Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Fibrillazione atriale: cosa scatena un attacco A-fib?

La fibrillazione atriale è un battito cardiaco irregolare e rapido. Durante un attacco di fibrillazione atriale, il cuore potrebbe non pompare abbastanza sangue ricco di ossigeno per il resto del corpo, portando a sintomi quali debolezza, sensazione di testa vuota e vertigini.

La fibrillazione atriale (A-fib) di per sé non è solitamente pericolosa per la vita ma può portare a gravi complicazioni, come un ictus o un nuovo o peggioramento dell’insufficienza cardiaca.

Anche se ci sono molti trattamenti disponibili, una persona può avere più controllo su A-fib sapendo ed evitando i comuni trigger A-fib.

Trigger A-fib

viaggiando su un aereo per Parigi

Come in molte condizioni mediche, determinate situazioni e fattori possono contribuire ad attacchi o razzi. Qui ci sono alcuni potenziali fattori scatenanti che possono causare A-fib a divampare nelle persone:

  • Viaggio. Fare un viaggio può causare un attacco di fibrillazione a causa di una persona che diventa sovraffaticata, lo stress del viaggio e i cambiamenti nei modelli di sonno – ognuno dei quali può innescare la risposta di lotta o fuga. Quando si viaggia, le persone con A-fib dovrebbero essere sicuri di dormire a sufficienza, rimanere idratati e non saltare i pasti.
  • Procedure mediche La chirurgia cardiaca è spesso associata ad un attacco di fibrillazione atriale. Qualsiasi intervento chirurgico che provoca stress in una persona può anche innescare un attacco. Un paziente con A-fib dovrebbe informare il proprio medico prima di sottoporsi a qualsiasi procedura medica, anche minima.
  • Esercizio. L’esercizio a bassa o moderata intensità è generalmente considerato buono per una persona con A-fib. Tuttavia, un improvviso aumento dell’attività fisica o un allenamento troppo intenso possono scatenare un attacco A-fib. Ottenere surriscaldato o disidratato durante l’esercizio fisico può anche innescare attacchi.
  • Vacanze. Le vacanze offrono molti fattori scatenanti, tra cui stress, affaticamento e consumo di alcol. Ognuno di questi da solo può essere un grilletto, ma quando combinato, creano un rischio molto più alto di un attacco A-fib.
  • Alcol. Le persone con A-fib dovrebbero ridurre significativamente l’assunzione di alcol. Sebbene non vi sia alcuna raccomandazione che funzioni per tutte le persone, il consumo da minimo a moderato è solitamente il migliore. Il consumo di alcol ha un effetto particolarmente irritante sul cuore, e il binge drinking è un importante innesco A-fib.
  • Stress. Lo stress è un trigger molto comune per A-fib. Per questo motivo, le persone con A-fib devono essere in grado di identificare fattori di stress personali e adottare misure per evitarli o ridurli. Se non riescono a escludere tutte le cause dello stress, praticare tecniche di riduzione dello stress, come yoga, respirazione profonda, Tai Chi o pratiche autogeniche, può ridurre l’impatto.
  • Fatica. La fatica estrema può scatenare un attacco A-fib perché mette sotto stress il corpo di una persona. La privazione del sonno o l’esaurimento fisico possono entrambi avere un ruolo nell’innescare un attacco di fibrillazione atriale.
  • Inquinamento dell’aria. Gli attacchi A-fib possono avere un legame con l’inquinamento atmosferico. Le persone che vivono in aree con alti livelli di inquinamento atmosferico hanno dimostrato di avere un aumento degli attacchi di A-fib rispetto ad altri che vivono in aree meno inquinate. In questi casi, il problema sembra essere le particelle molto fini dell’inquinamento rilasciato dalle auto e dalle centrali elettriche. Queste particelle si muovono in profondità nei polmoni e provocano attacchi.
  • Disidratazione. La mancanza di elettroliti nel sangue associato alla disidratazione, in particolare il potassio, può innescare i sintomi di fibrillazione atriale. La disidratazione si verifica durante l’esercizio fisico, il caldo e la malattia che provoca vomito o diarrea.
  • Caffeina. Tradizionalmente, i medici hanno considerato il consumo di caffeina da bevande, come caffè, tè e soda come innesco per A-fib. Tuttavia, prove più recenti suggeriscono che A-fib potrebbe non essere attivato dall’assunzione di caffeina. È probabile che i medici suggeriscano che le persone con fibrillazione atriale evitino la caffeina o la bevano con moderazione fino a quando non ci sarà più prova che la caffeina non ha effetti dannosi sulla fibrillazione atriale.
  • Farmaci da banco. Farmaci da raffreddore, influenza e tosse da banco possono scatenare attacchi A-fib perché questi farmaci stimolano il cuore.
  • Droghe ricreative. La marijuana può stimolare il cuore aumentando la frequenza cardiaca di una percentuale significativa per diverse ore. Altri farmaci come la cocaina possono anche innescare un battito cardiaco anormale. Anche abusare di tosse o farmaci a freddo per uso ricreativo può innescare un attacco di fibrillazione atriale.

Suggerimenti per evitare i trigger

Evitare un attacco A-fib dipenderà in gran parte dall’individuo. Ciò che funziona per una persona con A-fib potrebbe non funzionare per un’altra. Allo stesso modo, ciò che potrebbe innescare attacchi A-fib in una persona potrebbe non avere lo stesso effetto in un’altra.

In generale, una persona con A-fib dovrebbe fare quanto segue per ridurre gli attacchi:

  • evitare o ridurre lo stress
  • prendere parte a un esercizio leggero e ben controllato
  • fare il pieno di energie
  • rimani idratato
  • evitare le cose che hanno causato una reazione A-fib in passato

Consigli sullo stile di vita

una coppia di anziani porta il cane in campagna

Evitare attacchi A-fib non è sempre facile. Spesso il metodo migliore per evitare attacchi A-fib è apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita.

Alcuni cambiamenti dello stile di vita che possono aiutare possono includere:

  • prendere parte a un esercizio moderato un paio di volte a settimana
  • aumentare il numero di ore trascorse a dormire
  • diminuendo o evitando situazioni stressanti
  • evitare l’alcol o bere solo con moderazione
  • Smettere di fumare
  • mangiare pasti e spuntini salutari
  • mantenere un peso sano
  • seguendo le raccomandazioni di un medico e assumendo farmaci prescritti

In generale, seguire uno stile di vita salutare può aiutare una persona a evitare un attacco di fibrillazione atriale. Migliorare la salute generale dovrebbe aiutare la maggior parte delle persone a evitare segni e sintomi della condizione.

Le cause

A-fib è comunemente causato da cambiamenti o danni alla struttura del cuore. Le possibili cause di A-fib includono:

  • infarti
  • infezione virale
  • alta pressione sanguigna
  • invecchiamento
  • malattie polmonari
  • disfunsione dell’arteria coronaria
  • valvole cardiache anormali
  • difetti cardiaci
  • tiroide iperattiva
  • alcuni farmaci
  • caffeina, tabacco o alcol
  • il pacemaker naturale del cuore non funziona correttamente
  • stress
  • precedente intervento al cuore
  • apnea notturna

Anche se queste sono le cause comuni di A-fib, alcune persone hanno A-fib senza difetti cardiaci o danni. Questa condizione è chiamata fibrillazione atriale solitaria. La causa della fibrillazione atriale solitaria non è sempre chiara. Tuttavia, gravi complicanze per questa condizione sono rare.

Like this post? Please share to your friends: