Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

È sicuro assumere Botox durante l’allattamento?

Botox è un farmaco iniettabile a base di tossina botulinica altamente purificata di tipo A, una neurotossina che temporaneamente paralizza i muscoli e proviene dal batterio.

si trova naturalmente nell’ambiente e nel tratto gastrointestinale degli animali. Di solito, il batterio produce solo tossine quando si espande eccessivamente e causa infezione.

L’American Society of Plastic Surgeons stima che 6,6 milioni di donne sono state sottoposte a iniezioni di Botox nel 2016, rendendola la forma più popolare di chirurgia estetica mini-invasiva eseguita negli Stati Uniti.

Fatti veloci su Botox e l’allattamento al seno:

  • Iniezioni di Botox sono comunemente usati per ridurre la comparsa di linee sottili e rughe.
  • Iniezioni di Botox sono state recentemente utilizzate per trattare un’ampia gamma di condizioni mediche.
  • La malattia o l’infezione causata dalla tossina botulinica si chiama botulismo, che può essere mortale.

Quali sono gli usi di Botox?

donna che ha l'iniezione di botox sulla fronte

Ci sono condizioni mediche che possono beneficiare della terapia con Botox. Questi includono:

  • condizioni neuromuscolari che influenzano il controllo muscolare, come la paralisi cerebrale
  • forte mal di testa
  • sudorazione eccessiva
  • incontinenza o perdite di urina
  • condizioni del tratto gastrointestinale, come la sindrome dell’intestino irritabile
  • spasmo delle palpebre
  • spasmi dei muscoli del collo e delle spalle
  • condizioni che causano un’intensa rigidità muscolare

Secondo la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, se le iniezioni di Botox sono sicure durante la gravidanza o l’allattamento al seno non è attualmente noto.

Come funziona Botox

Le proteine ​​neurotossiche nelle iniezioni di Botox influenzano gli impulsi nervosi bloccando il neurotrasmettitore acetilcolina, che impedisce temporaneamente la contrazione delle cellule muscolari e l’attività delle cellule ghiandolari.

Se usato esteticamente, il Botox viene iniettato in specifici muscoli del viso o del collo, costringendoli a rilassarsi e riducendo la comparsa di rughe, linee sottili, zampe di gallina, linee di fronte e cipiglio.

Le tossine Botox possono anche essere iniettate direttamente nei muscoli o nelle ghiandole iperattive per limitare la loro attività, come le ghiandole sudoripare sotto le ascelle, i muscoli del collo oi muscoli delle mani.

Normalmente, le iniezioni di Botox iniziano a funzionare entro pochi giorni dall’iniezione. Tendono ad avere solo un effetto localizzato, non sistemico o di tutto il corpo.

Si ritiene che le tossine del botulino rimangano attive nel corpo o nell’area target per 4-6 mesi prima di essere metabolizzate ed escrete dal corpo.

Effetti collaterali per le madri che allattano

donna allatta al seno figlia

Le iniezioni di Botox sono riconosciute sicure e, ancora, non è stato segnalato il trasferimento da madre a figlio.

Ma le iniezioni di Botox contengono neurotossine che possono essere pericolose in grandi dosi o per persone allergiche a queste sostanze chimiche.

La malattia o l’infezione causata dalle tossine botuliniche si chiama botulismo. Il botulismo può essere pericoloso per la vita, in particolare nelle donne in gravidanza, i bambini, coloro che sono immunocompromessi o in condizioni gastrointestinali.

Anche se alcune ricerche hanno scoperto che le tossine del botulino possono essere troppo grandi per attraversare la placenta durante la gravidanza, le donne in gravidanza e in allattamento sono incoraggiate ad evitare potenziali fonti di tossina, compresi alcuni alimenti.

Tutti i bambini non dovrebbero essere autorizzati a consumare cibi considerati fonti comuni di botulino.

Le cause comuni del botulismo includono:

  • miele
  • frutta e verdura in scatola
  • sciroppo di mais
  • cibo tenuto al caldo per lungo tempo o lasciato non refrigerato
  • formaggi e salse di formaggio
  • patate al forno confezionate
  • aglio in bottiglia
  • oli infusi
  • pesce fermentato e carni
  • ferite infette

Sebbene la ricerca sia ancora limitata, le iniezioni di Botox possono anche essere in grado di diffondersi ad altri nervi o cellule del corpo, causando sintomi non intenzionali.

Uno studio del 2016 ha trovato prove che la tossina botulinica iniettata in una zona può viaggiare attraverso cellule nervose o neuroni collegati, paralizzando i muscoli e le ghiandole non bersaglio.

In qualsiasi momento gli effetti collaterali accompagnano o seguono iniezioni di Botox, una persona deve rivolgersi immediatamente a un medico.

Sebbene siano considerate molto rare, le iniezioni di Botox possono causare sintomi gravi, prevalentemente di distress respiratorio, che possono essere fatali se non trattati.

Le complicazioni rare associate alle iniezioni di Botox includono:

  • eruzione cutanea, lividi o prurito al sito di iniezione
  • infiammazione, dolore, arrossamento, gonfiore e sanguinamento al sito di iniezione
  • paralisi muscolare indesiderata o debolezza muscolare
  • difficoltà a deglutire, respirare o parlare
  • aumento o riduzione della produzione di saliva o sudorazione
  • nausea, mal di stomaco e diarrea
  • mal di testa
  • gola infiammata
  • perdita di controllo della vescica
  • infezione del tratto urinario
  • esaurimento inspiegabile
  • palpebra cadente
  • visione doppia o sfocata
  • sintomi di tipo asmatico
  • vertigini o sensazione di svenimento

Puoi prendere i filler durante l’allattamento?

giovane donna che rimuove il trucco

Non è chiaro in che modo i filler cosmetici hanno effetto sui bambini non ancora nati e sui lattanti.

Quindi, nella maggior parte dei casi, le donne incinte e che allattano dovrebbero evitare di sottoporsi a procedure cosmetiche che comportano l’uso di agenti di riempimento o di plumping.

Sebbene la ricerca sia molto limitata, alcuni integratori, creme, terapie e abitudini di vita diverse possono aiutare a ridurre la comparsa di linee sottili e rughe e possono essere appropriate per le donne in allattamento e in gravidanza.

Alternative di Botox

Le potenziali alternative mediche alle iniezioni di Botox includono quanto segue, anche se non tutte dovrebbero essere utilizzate dalle donne che allattano al seno:

  • agopuntura
  • massaggio e terapia di coppettazione combinati, o FaceXercise
  • integratori e creme di collagene
  • peeling chimici
  • Iniezioni di polvere di cannella e olio di menta piperita
  • iniezioni di acido ialuronico
  • microdermoabrasione
  • Face Saver Ball (Yamuna Face Ball) che è disponibile per l’acquisto online.
  • Frotox, o cerotti che contengono azoto liquido
  • Frownies (che sono disponibili per l’acquisto online) o patch appiccicosi che aiutano a limitare l’attività muscolare durante il sonno
  • VTOX, cerotti con neuro-peptidi e composti di alghe
  • Resurfacing laser C02
  • creme per la forza prescrizione, contenenti retinoidi (vitamina A), vitamina C, tretinoina, acido α-idrossi acido o N6-furfuryladenine (crema kinerase)

Home rimedi per le rughe

I rimedi casalinghi che possono aiutare a prevenire o ridurre la comparsa di rughe e rughe comprendono:

  • indossare sempre filtri solari o creme, contenenti almeno il 30 percento di SPF e protezione UVB e UVA
  • rimanere idratati tutto il giorno
  • evitare l’uso di lettini abbronzanti, luci e prodotti
  • evitare prodotti schiarenti o sbiancanti
  • lavati sempre la faccia e rimuovi il trucco prima di andare a letto
  • indossare protezione al sole e al vento, inclusi cappelli, maniche lunghe e occhiali da sole
  • utilizzare una maschera o un siero fatto in casa con succo di ananas, succo di limone e aceto di sidro di mele
  • utilizzare uno scrub fatto in casa a base di zucchero bianco finemente macinato mescolato con olio di cocco o olio d’oliva
  • utilizzare creme idratanti, oli e sieri, come quelli ricchi di glicerina e acidi ialuronici

I nutrienti e gli integratori da consumare o da usare per aiutare a prevenire o ridurre le linee sottili e le rughe includono:

  • una varietà di frutta, verdura e cibi integrali
  • vitamina C, E e A
  • carotenoidi
  • cheratina
  • omega-3, omega-6 e omega-9

Porta via

Poiché non è ancora chiaro se le tossine Botox possano diffondersi a un lattante attraverso il latte materno o avere un impatto sui bambini non ancora nati durante la gravidanza, la maggior parte dei medici consiglia di evitare la terapia con Botox durante la gravidanza e l’allattamento.

Poiché le tossine botuliniche possono rimanere attive nel corpo per 6 mesi o più, è opportuno che le donne provino a rimanere incinta o pianificano di allattare, per evitare iniezioni di Botox.

La società che produce Botox, Allergan Inc., afferma che, sebbene le complicazioni rimangano sconosciute, le donne in gravidanza e che allattano dovrebbero sempre dire al proprio medico se stanno pensando di usare Botox.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: