Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Freddo o allergie? Come distinguere

Raffreddori e allergie sono due condizioni comuni che colpiscono sia i bambini che gli adulti,

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), gli adulti possono aspettarsi di avere da due a tre raffreddori all’anno. È probabile che i bambini abbiano ancora più raffreddori ogni anno.

Le allergie sono anche molto comuni. Secondo l’Asthma and Allergy Foundation of America, circa 50 milioni di persone negli Stati Uniti hanno allergie. Quel numero è molto più alto in tutto il mondo.

Sebbene i sintomi siano spesso simili, i raffreddori e le allergie sono diversi. Le due condizioni hanno cause diverse e i sintomi variano nel tipo e nella durata. Identificare quale condizione una persona ha consentito per il trattamento più appropriato.

differenze

Sebbene i sintomi di raffreddori e allergie possano essere simili, ci sono anche differenze fondamentali.

Prurito agli occhi

Variazioni nella storia della malattia e durata dei sintomi offrono spesso indizi su quale condizione è presente.

Le persone dovrebbero considerare le seguenti differenze quando cercano di identificare se hanno un raffreddore o un’allergia:

  • Prurito e lacrimazione sono spesso segni rivelatori che i sintomi sono dovuti a un’allergia
  • La febbre può verificarsi con un forte raffreddore, specialmente nei bambini, ma non è un sintomo allergico
  • Un mal di gola può verificarsi con allergie ma è più comune con il raffreddore
  • Dolori muscolari inoltre non si verificano con allergie, mentre possono essere comuni con un raffreddore
  • Alcune persone con allergie sviluppano anche eczema, che non è un sintomo di raffreddore

Durata e storia dei sintomi

C’è spesso una differenza in quanto durano i sintomi di raffreddori e allergie. Secondo il CDC, i sintomi del raffreddore in genere durano circa 7-10 giorni. I sintomi allergici possono durare diverse settimane, in particolare se l’allergene rimane nell’aria.

Uno dei principali modi per distinguere tra un raffreddore e un’allergia è la storia dei sintomi.

Con le allergie, i sintomi possono comparire durante una certa stagione o andare e venire in base all’ambiente della persona. Ad esempio, se i sintomi compaiono improvvisamente quando una persona si trova in prossimità di animali o erba, è un segno forte che sono dovuti a un’allergia, non a un raffreddore.

Analogie

Raffreddori e allergie condividono sintomi simili. Ad esempio, entrambe le condizioni possono influenzare il sistema respiratorio. Sintomi comuni che possono verificarsi con un raffreddore o allergia includono:

seni dolorosi

  • Naso che cola
  • Congestione nasale
  • tosse
  • starnuti
  • Gola infiammata
  • Gocciolamento nasale
  • Congiuntivite

Come distinguere

Fare certe domande può aiutare a determinare se i sintomi sono dovuti a un’allergia o a un raffreddore:

  • Con quale rapidità compaiono i sintomi? I sintomi tendono ad aumentare gradualmente nell’arco di un giorno o due quando il freddo è la causa. Quando i sintomi si manifestano improvvisamente dal nulla, è più probabile che siano causati da un’allergia.
  • Per quanto tempo sono stati presenti i sintomi? I sintomi di un raffreddore tendono a ridursi dopo una settimana o due. I sintomi allergici possono persistere mentre l’esposizione all’allergene scatenante è ancora nell’aria.
  • I sintomi si verificano in momenti prevedibili? Se i sintomi tendono a verificarsi alla stessa ora ogni anno, possono essere dovuti a allergie stagionali.
  • I sintomi includono prurito o lacrimazione o eczema? Alcuni sintomi tendono a manifestarsi più frequentemente con allergie piuttosto che con raffreddori.

Capire le cause

Per aiutare a identificare la differenza tra un raffreddore e un’allergia, è utile capire che cosa comporta ciascuna condizione.

Ci sono oltre 200 sottotipi di virus che possono causare un raffreddore con il rinovirus più comune. I raffreddori vengono trasmessi attraverso le goccioline nell’aria dalla tosse e dallo starnuto. Anche se i raffreddori si verificano più comunemente in inverno, possono svilupparsi in qualsiasi momento dell’anno.

Un’allergia non è causata da un virus e non è contagiosa. Invece, un’allergia si sviluppa quando il sistema immunitario reagisce a una sostanza solitamente innocua come se fosse pericolosa.

Il corpo rilascia composti per combattere ciò che percepisce come una sostanza dannosa. Un composto rilasciato è l’istamina. Questo composto ha lo scopo di proteggere il corpo e combattere l’invasore, ma l’istamina causa molti dei comuni sintomi di allergia.

Trattamenti diversi

Sebbene alcuni farmaci da banco siano destinati a raffreddori e allergie, esistono diverse differenze nel modo in cui ciascuna condizione viene trattata.

Il dottore parla con il paziente

Attualmente, non esiste ancora una cura per il raffreddore. Il trattamento per il raffreddore di solito comporta un sacco di riposo, una buona idratazione e l’uso di un umidificatore per ridurre la congestione.

Tuttavia, ci sono alcuni farmaci da banco disponibili per migliorare i sintomi di un raffreddore. Questi includono i decongestionanti per ridurre l’intolleranza nasale e i farmaci antidolorifici per ridurre il mal di gola oi dolori muscolari.

La prevenzione è spesso parte di un piano per curare le allergie. Una volta identificato l’allergene, si consiglia alle persone di evitarlo il più possibile. Quando non è possibile evitare un allergene, i sintomi possono essere trattati in modi diversi dal trattamento con il raffreddore.

Le allergie possono essere trattate con decongestionanti da banco.

Farmaci contenenti antistaminici sono usati per trattare le allergie. Gli antistaminici bloccano gli effetti dell’istamina, il composto che causa i sintomi dell’allergia.

Gli antistaminici, che di solito vengono in una pillola o spray nasale, possono ridurre i comuni sintomi di allergia, come prurito, lacrimazione, starnuti e naso che cola.

Spruzzi steroidi nasali sono talvolta consigliati per trattare i sintomi di allergia. Spray nasali contenenti corticosteroidi riducono l’infiammazione nel naso, che riduce la congestione.

I colpi di allergia possono anche essere usati per il controllo a lungo termine delle allergie. Colpi di allergia comportano ricevere piccole dosi di allergeni a intervalli regolari per diversi mesi.

L’obiettivo del trattamento di un’allergia è di ottenere il corpo utilizzato per l’allergene che causa i sintomi.Col tempo, quando il corpo accumula una tolleranza per l’allergene, i sintomi spesso diminuiscono.

Quando vedere un dottore

Non è sempre facile distinguere tra un raffreddore e un’allergia, quindi è importante sapere quando vedere un operatore sanitario. Se i sintomi perdurano per più di 2 settimane o se sono gravi, può essere una buona idea consultare un medico.

I medici possono identificare i fattori scatenanti di allergia attraverso i test su siero e sulla pelle. Una volta identificato un allergene specifico, viene sviluppato un piano di trattamento appropriato.

Like this post? Please share to your friends: