Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Fibrillazione atriale: quali farmaci

Quando le persone sviluppano la fibrillazione atriale, il normale, sano ritmo del cuore viene interrotto da un battito irregolare e rapido delle sue camere superiori.

I sintomi della fibrillazione atriale (A-fib) comprendono un battito cardiaco accelerato. Ci possono essere capogiri, confusione, palpitazioni, dispnea, debolezza e dolore toracico. La persona può avere un soffio al cuore.

I trigger includono caffeina, stress e consumo di alcol. Una persona con ipertensione arteriosa, malattia coronarica, cardiopatia congenita e altre condizioni cardiache ha più probabilità di sperimentare A-fib.

Le persone che hanno a-fib hanno un maggiore rischio di insufficienza cardiaca e cinque volte il rischio di ictus come persone che non hanno questa condizione.

Tuttavia, A-fib può essere gestito con farmaci e cambiamenti nello stile di vita.

Continuate a leggere per scoprire quali farmaci sono disponibili per A-fib.

Elenco di farmaci fibrosi

I farmaci per A-fib sono definiti dai problemi di salute specifici a cui si rivolgono: prevenzione dei coaguli, controllo della frequenza cardiaca e gestione del ritmo cardiaco.

Prevenire i coaguli

[illustrazione di un coagulo di sangue]

Prevenire i coaguli è uno dei motivi principali per cui le persone prendono i farmaci A-fib. I farmaci possono essere utilizzati per trattare i coaguli che sono già presenti, o per fluidificare il sangue per mantenere i coaguli da formare in primo luogo.

Vengono utilizzati due diversi tipi di farmaci:

  • antipiastrine, come l’aspirina
  • anticoagulanti, come warfarin (Coumadin)

Altri farmaci anticoagulanti approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti includono:

  • dabigatran (Pradaxa)
  • rivaroxaban (Xarelto)
  • apixaban (Eliquis)
  • edoxaban

Controllo della frequenza cardiaca

Il controllo della frequenza cardiaca, spesso rallentandolo, può migliorare la qualità della vita di una persona con A-fib. L’American Heart Association riferisce che i tre principali tipi di farmaci usati per controllare la frequenza cardiaca sono:

  • beta-bloccanti, come atenololo, bisoprololo, carvedilolo, metoprololo, nadololo, propranololo e timololo
  • bloccanti dei canali del calcio, come dilitiazem e verapamil
  • digitale, o digossina (Lanoxin), che regola le correnti elettriche nel cuore

Gestire il ritmo del cuore

Gestire il ritmo del cuore è uno dei requisiti più complessi di alcuni farmaci con fibbia A. L’uso di farmaci per riportare il cuore a un ritmo normale viene anche definito farmaco o cardioversione chimica.

Secondo l’American Heart Association, la cardioversione farmacologica o chimica può essere ottenuta in due modi:

  • Limitando la capacità del cuore di condurre l’elettricità. Questo approccio utilizza i bloccanti del sodio, come flecainide o tambocor, propafenone o rythmol e chinidina.
  • Interferendo con i segnali elettrici distruttivi che fanno battere il cuore fuori dal ritmo. Questo utilizza bloccanti del potassio, come amiodarone, cordarone, pacerone, sotalolo o betapace e dofetilide.

I medici sono molto cauti nel prescrivere questi farmaci, noti anche come farmaci antiaritmici. Il motivo è che i loro effetti collaterali possono causare seri problemi con la frequenza cardiaca e altre funzioni corporee essenziali.

Quali farmaci sono i migliori per quali persone?

Gli A-fib colpiscono tra i 2,7 e i 6,1 milioni di persone negli Stati Uniti. È più comune tra gli ultrasessantacinquenni, sebbene possa interessare anche i più giovani.

Con così tante persone che stanno vivendo la condizione, i medici esaminano una serie di fattori prima di sviluppare piani di trattamento, tra cui:

  • l’età di un individuo
  • gravità e frequenza dei sintomi
  • frequenza cardiaca
  • rischio di ictus
  • malattie cardiache preesistenti e altre condizioni di salute

Molti medici stanno ora utilizzando l’approccio del punteggio CHA2DS2-VASc per valutare il rischio di ictus di un paziente e per determinare quali farmaci con fibroide potrebbero soddisfare al meglio le loro esigenze.

[pressione sanguigna]

Per calcolare il rischio di ictus di un individuo, questo approccio assegna punti basati su:

  • presenza di insufficienza cardiaca congestizia
  • presenza di alta pressione sanguigna
  • se un individuo ha 65-74 anni
  • se una persona ha più di 74 anni
  • presenza di diabete
  • ictus precedenti o coaguli di sangue
  • malattia vascolare
  • sesso femminile

Tutti questi fattori aumentano il rischio di ictus e incoraggerebbero un medico a raccomandare un trattamento più aggressivo per una persona con A-fib.

L’obiettivo principale del farmaco A-fib è di ridurre il rischio di ictus, spesso con farmaci come il warfarin o altri anticoagulanti. Questi farmaci sono generalmente combinati con un farmaco di controllo della frequenza per riportare il battito del cuore a un ritmo più normale.

Se gli anticoagulanti ei farmaci per la frequenza cardiaca mantengono i pazienti liberi da sintomi e con una frequenza cardiaca sana, i medici possono decidere che non è consigliabile assumere ulteriori farmaci, anche se il paziente è ancora in A-fib.

Se un medico pensa che un paziente debba mirare a un normale ritmo cardiaco, o se il trattamento iniziale non ha controllato i suoi sintomi o la frequenza cardiaca, vengono prescritti farmaci per controllare meglio il ritmo cardiaco.

Quando usarli?

Il trattamento per A-fib è progettato per controllare i sintomi della condizione, come un battito cardiaco irregolare, e per prevenire i rischi di coaguli, ictus e insufficienza cardiaca.

Ci sono tre tipi di base di A-fib:

  • Parossistica: più comune nelle prime fasi della condizione, in cui ogni tanto si verificano episodi.
  • Persistente: quando il battito cardiaco irregolare dura per più di 7 giorni.
  • Permanente: quando non è possibile riportare il cuore a un ritmo normale.

Mentre gli episodi di A-fib parossistica sembrano scomparire, questa è generalmente una condizione a lungo termine. Secondo il National Heart, Lung e Blood Institute, diversi episodi di A-fib possono effettivamente cambiare il sistema elettrico del cuore e rendere necessario un trattamento continuo.

Tutti gli individui che hanno un episodio di A-fib hanno bisogno di lavorare con i loro medici per tenere sotto stretta osservazione la loro salute del cuore. Dovrebbero farlo anche se non sentono che c’è qualcosa di sbagliato, perché a volte le persone non sono consapevoli dei loro sintomi.

La maggior parte delle persone che hanno la condizione avrà bisogno di assumere farmaci per gestire i loro sintomi e ridurre il rischio di ictus.

Per alcuni, i farmaci da soli non sono sufficienti per controllare l’A-fib e, in questi casi, possono essere raccomandate opzioni più coinvolte, come l’ablazione del catetere, le procedure di labirinto chirurgico e la stimolazione elettrica o la cardioversione.

Rischi ed effetti collaterali

I farmaci sono molto importanti per il mantenimento della salute e del benessere delle persone con fibrillazione atriale. Tuttavia, ci sono rischi associati a qualsiasi farmaco. Le persone dovrebbero lavorare a stretto contatto con il proprio medico per assicurarsi che i loro farmaci funzionino come dovrebbero.

In generale, le donne dovrebbero informare i loro medici se stanno allattando, sono in gravidanza o stanno pianificando una gravidanza, a causa della possibilità di interazioni con i farmaci con fibroide.

anticoagulanti

goccia di sangue su un dito]

Le persone che assumono anticoagulanti devono ricordare che questi farmaci sono progettati per interferire con la capacità del corpo di fermare il sanguinamento. Di conseguenza, è più probabile che sanguini eccessivamente e potrebbe dover ridurre alcune attività.

Una persona dovrebbe assicurarsi che i propri medici, farmacisti e dentisti sappiano che stanno assumendo tali farmaci e osservare segni di sanguinamento insolito.

I beta-bloccanti

I beta-bloccanti possono anche causare insonnia, vertigini, impotenza, mani e piedi freddi e altri effetti collaterali. Possono anche rendere le persone più sensibili alla luce solare e al freddo. Il succo di pompelmo può influenzare il modo in cui funzionano i farmaci.

Farmaci antiaritmici

Le persone che assumono farmaci antiaritmici devono essere consapevoli che in alcuni casi possono effettivamente causare aritmia. In altri, i farmaci sono stati associati a gravi danni ai polmoni, al fegato e alla tiroide, insieme a vertigini, difficoltà di vedere e un “gusto metallico”.

Una persona dovrebbe osservare attentamente i cambiamenti della frequenza cardiaca, della vista e del peso. Capogiri, mancanza di respiro e gonfiore dei piedi o delle gambe sono noti effetti collaterali di questi tipi di farmaci.

Effetti collaterali specifici

Gli effetti collaterali specifici di alcuni farmaci A-fib includono:

  • L’amiodarone (Cordarone), uno dei farmaci antiaritmici più efficaci, può essere dannoso per i polmoni e, secondo i pazienti, rendere la pelle blu.
  • L’aspirina, usata per fluidificare il sangue, può causare emorragie interne.
  • Dilitiazem (Cardizam o Taztia) può causare affaticamento, così come costipazione o diarrea.
  • Il warfarin (Coumadin), un anticoagulante, può causare emorragie. Le persone che la usano devono sottoporsi regolarmente a esami del sangue per assicurarsi che il loro dosaggio sia corretto.

Warfarin interagisce con alcuni alimenti, come spinaci e cavoli, oltre a vitamine e altri farmaci. Gli individui che usano Warfarin hanno bisogno di chiedere ai loro medici che cosa fare attenzione.

Il farmaco aumenta anche il rischio di fratture ossee, specialmente negli anziani. Infine, gli studi indicano che la genetica può mantenere il 25% dei pazienti che rispondono bene a questo farmaco.

Opzioni da banco

L’aspirina è raccomandata solo per pazienti con fibrosi A a basso rischio. Quando l’aspirina viene utilizzata per affrontare l’aritmia cardiaca, le persone dovrebbero lavorare con i loro medici e prendere anche questo farmaco da banco come prescritto.

Like this post? Please share to your friends: