Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Estratto di germogli di broccoli può aiutare a trattare il diabete di tipo 2

Un nuovo trattamento efficace per il diabete di tipo 2 potrebbe essere seduto nel tuo frigorifero, in base ai risultati di un nuovo studio.

una donna con germogli di broccoli

I ricercatori hanno scoperto che un composto trovato in germogli di broccoli e altre verdure crocifere ha portato a un significativo miglioramento dei livelli di glicemia a digiuno negli adulti obesi con diabete di tipo 2.

Inoltre, il composto, che è chiamato sulforafano, è stato trovato per ridurre la quantità di glucosio prodotto da cellule di fegato coltivate, e sembrava anche invertire l’espressione genica anormale nel fegato dei ratti.

Lo studio – condotto da Annika Axelsson, del Centro per il Diabete della Lund University in Svezia e colleghi – è stato recentemente pubblicato sulla rivista.

Il diabete di tipo 2 è la forma più comune di diabete e rappresenta circa il 90-95% di tutti i casi diagnosticati.

La condizione si verifica quando il corpo non è in grado di utilizzare efficacemente l’insulina ormonale, facendo aumentare i livelli di glucosio nel sangue. A meno che non siano controllati i livelli di glucosio nel sangue, il diabete di tipo 2 può causare una serie di gravi complicanze, tra cui infarto, ictus, danni ai nervi e insufficienza renale.

Mentre ci sono farmaci, come la metformina, che possono aiutare le persone con diabete di tipo 2 a gestire i loro livelli di glucosio nel sangue, Axelsson e il team osservano che alcuni pazienti non sono in grado di usarli a causa dei loro gravi effetti collaterali, tra cui i danni ai reni.

In quanto tale, vi è la necessità di alternative più sicure. Il sulforafano potrebbe soddisfare questa esigenza?

Sulforaphane ha migliorato l’espressione genica del fegato, i livelli di glucosio nel sangue

Per rispondere a questa domanda, Axelsson e colleghi hanno creato una firma genetica per il diabete di tipo 2, basato su 50 geni associati alla condizione.

I ricercatori hanno quindi applicato questa firma ai dati di espressione genica pubblica. Ciò ha permesso loro di valutare gli effetti di oltre 3.800 composti sui cambiamenti di espressione genica nelle cellule del fegato che sono associati al diabete di tipo 2.

Il team ha scoperto che il sulforafano – un composto chimico presente nelle verdure crocifere tra cui germogli di broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavoli e crescione – ha dimostrato gli effetti più forti.

Quando applicato a cellule di fegato coltivate, il sulforafano ha ridotto la produzione di glucosio. Quando il composto è stato somministrato a ratti con diabete di tipo 2, il composto chimico ha portato a miglioramenti nell’espressione genica del fegato, spostandolo in uno stato più sano.

Successivamente, i ricercatori hanno testato l’estratto di germogli di broccolo su 97 adulti obesi in uno studio randomizzato, controllato con placebo di 12 settimane. A tutti gli adulti era stato diagnosticato un diabete di tipo 2 e uno scarso controllo dei livelli di glucosio nel sangue.

Rispetto agli adulti che non hanno consumato l’estratto di germogli di broccoli, quelli che hanno consumato l’estratto hanno mostrato una significativa riduzione dei livelli di glucosio nel sangue a digiuno.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per confermare se il sulforafano possa essere di beneficio per i pazienti con diabete di tipo 2, questo studio mostra sicuramente delle promesse.

Axelsson e colleghi concludono che la creazione di firme genetiche per analizzare i dati di espressione genica pubblica può essere un modo efficace per identificare composti che potrebbero aiutare a trattare il diabete e altre malattie.

Scopri come un farmaco per il diabete può ridurre il rischio di malattie cardiache e renali.

Like this post? Please share to your friends: