Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Endoscopia: cosa sapere

L’endoscopia è l’inserimento di un tubo lungo e sottile direttamente nel corpo per osservare in dettaglio un organo o un tessuto interno. Può anche essere utilizzato per svolgere altre attività, tra cui l’imaging e la chirurgia minore.

Gli endoscopi sono minimamente invasivi e possono essere inseriti nelle aperture del corpo come la bocca o l’ano.

In alternativa, possono essere inseriti in piccole incisioni, ad esempio nel ginocchio o nell’addome. La chirurgia completata attraverso una piccola incisione e assistita con strumenti speciali, come l’endoscopio, è chiamata chirurgia del buco della serratura.

Poiché la moderna endoscopia ha relativamente pochi rischi, offre immagini dettagliate ed è veloce da eseguire, si è dimostrata incredibilmente utile in molte aree della medicina. Oggi vengono eseguite decine di milioni di endoscopie ogni anno.

In questo articolo, spiegheremo alcuni dei tipi di endoscopia, perché e come vengono eseguiti, la procedura generale e tutti i potenziali rischi.

Fatti veloci sull’endoscopia

Ecco alcuni punti chiave sull’endoscopia. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Le endoscopie sono procedure rapide e relativamente sicure.
  • Il primo endoscopio fu progettato nel 1806.
  • Le ragioni principali per l’endoscopia sono l’indagine, la conferma e il trattamento.
  • L’endoscopia può essere utilizzata per rimuovere tumori o polipi dal tubo digerente.

tipi

[Il chirurgo si prepara per un'endoscopia]

L’endoscopia è utile per studiare molti sistemi all’interno del corpo umano; queste aree includono:

  • Tratto gastrointestinale: esofago, stomaco e duodeno (esofagogastroduodenoscopia), intestino tenue (enteroscopia), intestino crasso / colon (colonscopia, sigmoidoscopia), dotto biliare, retto (rettoscopia) e ano (anoscopia).
  • Vie respiratorie: naso (rinoscopia), tratto respiratorio inferiore (broncoscopia).
  • Orecchio: otoscopia
  • Apparato urinario: cistoscopia
  • Apparato genitale femminile (ginoscopia): Cervice (colposcopia), utero (isteroscopia), tube di Falloppio (falloposcopia).
  • Attraverso una piccola incisione: cavità addominale o pelvica (laparoscopia), interno di un’articolazione (artroscopia), organi del torace (toracoscopia e mediastinoscopia).

Cos’è una capsula endoscopica?

L’endoscopia a capsula è stata sviluppata a metà degli anni ’90 e riguarda una telecamera wireless. La fotocamera è abbastanza piccola da inserirsi in una capsula (grosso modo la dimensione di una compressa vitaminica) e può quindi essere ingerita.

Mentre la capsula attraversa il tratto digestivo, occorrono migliaia di immagini, che vengono trasmesse a un dispositivo collegato a una cintura da indossare.

L’endoscopia a capsula viene utilizzata per l’immagine dell’intestino tenue, una regione che è difficile da identificare usando l’endoscopia standard. È anche molto utile per esaminare la piccola mucosa intestinale e diagnosticare la malattia di Crohn. La capsula di solito passa attraverso il sistema digestivo entro 24-48 ore.

Questa è una tecnica relativamente nuova ed è stata data l’approvazione FDA per l’uso negli Stati Uniti nel 2001. Ad oggi, sono state eseguite oltre 500.000 procedure di endoscopia capsulare e sono stati pubblicati circa 1.000 articoli che coprono il suo uso clinico.

Preparazione

Paziente femminile che si siede attraverso lo scrittorio da medico femminile, discutente problema.

La procedura non richiede un pernottamento in ospedale e in genere richiede solo circa 1 ora per essere completata. Il medico fornirà istruzioni sulla preparazione della procedura.

Per molti tipi di endoscopia, l’individuo ha bisogno di digiunare per circa 12 ore, anche se questo varia in base al tipo.

Per le procedure che indagano l’intestino, i lassativi possono essere presi la sera prima per eliminare il sistema.

Un medico effettuerà un esame prima dell’endoscopia. È importante menzionare tutti i farmaci attuali (inclusi i supplementi) e le eventuali procedure precedenti.

Procedura

La procedura dipenderà in una certa misura dal motivo per l’endoscopia.

Ci sono tre ragioni principali per eseguire un’endoscopia:

  • Indagine: se un individuo sperimenta vomito, dolore addominale, disturbi respiratori, ulcere gastriche, difficoltà a deglutire o sanguinamento gastrointestinale, ad esempio un endoscopio può essere utilizzato per cercare una causa.
  • Conferma di una diagnosi: l’endoscopia può essere utilizzata per effettuare una biopsia per confermare una diagnosi di cancro o altre malattie.
  • Trattamento: un endoscopio può essere usato per trattare direttamente una malattia; ad esempio, l’endoscopia può essere utilizzata per cauterizzare (sigillare usando il calore) un vaso sanguinante o rimuovere un polipo.

A volte, l’endoscopia verrà combinata con un’altra procedura, ad esempio un’ecografia. Può essere usato per posizionare la sonda ad ultrasuoni vicino ad organi che possono essere difficili da immaginare, come il pancreas.

I moderni endoscopi sono talvolta dotati di luci sensibili che utilizzano immagini a banda stretta. Questo tipo di imaging utilizza specifiche lunghezze d’onda blu e verdi che consentono al medico di individuare più facilmente le condizioni precancerose.

L’endoscopia viene tipicamente eseguita mentre il paziente è cosciente, sebbene a volte il paziente riceva anestesia locale (comunemente uno spray anestetico nella parte posteriore della gola); spesso, il paziente è sedato.

Per le procedure di endoscopia che prevedono l’ingresso attraverso la bocca, verrà usato un paradenti per proteggere i denti e le labbra quando il tubo viene inserito.

Uso dell’endoscopio in chirurgia

[Medico con un endoscopio]

L’endoscopia è progredita negli ultimi anni, consentendo l’esecuzione di alcune forme di chirurgia utilizzando un endoscopio modificato; questo rende l’intervento meno invasivo.

Procedure come la rimozione della cistifellea, la sigillatura e la legatura delle tube di Falloppio e la rimozione di piccoli tumori dall’apparato digerente o dai polmoni sono ormai all’ordine del giorno.

Un laparoscopio è un endoscopio modificato utilizzato per la chirurgia del buco della serratura (noto anche come chirurgia laparoscopica).

La chirurgia laparoscopica richiede solo una piccola incisione e può essere utilizzata per appendicectomie (rimozione dell’appendice), isterectomie (rimozione dell’utero) e prostatectomie (rimozione del tessuto prostatico).

Utilizzando questa tecnica, i pazienti perdono meno sangue durante e dopo l’intervento chirurgico e possono recuperare molto più velocemente rispetto alle procedure chirurgiche standard.

Rischi ed effetti collaterali

L’endoscopia è una procedura relativamente sicura, ma ci sono alcuni rischi coinvolti. I rischi dipendono dall’area che viene esaminata.

I rischi di endoscopia possono includere:

  • sovra-sedazione, anche se la sedazione non è sempre necessaria
  • sentirsi gonfio per un breve periodo dopo la procedura
  • lievi crampi
  • una gola intorpidita per alcune ore a causa dell’uso dell’anestetico locale
  • infezione dell’area di indagine: questo si verifica più comunemente quando si eseguono ulteriori procedure allo stesso tempo. Le infezioni sono normalmente minori e curabili con un ciclo di antibiotici
  • dolore persistente nell’area dell’endoscopia
  • perforazione o rottura del rivestimento dello stomaco o dell’esofago si verifica in 1 ogni 2.500-11.000 casi
  • emorragia interna, di solito lievi e talvolta curabili mediante cauterizzazione endoscopica
  • complicazioni legate a condizioni preesistenti

Uno qualsiasi dei seguenti sintomi deve essere segnalato a un medico:

  • sgabello di colore scuro
  • mancanza di respiro
  • dolore addominale grave e persistente
  • dolore al petto
  • vomito di sangue

Recupero

Il recupero dipenderà dal tipo di procedura. Per un’endoscopia superiore, che viene utilizzata per consentire al medico di esaminare il tratto gastrointestinale superiore, il paziente verrà osservato per qualche tempo dopo la procedura, di solito circa un’ora, mentre qualsiasi farmaco sedativo svanisce.

La persona non dovrebbe di solito lavorare o guidare per il resto della giornata, a causa dell’effetto sedativo del farmaco usato per prevenire il dolore.

Potrebbe esserci un dolore. Con questo tipo di endoscopia, ci possono essere gonfiore e mal di gola, ma questi di solito si risolvono rapidamente.

Like this post? Please share to your friends: