Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Esistono modi naturali per prevenire la carie?

Le cavità sono piccoli fori nei denti causati dalla carie. Diversi rimedi casalinghi possono prevenire questo decadimento o fermarlo prima che si formi una cavità.

Un accumulo di cibo e batteri formano un film sui denti. Il termine per questo è la placca. Se la placca non viene rimossa, causerà la carie.

è un tipo di batteri noti per svolgere un ruolo in questo decadimento.

La placca si accumula più facilmente in luoghi come:

  • crepe, buche e solchi nei denti
  • tra i denti
  • intorno a qualsiasi ripieno, in particolare quando sono scheggiati o rotti
  • vicino alla linea di gomma

Nel corso del tempo, la decomposizione raggiunge lo strato interno del dente, chiamato dentina. A questo punto, inizia a svilupparsi una cavità.

È possibile prevenire una cavità usando i rimedi casalinghi quando il decadimento è nella fase pre-cavità. Questo è quando il decadimento ha creato dei buchi nello smalto dei denti ma non ha ancora raggiunto la dentina.

Una volta che la dentina si decompone e si forma una cavità, è necessario un trattamento professionale.

Puoi liberarti delle cavità a casa?

Donna che ha carie ispezionate dal dentista, che vogliono usare rimedi casalinghi.

Le cavità devono essere trattate da un dentista.

Tuttavia, diversi rimedi casalinghi possono rafforzare lo smalto dei denti nella fase pre-cavità. Questo processo è noto come rimineralizzante e impedisce la formazione di una cavità.

Lavarsi i denti due volte al giorno con il dentifricio al fluoro è un metodo collaudato per rimineralizzare lo smalto dei denti e prevenire la carie.

I risultati di uno studio del 2014 indicano che il dentifricio ad alto contenuto di fluoro indurisce in modo significativo lo smalto; dando ai denti la protezione di cui hanno bisogno per combattere la decomposizione.

Tuttavia, alcune persone preferiscono utilizzare i rimedi domestici naturali, piuttosto che i prodotti contenenti fluoro. Alcuni di questi rimedi includono:

1. Estrazione dell’olio

L’estrazione del petrolio ha avuto origine da un antico sistema di medicina alternativa chiamato Ayurveda. Si tratta di sbattere un cucchiaio di olio di sesamo o di cocco in giro per la bocca per un periodo prestabilito, quindi sputarlo fuori.

Mentre alcune affermazioni sul ritiro del petrolio non sono supportate scientificamente, la ricerca indica che può migliorare la salute dei denti. Uno studio del 2009 ha rilevato che l’uso di olio di sesamo nella tecnica di estrazione riduceva la quantità di placca e batteri nella stessa misura del collutorio.

Se l’estrazione di olio riduce la placca, questo può aiutare a rimineralizzare lo smalto e prevenire la carie. Sono necessari ulteriori studi per confermare questi effetti.

2. Aloe vera

Il gel per i denti di aloe vera può aiutare a combattere i batteri che causano la carie. L’effetto antibatterico di questo gel uccide i batteri nocivi in ​​bocca, secondo una recensione del 2015.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche, il gel di aloe vera può aiutare a rimineralizzare lo smalto nella fase pre-cavità.

3. Evitare l’acido fitico

Fagioli sparsi su superficie di legno.

L’acido fitico può danneggiare lo smalto dei denti e alcuni ritengono che tagliandolo fuori dalla dieta possa prevenire la carie e le cavità.

Uno studio delle cavità collegate degli anni ’30 a una dieta ricca di acido fitico. Tuttavia, vi è una mancanza di prove recenti a sostegno di ciò.

Uno studio del 2004 ha rilevato che l’acido fitico influiva sull’assorbimento di minerali dal cibo. Alcuni articoli online utilizzano questo studio per trarre ulteriori conclusioni. Suggeriscono che l’acido fitico può anche abbattere i minerali nello smalto e portare alla carie. Vale la pena notare che lo studio ha coinvolto meno di 20 partecipanti, tuttavia.

L’acido fitico si trova più comunemente nei cereali e legumi, tra cui il seguente:

  • granoturco
  • Grano
  • riso
  • segale
  • fagioli
  • fagioli
  • fagioli borlotti
  • fagioli navy
  • fagioli neri
  • fave

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se l’acido fitico influenzi i minerali nello smalto dei denti.

4. Vitamina D

Una revisione del 2013 ha concluso che gli integratori di vitamina D hanno contribuito a ridurre significativamente l’incidenza delle cavità dentali.

La vitamina può avere un effetto mineralizzante, che aiuta a rafforzare lo smalto dei denti.

5. Evitare cibi e bevande zuccherati

Il consumo di zucchero è tra le principali cause di carie. Lo zucchero si mescola con i batteri in bocca e forma un acido, che consuma lo smalto dei denti.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda che le persone prevengano le carie consumando meno cibi e bevande zuccherate, queste note di revisione 2016.

6. Mangiare radice di liquirizia

Radici di liquirizia nel mucchio.

Le proprietà antibatteriche della radice di liquirizia possono colpire i batteri che causano la carie, secondo uno studio del 2011.

Un piccolo studio dello stesso anno ha suggerito che succhiare un lecca-lecca contenente estratto di liquirizia potrebbe aiutare a prevenire la carie.

Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche prima che i dentisti possano raccomandare questi lecca-lecca per la prevenzione delle cavità.

7. Gomma senza zucchero

I risultati di uno studio del 2015 indicano che la gomma da masticare senza zucchero dopo i pasti riduce i livelli di batteri che danneggiano lo smalto.

Avere meno di questo batterio può portare a uno smalto più forte che è meglio attrezzato per resistere alla carie.

Quando vedere un dentista

I rimedi casalinghi possono ridurre il rischio di cavità o danni inversi allo smalto nella fase pre-cavità.

Questi rimedi dovrebbero essere usati insieme alle tecniche raccomandate dal dentista, come la spazzolatura, preferibilmente con il dentifricio al fluoro.

Non tutte le cavità causano dolore, quindi è fondamentale consultare regolarmente un dentista.

I dentisti possono rilevare le cavità in una fase iniziale e raccomandare un’azione preventiva. Possono anche fornire un riempimento, una corona o un altro trattamento per i casi avanzati di decadimento.

Like this post? Please share to your friends: