Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Ematidrosi (sangue sudato): cause e trattamenti

La mitologia e i testi religiosi sono pieni di storie di leader ed eroi che sudano sangue. Questo fenomeno non è solo fantasy, tuttavia, ma molto reale. Oltre al sudore sanguinolento, le persone possono trasudare sangue dagli occhi, dal naso e da altre mucose in una condizione nota come ematidrosi.

La maggior parte degli studi suggerisce che lo stress e le reazioni involontarie del sistema nervoso causano ematidrosi o sudore cruento. L’ematidrosi è talvolta chiamata anche ematoidosi o emidosi.

L’ematidrosi non è una condizione medica, quindi il trattamento si concentra sulla determinazione della causa sottostante.

Dati rapidi sull’ematidrosi:

  • L’ematidrosi rimane misteriosa a causa della sua rarità.
  • L’ematidrosi è così rara che gli studi su di esso si concentrano di solito su un singolo caso.
  • La ricerca suggerisce che minuscoli vasi sanguigni che causano sudore cruento hanno maggiori probabilità di rottura sotto stress intenso. Lo stress può essere fisico, psicologico o entrambi.
  • Il trattamento dipende dalla causa sottostante.

Quanto rara è l’ematidrosi?

Persona sudata

L’ermatidrosi è estremamente rara, il che rende difficile per i medici ricercare la condizione.

La condizione può manifestarsi in modo diverso in ogni individuo. Ciò rende difficile per i medici offrire prognosi chiare o testare quali trattamenti siano più efficaci.

Un case study pubblicato nel 2013 ha raccolto dati su una donna di 18 anni con ematidrosi. Per 6 mesi, ha sperimentato sanguinamento dalla fronte, occhi, mani, ombelico e unghie. Tutti i test di laboratorio e di altro tipo erano normali, sebbene la frequenza dell’emorragia aumentasse nel tempo.

Durante il ricovero, la donna ha avuto 30 episodi di sanguinamento distinti. I medici non sono mai stati in grado di diagnosticare o trattare la causa dell’emorragia, ma 20 mesi dopo la sua diagnosi, il sanguinamento era notevolmente diminuito.

Che cosa causa l’ematidrosi?

Ematidrosi (sudorazione del sangue).

Il sanguinamento si verifica quando piccoli vasi sanguigni si rompono. Alcuni vasi sanguigni, compresi quelli vicino alle ghiandole sudoripare e alle mucose, sono più vicini alla superficie della pelle. Questo li rende più probabilità di rottura. Spiega anche perché l’ematidrosi è più comune vicino al naso, alla fronte e ad altre parti del corpo situate vicino alle ghiandole sudoripare o alle mucose.

Si sospetta che stress fisici e psicologici causino la condizione. Questa teoria potrebbe spiegare perché le relazioni su figure religiose spesso evidenziano storie di sudore sanguinante. Nella mitologia biblica, per esempio, Gesù presumibilmente suda sangue mentre prega in previsione della sua crocifissione e morte. Questo evento apparentemente miracoloso potrebbe essere poco più di uno stress intenso che causa la rottura dei vasi sanguigni.

Sebbene lo stress probabilmente giochi un ruolo, non può spiegare completamente questo fenomeno. Tassi di stress, disturbi d’ansia e altre condizioni di salute mentale sono aumentati negli ultimi anni, eppure l’ematidrosi no. Questo suggerisce che altre anomalie potrebbero avere un ruolo.

Le persone con una storia di ematidrosi possono avere difetti nel derma, lo strato di pelle sotto lo strato esterno. Questo ipotetico difetto della pelle potrebbe fornire lo spazio per l’accumulo di sangue, rendendo possibile il sudore del sangue.

Tuttavia, non tutti i casi di sudore cruento sono attribuibili a stress fisici o emotivi. Un case study del 2013 descrive la storia di una ragazza di 12 anni affetta da ematidrosi. La ragazza non aveva disturbi emorragici, apparenti altre condizioni mediche e nessuna storia di problemi psicologici o stress. Ogni episodio di sanguinamento è durato 10-15 minuti e non sembra aver turbato la ragazza.

I medici l’hanno trattata con atropina, un farmaco che blocca alcune funzioni del sistema nervoso involontario. Nel corso del tempo, i suoi sintomi sono diminuiti e non ha ricevuto altri trattamenti. La causa alla base dei suoi sintomi rimane un mistero.

È comune che i medici non trovino alcuna causa sottostante per l’ematidrosi. Alcuni altri studi hanno scoperto che i problemi del sistema nervoso possono avere un ruolo nell’ematosi

Trattamento per ematidrosi

 Credito immagine: Saugato Biswas, Trupti Surana, Abhishek De e Falguni Nag, (2013, 17 ottobre). </ br>“></p> <p align=I medici svolgono normalmente un’ampia varietà di test, tra cui:

  • esami del sangue per vedere se la conta piastrinica e dei globuli rossi e bianchi sono normali
  • biopsie della zona interessata per testare le cellule anormali
  • test per varie infezioni
  • test psicologici
  • test neurologici, comprese le scansioni cerebrali

Allevare la causa immediata dello stress fisico o emotivo spesso ferma anche il sanguinamento. Tutti gli altri trattamenti sono sperimentali, poiché il numero di persone con ematidrosi è troppo piccolo per dimostrare l’efficacia di ogni singolo trattamento.

Alcune ricerche suggeriscono che i beta-bloccanti, un gruppo di farmaci che riducono l’ipertensione, possono rallentare o arrestare il sanguinamento dell’ematuria.

L’ematidrosi provoca raramente gravi effetti collaterali, sebbene alcune persone sperimentino disidratazione e ansia. I medici possono dare ulteriori farmaci per trattare questi sintomi. La consulenza psicologica può anche aiutare se una persona con hermatidrosi ha depressione e ansia.

Poiché l’ematidrosi è così rara, è comune per i medici chiedere alle persone con ematidrosi di rimanere in ospedale per l’osservazione.

L’ematidrosi può essere fatale?

Il sudore insanguinato può essere terrificante. Per alcune persone, anche l’idea che sia possibile sudare sangue può essere snervante. Tuttavia, l’ematidrosi non è in genere pericolosa.

Il sangue proviene da piccoli vasi sanguigni situati vicino alla superficie della pelle, non a vene o arterie profonde. Questo rende praticamente impossibile sanguinare a morte per ematidrosi.

Persino le persone che soffrono di ematidrosi in molte aree del corpo non hanno praticamente alcun rischio di emorragia a morte sebbene possano sperimentare vertigini, ansia e moderata disidratazione.

Poiché l’ematidrosi coinvolge il sangue mescolato con il sudore, le persone con questa sindrome possono apparire sanguinanti molto più di quanto non siano.Il sangue annacquato sembra più significativo di quello che è, e la sbalorditiva comparsa improvvisa di sangue può innescare il timore che qualcosa sia seriamente sbagliato.

L’ematidrosi non è associata o un sintomo di condizioni mediche potenzialmente letali. L’emorragia di solito si interrompe da sola e anche senza trattamento i sintomi possono scomparire nel tempo.

Like this post? Please share to your friends: