Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Fumare marijuana non è dannoso per i polmoni

Il Journal of American Medical Association ha intaccato gli argomenti contro il fumo di marijuana oggi, con il rilascio di un nuovo rapporto che mostra che i fumatori occasionali potrebbero persino avere polmoni più forti rispetto ai non fumatori.

I ricercatori dicono che ci sono buone prove che l’uso occasionale di marijuana può causare un aumento del flusso polmonare e del volume polmonare. Il volume è misurato come la quantità totale di aria che una persona può espellere dopo aver respirato il più profondo possibile.

Lo studio, che è stato condotto dall’Università della California, San Francisco, e dall’università di Alabama a Birmingham, abbraccia oltre due decenni e coinvolge più di 5000 uomini e donne, in quattro città americane: Birmingham, Chicago, Oakland, Calif., E Minneapolis.

Uno dei coautori dello studio, Stefan Kertesz, ha commentato:

“A livelli di esposizione alla marijuana comunemente osservati negli americani, l’uso occasionale di marijuana era associato ad aumenti dei tassi di flusso di aria polmonare e aumento della capacità polmonare … Con l’uso di marijuana crescente e un gran numero di persone che sono state e continuano ad essere esposte, sapendo se causa danni permanenti alla funzione polmonare è importante per la messaggistica di salute pubblica e l’uso medico della marijuana “.

Egli continua dicendo che anche a livelli di utilizzo giornalieri di un giunto al giorno nell’arco di sette anni, le persone non sembravano avere alcun degrado della capacità o della funzione polmonare.

Gli autori hanno preso in considerazione le persone che fumavano tabacco e quelle che vivevano in zone più inquinate con una minore qualità dell’aria. Il danno provocato dalle sigarette si presentava chiaramente mentre chi fumava una canna al giorno e non fumava tabacco non mostrava il degrado. Anche un solo appuntamento a settimana per venti anni non sembra avere un effetto significativo.

Non si sa esattamente perché il tabacco sembra essere molto più dannoso della marijuana, specialmente considerando che il contenuto del fumo è simile. È noto che il THC, uno dei principali oli attivi di cannabis nell’erba, ha proprietà anti-infiammatorie che possono aiutare a lenire i polmoni. Una parte dell’aumentata capacità è stata attribuita al modo in cui i fumatori di pentole respirano profondamente quando fumano, ma un comune al giorno difficilmente dà ai polmoni un grande esercizio.

Ovviamente sono necessarie ulteriori ricerche, e sarebbe interessante vedere i risultati dei test polmonari in comunità come la Giamaica e l’Himalaya dove il fumo è endemico e fatto in grandi volumi giornalieri.

Scritto da Rupert Shepherd

Like this post? Please share to your friends: