Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Epilessia e autismo: esiste un collegamento?

Ricerche recenti hanno scoperto legami tra epilessia e autismo. In questo articolo, tratteremo alcuni degli studi che hanno portato gli scienziati a questa conclusione e chiediamo perché potrebbe essere il caso.

L’epilessia e l’autismo sono condizioni sia prevalenti che dirompenti. Si stima che l’autismo colpisca l’1% della popolazione e che l’epilessia sia stata calcolata per interessare 1 persona su 26 durante la sua vita.

Sebbene le condizioni non sembrino, a prima vista, avere molto in comune, la ricerca medica sta lentamente scoprendo i legami tra i due.

Fatti veloci su epilessia e autismo

Ecco alcuni punti chiave sull’epilessia e l’autismo. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • L’epilessia è più comune negli individui con autismo rispetto alla popolazione generale
  • Alcuni ritengono che oltre il 15% delle persone con epilessia abbia tratti autistici
  • Perché il legame tra autismo ed epilessia esiste ancora sconosciuto
  • Alcuni ricercatori ritengono che i farmaci per l’epilessia possano alleviare alcuni sintomi dell’autismo

Qual è il link?

[Ragazzo autismo intrappolato dietro un vetro decorato]

L’epilessia è una malattia del cervello – è neurologica. Le persone con epilessia hanno convulsioni quando alcuni nervi cerebrali si attivano anormalmente, causando effetti di cui non hanno alcun controllo.

Il tipo di crisi epilettiche con cui la maggior parte della gente ha familiarità è il tipo in cui un individuo perde conoscenza, cade a terra e sperimenta movimenti incontrollati del proprio corpo.

Tuttavia, questa è solo una forma di sequestro che hanno le persone con epilessia. Altri sintomi includono:

  • Assenze – perdita di coscienza con solo effetti muscolari minori
  • Convulsioni parziali – raramente, l’epilessia colpisce solo parte del corpo e la persona rimane cosciente durante gli episodi
  • Aure: alcune persone provano odori, paure o ansie insoliti
  • Convulsioni durante il sonno – alcune persone con epilessia hanno solo crisi durante il sonno
  • Contrazioni – come ad esempio degli occhi o delle palpebre

L’autismo è un disturbo dello sviluppo infantile. È noto come disturbo dello spettro autistico, o ASD in breve. I bambini con ASD iniziano a mostrare problemi di progresso sociale e comportamentale. Esiste una gamma di tipi di ASD, con varie presentazioni comportamentali nei bambini.

Le caratteristiche principali di qualsiasi ASD sono:

  • Abilità sociali più povere, con meno comunicazione o interazione – forse, meno in grado di rispondere alla conversazione, comprendere il linguaggio del corpo e le emozioni o formare relazioni.
  • Interessi e attività, o modelli di comportamento che sono più stretti e ripetitivi – forse diventano angosciati quando una routine fissa viene interrotta.

L’epilessia è il risultato di un’anomalia nel cervello, e probabilmente l’autismo è anche con differenze nella struttura e nella funzione del cervello. Sono chiaramente condizioni diverse – ma ci sono sovrapposizioni tra le loro caratteristiche. Potrebbero avere collegamenti biologici?

Ricerca

Ci sono molte domande sui collegamenti tra epilessia e autismo che vengono esplorate dalla scienza medica.

Quello che è certo è che l’epilessia è più comune nelle persone che hanno l’autismo, e anche che l’ASD è più comune nelle persone che hanno l’epilessia. Questo link mostra in diversi modi, a vari livelli di epilessia e autismo.

Alcune ricerche hanno scoperto che l’attività elettrica nel cervello delle persone con autismo mostra scariche di tipo epilessia più spesso che nelle persone senza ASD.

Altri lavori hanno dimostrato che gli adulti con epilessia hanno più tratti autistici rispetto a quelli senza epilessia.

La sovrapposizione è a doppio senso: le persone con epilessia hanno più probabilità di avere ASD e le persone con ASD hanno maggiori probabilità di avere l’epilessia. Le stime per la quantità di sovrapposizione sono le seguenti:

  • Disturbi dello spettro autistico potrebbero essere presenti in qualsiasi luogo tra il 15% e quasi la metà delle persone che hanno l’epilessia
  • Tra circa un quinto e un terzo dei bambini che hanno l’ASD sviluppano l’epilessia prima di diventare adulti

Possibili spiegazioni

Una revisione dell’attuale ricerca sull’argomento ha esaminato varie scoperte sull’attività elettrica del cervello, utilizzando l’EEG.

L’EEG è spesso usato per diagnosticare l’epilessia. Può registrare crisi epilettiche, ma può anche rilevare altre attività elettriche “epilettiformi”. Questi studi hanno mostrato chiare sovrapposizioni di EEG tra l’epilessia e l’autismo.

La revisione, che è stata pubblicata sulla rivista, ha detto che alcuni studi hanno trovato alti tassi di EEG epilettiformi con autismo, anche quando non vi era alcuna diagnosi di epilessia. Alcuni scienziati ritengono che queste anomalie potrebbero avere qualcosa a che fare con la causa dell’autismo, ma non ci sono ancora prove chiare. La revisione in sé non ha potuto trarre conclusioni solide sui collegamenti.

Potrebbe essere che i fattori genetici alla base dell’epilessia si sovrappongano a quelli dietro l’autismo, ma la ricerca su questo è limitata.

Sebbene ci siano molte prove di un collegamento, ci sono ancora molte domande a cui rispondere.

Trattamento dell’epilessia e autismo

[Farmaci per l'epilessia]

Gli scienziati hanno anche studiato se il trattamento dell’epilessia nei bambini con autismo potrebbe giovare sia all’epilessia che all’autismo.

Gli autori delle revisioni che esaminano i reperti EEG hanno confermato che i casi diagnosticati di epilessia dovrebbero, ovviamente, essere trattati. Tuttavia, per le persone con autismo e senza epilessia, ma che mostravano scariche EEG, non era chiaro se dovessero essere trattati con farmaci per l’epilessia.

Gli autori della rivista hanno scritto che era necessaria una ricerca migliore per verificare se i farmaci per l’epilessia potessero avere un beneficio complessivo per le persone con autismo. I medici che aiutano a gestire l’autismo saranno anche cauti nel tentare tale trattamento fino a quando non ci saranno prove da studi clinici.

SallyAnn Wakeford ha lavorato molto sull’epilessia e l’autismo. Nella sua pubblicazione del 2015, ha concordato sul fatto che fosse necessario più lavoro. Ha trovato che:

  • Le persone con epilessia hanno maggiori probabilità di mostrare tratti di autismo
  • Questi sono peggiori con l’epilessia a lungo termine
  • I tratti migliorano con un efficace trattamento farmacologico antiepilettico

Ma le caratteristiche dell’autismo nelle persone con epilessia erano limitate a tratti di reattività sociale. Per esempio, non c’è stato alcun aumento nei comportamenti ripetitivi con l’epilessia. Wakeford si domanda se l’epilessia e l’autismo siano realmente correlati o se si sovrappongano.

Un’ultima parola

Nella sua recensione, Wakeford è chiaro che esiste un legame tra autismo ed epilessia, ma le ragioni sono ancora un mistero:

  • Potrebbe essere indirettamente a causa dell’impatto dell’epilessia sulla vita sociale e psicologica
  • Oppure, potrebbe essere più diretto, con l’epilessia che comporta una “disfunzione cognitiva sociale” – un problema nel cervello che influenza il pensiero sociale e l’abilità

Indipendentemente dal fatto che esista o meno un collegamento diretto, è importante che le persone con epilessia o ASD e i loro assistenti e operatori sanitari siano in guardia dall’altra condizione.

È particolarmente importante che l’epilessia, come per chiunque altro, sia diagnosticata e trattata in persone con autismo.

Like this post? Please share to your friends: