la terapia ormonale sostitutiva. Tuttavia, ci sono rischi associati alla terapia ormonale sostitutiva che sono importanti per una donna da considerare.

Vivere con i sintomi della menopausa

Alcune donne con menopausa non scelgono di seguire alcun trattamento medico quando lo sperimentano. Tuttavia, alcune donne presentano sintomi gravi che influiscono sulla qualità della vita, come gravi vampate di calore.

Pillole HRT

Esempi di alcuni trattamenti medici disponibili per la menopausa includono:

  • Terapia ormonale sostitutiva, come l’assunzione della terapia con estrogeni alla dose più bassa ed efficace.
  • Estrogeno vaginale, che viene applicato direttamente ai tessuti vaginali per ridurre la secchezza.
  • Farmaci noti come inibitori selettivi del reuptake della serotonina, che possono ridurre l’incidenza di vampate di calore in alcune donne in postmenopausa. Il farmaco gabapentin (Neurontin) può anche aiutare a ridurre le vampate di calore nelle donne che non possono assumere estrogeni.

Oltre ai trattamenti medici, ci sono molti trattamenti a casa che una donna può usare per ridurre i sintomi quando possibile. Questi includono:

  • Evitare i trigger noti per contribuire o peggiorare le vampate di calore. Gli esempi possono includere la caffeina, mangiare cibi piccanti, bere bevande calde, stare nella stagione calda o mantenere le stanze troppo calde.
  • Usando lubrificanti vaginali a base di acqua durante l’attività sessuale per ridurre il disagio dovuto al dimagrimento dei tessuti.
  • Praticare tecniche per alleviare lo stress. Gli esempi possono includere la respirazione profonda, la meditazione, l’inserimento nel diario, il massaggio, l’immaginazione guidata o il rilassamento progressivo.
  • Astenendosi dal fumare. Il fumo può aumentare il rischio di vampate di calore e contribuisce a molti altri problemi di salute.
  • Esercitare regolarmente. L’esercizio fisico può alleviare lo stress e aiutare a costruire ossa e muscoli forti.

Le donne possono anche prendere in considerazione la possibilità di provare erbe o altri integratori alimentari come mezzo per ridurre l’incidenza dei sintomi della menopausa. Gli esempi includono cohosh nero, trifoglio rosso, igname selvatico o kava.

Tuttavia, non vi è alcuna prova scientifica che suggerisca che queste erbe siano efficaci nel ridurre i sintomi associati alla menopausa.

Inoltre, le erbe e gli integratori non sono regolati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Le persone dovrebbero sempre discutere di erbe e integratori con il proprio medico prima di usarli.

Like this post? Please share to your friends: