Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Emorroidi trombizzate: cosa devi sapere

Le emorroidi trombizzate si verificano quando le sacche nel passaggio anale vengono spinte all’esterno dell’ano e si riempiono di coaguli di sangue. Quali sono i sintomi delle emorroidi trombizzate e quali sono le cause?

Avere trombosi emorroidi può essere doloroso. Possono rendere scomode le attività quotidiane, come camminare, sedersi o andare in bagno.

Le emorroidi trombizzate possono colpire chiunque e non sono un segno di malessere. Questo articolo esplora i sintomi, le cause e le prospettive per questa condizione comune.

Cos’è una emorroidi trombizzata?

Infermiera che tiene il modello anatomico del retto e dell'ano per dimostrare le emorroidi trombizzate

Il canale anale di una persona è rivestito da vasi sanguigni. Quando questi vasi sanguigni si dilatano o si gonfiano, possono formare una emorroidi.

Le emorroidi possono trovarsi all’interno del passaggio anale o della forma all’esterno dell’ano. Le emorroidi all’interno sono chiamate emorroidi interne e quelle esterne sono chiamate emorroidi esterne.

Le emorroidi trombizzate si verificano quando una emorroide interna o esterna si riempie di coaguli di sangue. Il nome deriva dalla parola “trombosi”, che significa coagulazione. Le emorroidi trombizzate possono diventare teneri e dolorose.

Sintomi

I sintomi delle emorroidi trombizzate includono:

  • dolore seduto, a piedi o in bagno per passare uno sgabello
  • prurito intorno all’ano
  • sanguinamento quando passa uno sgabello
  • gonfiore o grumi intorno all’ano

Anche le emorroidi trombizzate possono essere infettate, il che può portare ad un ascesso. Un ascesso può causare sintomi aggiuntivi, inclusa la febbre.

Le cause

Donna incinta che si siede sul sofà stanco.

Le emorroidi non sono un sintomo di un problema di salute di base, ma possono essere correlate alla dieta di una persona.

Una persona può sviluppare emorroidi quando viene esercitata una maggiore pressione sul loro passaggio anale. Questo potrebbe essere causato da:

  • spingendo troppo forte quando si cerca di passare uno sgabello
  • stipsi
  • avendo la diarrea
  • non andare in bagno regolarmente
  • essere incinta, poiché il peso del bambino può esercitare pressione sulle vene
  • dare alla luce, poiché la pressione può influenzare il passaggio anale
  • sedersi per un lungo periodo, ad esempio, mentre si viaggia in un veicolo

Non tutte le persone che hanno emorroidi esterne svilupperanno coaguli di sangue, ma alcuni lo fanno. Gli scienziati non hanno ancora capito perché i coaguli di sangue si formano in alcune emorroidi esterne.

Alcune cose possono aumentare il rischio di avere le emorroidi, tra cui:

  • non mangiare abbastanza fibra, che può portare a costipazione
  • gravidanza
  • seduto per lunghi periodi
  • invecchiando, poiché i tessuti si indeboliscono man mano che una persona invecchia

Trattamento

Una trombectomia viene solitamente utilizzata per trattare le emorroidi trombizzate. Questa è una piccola procedura in cui i chirurghi eseguono un taglio nelle emorroidi e drenano il sangue.

Il medico darà un’anestesia a una persona prima di eseguire la procedura, quindi non sentirà alcun dolore.

Questa procedura è più efficace se effettuata pochi giorni dopo lo sviluppo di coaguli di sangue nelle emorroidi. Poiché questo non è sempre possibile, potrebbero essere necessari altri trattamenti.

Se una trombectomia non è efficace, può essere necessario un intervento chirurgico. C’è una varietà di opzioni chirurgiche disponibili. Questi includono:

  • Emorroidectomia: questo è un intervento chirurgico per rimuovere le emorroidi, compresi i vasi sanguigni e il coagulo, e può essere fatto in anestesia generale. È più invasivo di altre opzioni, quindi viene eseguito solo in casi gravi.
  • Legatura elastica: qui è posizionata una fascia elastica attorno alla base delle emorroidi. Ciò interrompe l’afflusso di sangue e lo fa restringere per un periodo di diverse settimane.
  • Emorroidopessi con pinzatura: è qui che le emorroidi vengono pinzate sul posto, mentre una persona è sotto anestesia generale.

Rimedi casalinghi per alleviare il disagio

Salviettine detergenti.

Alcuni trattamenti domiciliari possono ridurre il dolore e il disagio delle emorroidi:

  • Crema per le emorroidi: applicare una crema per le emorroidi da banco può aiutare ad alleviare i sintomi.
  • Antidolorifici: assumere antidolorifici da banco può alleviare il dolore.
  • Bagno Sitz: immergere l’area interessata in acqua calda più volte al giorno e accarezzare delicatamente con cura può aiutare a ridurre i sintomi.
  • Trattamento del ghiaccio: l’applicazione di una compressa fredda o di un impacco di ghiaccio sulla zona interessata può ridurre il dolore e l’infiammazione.
  • Amamelide: l’applicazione di amamelide può ridurre il prurito e il dolore nell’area colpita.
  • Usando salviette: l’utilizzo di salviettine umidificate anziché carta igienica può ridurre l’attrito e causare meno irritazioni nella zona interessata.
  • Aloe vera: l’aloe vera è nota per le sue proprietà antinfiammatorie. L’applicazione di aloe vera pura alla zona interessata può ridurre l’infiammazione.
  • Addolcitori delle feci: l’Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene raccomanda l’uso di un addolcitore di feci o di un integratore di fibre per trattare le emorroidi a casa. Questo rende più facile passare uno sgabello, che riduce l’irritazione.
  • Indossare indumenti larghi di cotone: una persona dovrebbe evitare di indossare abiti stretti fatti di tessuti artificiali. Indossare indumenti larghi di cotone può ridurre l’irritazione nella zona interessata e tenerla asciutta.

Prevenzione

Non è sempre possibile prevenire le emorroidi, ma i seguenti suggerimenti possono ridurre il rischio:

  • Mangiare cibi ricchi di fibre: ad esempio broccoli, scaglie di crusca, pasta integrale e fiocchi d’avena. Una dieta ricca di fibre aiuta a mantenere regolari i movimenti intestinali.
  • Essere più attivi: evitare di stare seduti per lunghi periodi e alzarsi per camminare ogni ora può aiutare a prevenire le emorroidi.
  • Non spingere se stitico: se una persona è stitica, è una buona idea per loro prendere un emolliente piuttosto che spingere eccessivamente.
  • Bere molta acqua: mantenere idratato può aiutare a ridurre la stitichezza.

prospettiva

Le emorroidi trombizzate possono essere pruriginose, dolorose e scomode se non trattate, ma i sintomi possono spesso essere alleviati usando i rimedi casalinghi.

Dove questo non è il caso, ci sono alcuni trattamenti medici disponibili. Raramente, una persona può richiedere un intervento chirurgico con anestesia generale.

I trattamenti per le emorroidi sono generalmente efficaci. Se una persona sperimenta emorroidi ricorrenti, è essenziale che ne discutano con il proprio medico.

Like this post? Please share to your friends: