Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Fibrillazione atriale non valvolare: prendi i fatti

Una causa comune di fibrillazione atriale è la cardiopatia valvolare. Ma quali sono le ragioni della fibrillazione atriale oltre alla cardiopatia valvolare? E la fibrillazione atriale non-valvolare richiede un trattamento diverso?

Il cuore pompa il sangue attorno al corpo con un ritmo abbastanza regolare. Ma a volte può esserci un problema che fa battere il cuore in modo irregolare.

La fibrillazione atriale, spesso chiamata A-fib o AF, significa che il cuore funziona in modo meno efficiente, il che può causare diversi problemi di salute.

Ci sono molte opzioni di trattamento e cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare le persone con fibbia non-a-vena a vivere normalmente. Il trattamento può anche prevenire un ictus, che è un rischio per quelli con la condizione.

Definizione

diagramma del cuore umano

Che cosa significa fibrillazione atriale nonvalvolare?

  • “Atriale” significa fare con gli atri o le prime due camere del cuore.
  • “Fibrillazione” è un serraggio rapido e irregolare delle fibre muscolari.
  • “Valvolare” si riferisce alle valvole cardiache che fanno entrare e uscire il sangue dal cuore.

Quindi, l’A-fib nonvalvolare è un ritmo cardiaco irregolare nelle camere superiori del cuore che non è causato da un guasto alle valvole cardiache.

L’A-fib non valvolare può causare una serie di problemi, tra cui la raccolta di sangue in alcune parti del cuore. La conseguenza di questo raggruppamento può significare che meno sangue è disponibile per essere pompato nel resto del corpo. Se si forma un coagulo di sangue nel sangue raggruppato, potrebbe raggiungere il cervello e causare un ictus.

Un ritmo cardiaco irregolare può rendere più difficile per il cuore pompare il sangue nel resto del corpo, causando vertigini o affaticamento.

A-fib è una condizione grave che colpisce almeno 2,7 milioni di americani, secondo l’American Heart Association. Se non trattato, può raddoppiare il rischio di morte per una condizione cardiaca. Può anche renderlo cinque volte più probabile che una persona abbia un ictus.

Cause e fattori di rischio

Ci sono molte diverse cause di A-fib, e ci sono alcuni fattori di rischio che sono specifici per A-fib nonvalvolare. Molti di questi riguardano il fatto che il cuore è meno sano o indebolito.

I gruppi a rischio di A-fib includono:

  • uomini, che hanno maggiori probabilità di avere la condizione rispetto alle donne
  • gli anziani, poiché il rischio di A-fib aumenta con l’età
  • persone che hanno la pressione alta
  • persone che hanno una storia di malattie cardiache, come infarto

Le condizioni che aumentano in modo specifico il rischio di sviluppare fibbia non valvolare includono:

  • malattia polmonare
  • bere regolarmente molto alcol
  • obesità
  • diabete
  • apnea notturna
  • sindrome metabolica, che aumenta il rischio di malattie cardiache
  • una ghiandola tiroide iperattiva o ipertiroidismo

La terapia steroidea ad alte dosi può anche essere un fattore scatenante se qualcuno ha altri fattori di rischio A-fib.

Sintomi e complicanze

signora che tiene il petto

È possibile vivere con A-fib e non avvertire alcun sintomo.

Molti dei sintomi causati da A-fib potrebbero anche indicare altre condizioni mediche. Di conseguenza, è ragionevole che qualcuno consulti un medico per una diagnosi.

Il sintomo più comune di A-fib, sia valvolare che non valvolare, è un battito cardiaco tremolante, fluttuante o rapido, o una sensazione di battito al petto, accanto a un polso irregolare.

Altri sintomi potrebbero includere:

  • stanchezza
  • vertigini o svenimento
  • mancanza di respiro o difficoltà di respirazione
  • sentirsi debole, in particolare dopo l’esercizio

Il dolore o la pressione del torace possono essere un sintomo, ma dovrebbero essere trattati come un’emergenza medica. Questo può essere un segno che una persona sta avendo un attacco di cuore.

Qualcuno che ha A-fib dovrebbe anche essere a conoscenza dei sintomi che potrebbero indicare un ictus, in quanto sono ad aumentato rischio di ictus.

Diagnosi

A-fib può essere diagnosticata da un medico. Eseguiranno un esame fisico e faranno domande sulla storia medica di una persona.

Un medico di solito esegue un elettrocardiogramma, noto anche come ECG o ECG. Questo è un semplice test che mostra quanto velocemente il cuore batte, rileva un ritmo cardiaco irregolare e può dire quanto sono forti i segnali elettrici che attraversano ogni parte del cuore.

Qualcuno che ha un ECG o un ECG dovrebbe aspettarsi di giacere fermo su un tavolo mentre gli elettrodi sono attaccati alla pelle del torace, delle braccia e delle gambe. Questi elettrodi sono collegati a una macchina che registra informazioni sull’attività elettrica del cuore.

Potrebbe essere necessario rasare la pelle in modo che gli elettrodi aderiscano, ma il test è indolore e non ci sono rischi.

Un ECG o ECG registra solo un momento dell’attività del cuore e potrebbe non rilevare il ritmo cardiaco irregolare. Se il risultato non è soddisfacente o incompleto, il medico ordinerà un monitor Holter di 24-48 ore.

In questo caso, diversi elettrodi saranno posizionati sul torace e collegati a un dispositivo di registrazione. Gli eventi vengono registrati durante il tempo monitorato, ad esempio quando una persona fa jogging o fa colazione.

Allo scadere del tempo, il monitor verrà restituito al medico che esaminerà i risultati e discuterà i piani di trattamento necessari.

Opzioni di trattamento

Il trattamento varia a seconda dei sintomi, della gravità dei sintomi e del fatto che una persona abbia già una malattia cardiaca.

Se non ci sono sintomi o problemi cardiaci correlati, il cuore può tornare a un ritmo normale senza trattamento.

Gli obiettivi principali del trattamento sono:

  • per prevenire coaguli di sangue che potrebbero portare ad un ictus
  • ripristinare un normale ritmo cardiaco
  • controllare quante volte al minuto le camere del cuore si contraggono e si riempiono di sangue

Controllando il numero di volte in cui le camere del cuore si contraggono, si avvertono meno sintomi, anche se il cuore continua a battere fuori dal tempo. Questo ultimo obiettivo del trattamento è noto come controllo della velocità.

Cambiamenti nello stile di vita

rifiutando una birra

I cambiamenti dello stile di vita che sono spesso raccomandati a qualcuno con A-fib includono:

  • ridurre il sale per ridurre la pressione alta
  • seguendo una dieta salutare
  • ridurre lo stress
  • evitare l’alcol o limitare l’importo bevuto

La ricerca non è chiara se la caffeina può causare A-fib o peggiorarla. Alcune persone sono più sensibili alla caffeina. Coloro che sono sensibili alla caffeina possono scegliere di evitarlo o ridurre la loro assunzione evitando prodotti che contengono molta caffeina, come caffè espresso o bevande energetiche.

medicazione

I farmaci che possono essere prescritti a persone con fibrillazione atriale non valvolare includono:

  • farmaci per fluidificare il sangue, come il warfarin per prevenire coaguli di sangue e il rischio di ictus
  • farmaci per il controllo della velocità, come i beta-bloccanti
  • farmaci per ripristinare un normale ritmo cardiaco, come l’amiodarone

Assumere farmaci per il cuore come prescritto è una delle cose più importanti che una persona può fare per garantire la salute continua. Tuttavia, ci possono essere effetti collaterali e alcuni farmaci potrebbero funzionare meglio se viene seguita una determinata dieta.

Le analisi del sangue mensili sono spesso necessarie se qualcuno sta assumendo warfarin, per assicurarsi che non ci siano effetti collaterali negativi.

Per queste ragioni, è importante per le persone con A-fib cercare informazioni chiare dal medico che ha prescritto il loro farmaco.

Rivaroxaban vs warfarin

Rivaroxaban e warfarin sono due farmaci che fluidificano il sangue usati per aiutare a prevenire gli ictus nelle persone che hanno una fibrillazione atriale non valvolare. La ricerca non ha rilevato differenze significative tra i due nel prevenire un ictus o nei tassi di sanguinamento maggiore.

Un medico esaminerà i sintomi di una persona, la storia medica e altri fattori prima di decidere quale farmaco sarebbe il migliore in ciascun caso.

Chirurgia

Le procedure mediche che potrebbero essere necessarie per l’A-fib nonvalvolare comprendono:

  • Cardioversione elettrica: gli shock elettrici a bassa energia sono dati al cuore.
  • Ablazione con catetere: l’energia Radiowave viene inviata attraverso un filo nella gamba o nel braccio al cuore, per distruggere i tessuti malsani che possono interrompere i segnali elettrici.
  • Chirurgia del cuore labirinto: piccoli tagli sono fatti nella parte superiore del cuore e cuciti insieme per formare tessuto cicatriziale che colpisce i segnali elettrici del cuore e ripristina un normale battito del cuore.
  • Pacemaker: un piccolo dispositivo elettrico viene introdotto sotto la pelle e invia un impulso elettrico al cuore per mantenerlo a battere con un ritmo normale.

prospettiva

A-fib non valvolare può essere una condizione grave se non trattata. Tuttavia, esiste una gamma di opzioni disponibili per riportare il cuore in un ritmo sano o per ridurre i sintomi.

Un buon modo per prevenire e gestire l’A-fib nonvalvolare è che un individuo possa ridurre il rischio di sviluppare o peggiorare le malattie cardiache. I modi in cui le persone possono fare ciò includono l’assunzione di farmaci come prescritto, il tentativo di abbassare i livelli di colesterolo e di fare regolarmente esercizi delicati.

Like this post? Please share to your friends: