Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Fase della luna di miele nel diabete: cosa è necessario sapere

Quando qualcuno viene diagnosticato per la prima volta con diabete di tipo 1 e inizia il trattamento con insulina, il loro livello di zucchero nel sangue può mantenersi a livelli quasi normali e i sintomi del diabete svaniscono.

Questa condizione di zucchero nel sangue quasi normale si ottiene con una diminuzione della quantità di insulina e alcune persone riescono a rimuovere temporaneamente l’insulina. Questo status quo è noto come la fase della luna di miele.

In questo articolo, diamo uno sguardo alla fase della luna di miele nel diabete e quanto a lungo potrebbe durare. Esaminiamo anche in che modo influisce sui livelli di zucchero nel sangue e sulla gestione del diabete.

Qual è la fase della luna di miele nel diabete di tipo 1?

Donna con diabete che si inietta di insulina durante la fase della luna di miele.

Il periodo della luna di miele si verifica in alcune persone con diabete di tipo 1 subito dopo la diagnosi iniziale e una volta iniziato il trattamento con insulina. Durante questo periodo, il diabete di una persona può sembrare andare in remissione o scomparire.

Il diabete di tipo 1 è il risultato di un attacco immunitario contro il pancreas, che è l’organo che produce insulina.

Quando una persona viene diagnosticata per la prima volta con diabete di tipo 1, alcune delle sue cellule produttrici di insulina continuano a funzionare. Con queste cellule che continuano a fare il loro lavoro, il corpo conserva una certa capacità di produrre insulina.

La necessità di insulina sintetica può diminuire inizialmente dopo l’inizio del trattamento con insulina. Alcune persone possono venire completamente fuori colpi.

Questo periodo, noto come la fase della luna di miele del diabete, può durare da poche settimane a diversi mesi, ma alla fine finirà.

Sfortunatamente, quando una persona con diabete vive la fase della luna di miele, ciò non significa che il loro diabete sia stato curato. Dopo un po ‘, le loro restanti cellule produttrici di insulina smetteranno di funzionare, come indicato dagli zuccheri nel sangue che aumentano di nuovo e da un crescente bisogno di insulina sintetica.

Una volta che le cellule produttrici di insulina muoiono, il pancreas non può più produrre insulina e il periodo della luna di miele finisce.

Dopo ciò, una persona con diabete di tipo 1 non avrà un altro periodo di luna di miele e dipenderà dall’insulina esterna.

C’è una fase di luna di miele nel diabete di tipo 2?

Ciotola di quinoa di tofu sano.

Mentre alcune persone possono sperimentare una riduzione dei sintomi del diabete di tipo 2 dopo la diagnosi, questa non è la stessa di una fase di luna di miele di tipo 1.

I medici possono consigliare a qualcuno con prediabete o una persona a cui viene inizialmente diagnosticato il diabete di tipo 2, di modificare la loro dieta e il loro stile di vita. Questo può includere fare esercizio fisico regolare e seguire una dieta salutare.

Questi cambiamenti possono abbassare i livelli di glucosio nel sangue di una persona. Tuttavia, se interrompono queste abitudini salutari, i livelli di glucosio nel sangue possono aumentare nuovamente.

Durata del periodo della luna di miele

Non esiste un tempo standard per una fase di luna di miele di tipo 1 da durare e nessuna garanzia che ogni persona con diabete di tipo 1 possa sperimentare questo fenomeno.

Ogni persona che attraversa la fase della luna di miele dopo una diagnosi di diabete di tipo 1, la sperimenterà in modo diverso e per una quantità di tempo diversa.

La fase della luna di miele di solito si verifica nei primi 3 mesi dopo la diagnosi.

Per un periodo di settimane fino a un anno o più, il sistema immunitario continuerà ad attaccare il pancreas e ad uccidere le cellule rimanenti che producono insulina. Mentre muoiono più cellule produttrici di insulina, il periodo della luna di miele finisce.

Livelli di zucchero nel sangue durante il periodo della luna di miele

Persona con diabete che misura i livelli di zucchero nel sangue.

Durante il periodo della luna di miele, una persona con diabete può avere letture glicemiche normali o quasi normali durante l’assunzione di insulina nulla o minima.

I normali livelli di zucchero nel sangue o le letture glicemiche plasmatiche, per le persone con diabete, sono:

  • Dopo il digiuno: 70-130
  • Dopo i pasti: meno di 180
  • Al momento di coricarsi: 90-150

Durante la luna di miele, una persona con diabete può vedere regolarmente queste letture di zucchero nel sangue mentre assume poca o nessuna insulina prescritta.

Tuttavia, nel tempo, noteranno meno letture entro il livello normale, segnalando che le restanti cellule produttrici di insulina non funzionano più e il periodo di luna di miele potrebbe finire.

Gestione del diabete durante la luna di miele

È vitale per una persona lavorare con il proprio medico per trovare la giusta quantità di insulina durante questo periodo.

Durante il periodo della luna di miele, le persone dovrebbero assumere un po ‘di insulina, in quanto ciò potrebbe preservare le cellule produttrici di insulina rimanenti più a lungo.

Alcuni medici cercano di estendere il periodo di luna di miele di una persona il più a lungo possibile, dato che i livelli di zucchero nel sangue possono essere sani durante questo periodo.

Un medico può suggerire che una persona nel periodo della luna di miele del diabete prenda una certa quantità di insulina oltre a fare cambiamenti dietetici.

Alcune ricerche suggeriscono che le persone con diabete possono prolungare il loro periodo di luna di miele seguendo una dieta priva di glutine.

Uno studio ha esaminato i bambini di nuova diagnosi con diabete di tipo 1. La metà dei bambini è stata incaricata di seguire una dieta priva di glutine. Quelli che seguivano una dieta priva di glutine avevano livelli di zucchero nel sangue migliori dopo 6 mesi rispetto a quelli che non lo facevano.

Un altro studio ha scoperto che l’assunzione di integratori di acidi grassi contenenti vitamina D e omega-3 può aiutare a prolungare la fase della luna di miele e gestire meglio il diabete. I ricercatori hanno somministrato supplementi di vitamina D a 19 persone su 38 con diabete di tipo 1.

Le 19 persone che assumevano gli integratori di vitamina D hanno avuto un periodo di luna di miele più lunga rispetto a quelli a cui sono stati somministrati placebo.

Gli studi in corso stanno esaminando attivamente i modi per ritardare la progressione del diabete di tipo 1.

Poiché i livelli di zucchero nel sangue possono rientrare in un intervallo normale con un trattamento insulinico minimo o nullo, una persona nella fase della luna di miele del diabete deve evitare di assumere troppa insulina. Troppa insulina può causare un abbassamento troppo basso dei livelli di zucchero nel sangue, con conseguente ipoglicemia.

Un medico lavorerà direttamente con una persona per determinare la giusta quantità di insulina per loro.

prospettiva

Sfortunatamente, il periodo della luna di miele durante il diabete è solo temporaneo.Con il progredire della malattia, le restanti cellule produttrici di insulina moriranno e una persona diventerà dipendente dai trattamenti di insulina.

Non esiste attualmente una cura per il diabete di tipo 1. Al termine della luna di miele, una persona con diabete di tipo 1 dovrà assumere insulina ogni giorno per il resto della sua vita.

Esistono diversi modi per assumere l’insulina, tra cui pompe, iniezioni e penne. Un medico consiglierà la migliore opzione di trattamento per una persona.

Trattare il diabete di tipo 1 e gestire i livelli di zucchero nel sangue può aiutare una persona ad evitare alcune delle gravi complicazioni che possono verificarsi con il diabete, tra cui:

  • malattia del cuore
  • malattia vascolare
  • insufficienza renale
  • cecità
  • perdita di arti

Meglio una persona con diabete controlla i livelli di zucchero nel sangue, minori sono le possibilità che hanno di sperimentare queste complicanze.

Se una persona diabetica gestisce bene la glicemia, può vivere una vita sana e attiva.

Like this post? Please share to your friends: