Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

È un infarto o un attacco di cuore? Come dire

Attacchi di cuore e ictus sono emergenze mediche pericolose per la vita. Possono condividere alcune somiglianze, ma sono condizioni mediche molto diverse. È importante comprendere i segni e i sintomi di ciascuno per garantire un trattamento immediato.

Più rapido è il riconoscimento di un infarto o ictus, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza e un recupero completo.

Cos’è un attacco di cuore?

[L'uomo stringe il torace]

Un attacco cardiaco si verifica quando il flusso di sangue verso un’arteria coronaria viene ridotto o bloccato. Questo può fermare il flusso di sangue al cuore.

Le arterie coronarie che alimentano il muscolo cardiaco con il flusso sanguigno possono diventare strette a causa dell’accumulo di sostanze tra cui il grasso e il colesterolo. Queste sostanze sono indicate come placca.

L’accumulo di placca si verifica in genere per diversi anni. Se una placca in un’arteria cardiaca si rompe, si forma un grumo di sangue intorno ad esso. Questa formazione di coaguli di sangue può ostacolare il normale flusso sanguigno al muscolo cardiaco.

Di conseguenza, parte del muscolo cardiaco non riceve abbastanza ossigeno. Questa parte inizia a morire se il blocco non viene trattato rapidamente. Il tessuto cicatriziale inizia a sostituire il tessuto cardiaco sano. Il danno o la morte del muscolo cardiaco a causa della mancanza di ossigeno e di sostanze nutritive si traduce in un attacco di cuore.

Secondo l’American Heart Association, qualcuno negli Stati Uniti ha un attacco cardiaco ogni 43 secondi.

Ulteriori informazioni sui segnali di pericolo di un attacco di cuore.

Cos’è un ictus?

Un ictus si verifica quando l’apporto di sangue al cervello viene interrotto, ridotto o bloccato. Ciò priva il tessuto cerebrale dell’ossigeno e di altri nutrienti essenziali.

Un vaso sanguigno che trasporta ossigeno e sostanze nutritive al cervello scoppia o viene bloccato da un coagulo.

Qualsiasi cellula cerebrale priva di ossigeno inizia a morire. Questa morte improvvisa può accadere in pochi minuti. L’attacco ischemico transitorio (TIA) viene comunemente definito “mini-ictus” ed è causato da un coagulo temporaneo.

Un aneurisma cerebrale è un rigonfiamento in un’arteria che può esplodere. Può portare a un ictus. I sintomi di un ictus e un aneurisma possono essere simili, ma possono richiedere un trattamento diverso.

Come riconoscere i sintomi

I sintomi possono sovrapporsi, ma possono anche essere molto diversi.

Attacco di cuore

I sintomi più comuni di un attacco di cuore includono:

  • Dolore al petto o disagio
  • Disagio della parte superiore del corpo
  • Mancanza di respiro
  • Scoppiare a sudare freddo
  • Stanchezza
  • Nausea
  • Sensazione di testa vuota o vertigini

I sintomi possono variare da persona a persona. Alcune persone non hanno sintomi o sintomi molto lievi e sperimentano quello che viene chiamato un “attacco cardiaco silenzioso”.

Se una persona che è con te mostra segni di disagio al torace, difficoltà di respirazione, dolore a una o entrambe le braccia, al collo, alla mandibola o allo stomaco, e se sudano, sono nauseati o storditi, potrebbero avere un infarto.

Chiama il 911 e chiedi aiuto di emergenza.

Ictus

I sintomi dell’ictus dipendono dalla parte del cervello danneggiata. I pazienti possono avere una serie di problemi tra cui la memoria, la parola, il controllo muscolare e altre funzioni.

[immagine in stile radiografia del cervello]

I sintomi più comuni di ictus includono:

  • Intorpidimento improvviso o debolezza del viso, del braccio o della gamba, che tende a verificarsi più su un lato del corpo
  • Confusione o difficoltà a parlare o capire la parola
  • Improvvisa difficoltà a camminare, vertigini o perdita di equilibrio o coordinazione
  • Problemi nel vedere uno o entrambi gli occhi
  • Mal di testa grave improvviso, che può anche includere vomito, vertigini o coscienza alterata

Se una persona che è con te mostra i seguenti segni, potrebbe avere un ictus:

  • un lato della loro faccia è cadente
  • un braccio è debole o insensibile
  • non possono ripetere la frase “il cielo è blu” senza slurring

Chiama il 911 e chiedi aiuto di emergenza.

Fattori di rischio comuni

I fattori associati a un più alto rischio di infarto o ictus che non possono essere aiutati comprendono età, storia familiare di ictus o infarto, razza e sesso. Le persone che hanno avuto un precedente ictus, mini-ictus o un attacco di cuore sono ad aumentato rischio di avere un altro.

Altri fattori di rischio includono:

  • fumo
  • Alta pressione sanguigna
  • Colesterolo alto
  • Sovrappeso e obesità
  • Diabete
  • Dieta povera
  • Mancanza di attività fisica
  • Abuso di droghe e alcol

Condizioni mediche e sintomi simili

È importante diagnosticare un infarto o un ictus correttamente. Ci sono altre condizioni mediche che hanno sintomi simili e possono influenzare il cuore. Queste condizioni includono:

  • Angina – un sintomo di malattia coronarica che provoca dolore al torace o fastidio dovuto al fatto che il muscolo cardiaco non riceve abbastanza sangue. Angina può sentirsi come pressione o un dolore spremitura nella zona del petto.
  • Aneurisma aortico e dissezione – un allargamento che può scoppiare o lacerare nell’aorta, l’arteria principale del corpo.
  • Aritmie: battiti del cuore irregolari o insolitamente veloci o lenti. Questi possono svilupparsi in condizioni mediche più gravi come la fibrillazione atriale, che può causare un ictus.
  • Coagulo di sangue nei polmoni

Grave bruciore di stomaco o reflusso acido può anche sentirsi come un attacco di cuore provocando forti dolori al petto. Disturbi di panico, ansia, depressione e stress emotivo possono anche causare dolore al petto in alcune persone.

È importante cercare un trattamento medico di emergenza per il dolore toracico per assicurarsi che non sia un attacco di cuore o un’altra grave condizione medica.

Anche se ci sono alcuni segni rivelatori di ictus, ci sono altre condizioni come emicrania, mal di testa e convulsioni che possono presentare sintomi simili. Altre condizioni mediche che possono imitare i tratti includono:

  • Tumori al cervello – una massa presente sul tessuto cerebrale. Le persone possono provare mal di testa, debolezza, perdita di sensibilità alle braccia o alle gambe, problemi di deambulazione e cambiamenti nella visione e nella parola.
  • Paralisi di Bell – una condizione causata da un danno a un nervo esterno al cervello. Questo può portare a paralisi o indebolimento dei muscoli su un lato del viso e abbassamento del viso.
  • Sclerosi multipla – una malattia causata da lesioni infiammatorie al cervello.

Se una persona ha sintomi simili a un ictus, è importante chiedere immediatamente aiuto. Prima può iniziare il trattamento, minore è il rischio di possibili danni cerebrali.

Trattamento

Se si sospetta un infarto o ictus, il trattamento medico deve essere iniziato immediatamente, spesso prima che la diagnosi sia stata confermata.

I medici spesso danno l’aspirina ai pazienti colpiti da ictus e infarto per contribuire a prevenire un’ulteriore coagulazione del sangue. Molte persone che sono a rischio di infarto o ictus o che ne hanno avuto una in passato assumono l’aspirina su base giornaliera.

Altri trattamenti per un attacco di cuore includono:

  • Farmaci anti-coagulazione
  • Intervento coronarico percutaneo
  • Nitroglicerina
  • Ossigenoterapia
  • Trattamento per il dolore al petto
  • Procedure mediche come la chirurgia
  • Cambiamenti di stile di vita salutari al cuore come dieta o esercizio fisico
  • Riabilitazione cardiaca

Il tipo di trattamento per un ictus dipende dal tipo di ictus che una persona ha subito.I trattamenti comuni includono:

  • Farmaci anti-coagulazione e altre medicine
  • Attivatore del plasminogeno tissutale (TPA)
  • Rimozione di coaguli meccanici
  • Chirurgia

L’impatto generale e il trattamento per l’ictus dipendono dall’area del cervello coinvolto e dalla quantità di danno tissutale. Un medico deciderà se è necessario e se è necessario un ulteriore trattamento.

Prevenzione

Ci sono cose che le persone possono fare per provare a ridurre il loro rischio di avere un infarto o un ictus. Poiché alcuni fattori di rischio non possono essere controllati, è importante capire come ridurre il rischio.

[Cibo sano e attrezzature per l'esercizio fisico]

Suggerimenti per ridurre il rischio di infarto o ictus includono:

  • Non fumare
  • Bere alcol con moderazione
  • Gestire i livelli di zucchero nel sangue
  • Mantenere bassi i livelli di stress
  • Gestione della pressione arteriosa e del colesterolo
  • Evitare farmaci come cocaina e metanfetamine

Condurre uno stile di vita sano con una dieta equilibrata ed esercizio fisico è un’altra parte vitale della riduzione del rischio. Le persone che hanno avuto precedenti problemi di cuore o ictus possono anche voler includere una dose di aspirina nel loro regime quotidiano.

Cosa fare in una situazione di emergenza

Le malattie cardiache comprendono ictus e infarti. Secondo la Heart Foundation, la malattia cardiaca è la prima causa di morte negli Stati Uniti. Prende più vite di tutte le forme di cancro coinvolte. Ogni 60 secondi qualcuno negli Stati Uniti muore per una malattia legata al cuore.

Secondo l’American Stroke Association, qualcuno negli Stati Uniti ha un ictus ogni 40 secondi. È la causa numero cinque della morte nel paese.

Il trattamento per infarti e ictus deve essere somministrato rapidamente per prevenire ulteriori danni e complicanze. Le complicazioni pericolose di ictus includono sanguinamento grave e gonfiore nel cervello. Questi possono portare a maggiori coaguli di macchie e persino a colpi aggiuntivi.

VELOCE. è un modo semplice e semplice per ricordare i segni di un ictus:

  • Faccia abbassata
  • Debolezza del braccio
  • Difficoltà di parola
  • È ora di chiamare il 911

Se qualcuno avverte sintomi di infarto o ictus per più di qualche minuto, chiama immediatamente i servizi di pronto soccorso. L’azione rapida potrebbe salvare una vita.

Like this post? Please share to your friends: