Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Ginger per il dolore da artrite: funzionerà?

Lo zenzero è più comunemente noto come spezia aromatica unica, ma è stato anche usato a lungo nelle medicine tradizionali e moderne. Lo zenzero può essere utile nella gestione dell’infiammazione e del dolore dell’artrite, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.

Lo zenzero è una pianta da fiore originaria di diversi paesi asiatici, nonché dell’Africa occidentale e dei Caraibi. È stato usato nella medicina tradizionale asiatica da secoli ed è stato applicato per trattare una serie di condizioni dalla cinetosi ai problemi digestivi.

Questo articolo esplorerà l’impatto che lo zenzero ha sul corpo, se può aiutare con l’artrite e come consumarlo.

Fatti veloci sullo zenzero per l’artrite:

  • Gli studi hanno dimostrato che lo zenzero può avere un impatto positivo sulla riduzione dell’infiammazione e del disagio nelle persone con artrite rispetto ai gruppi di controllo.
  • Le proprietà medicinali dello zenzero derivano dalla radice o dal rizoma della pianta e dal suo gambo.
  • Lo zenzero è consumato al meglio crudo ma è disponibile sotto forma di polvere, capsule e oli o come succo.

Come funziona lo zenzero?

Zenzero.

L’infiammazione è una risposta immunitaria essenziale che consente al corpo di guarire le ferite e combattere le infezioni. La capacità dello zenzero di ridurre l’infiammazione è ciò che è alla base di molti dei suoi usi medici.

L’infiammazione descrive il processo di autoprotezione con il quale il corpo rilascia globuli bianchi per combattere l’infezione e liberare organismi nocivi, come i batteri.

L’infiammazione può causare disagio, in particolare quando è cronica. L’infiammazione è comune in molti tipi di artrite e contribuisce al dolore intorno alle articolazioni colpite.

L’obiettivo terapeutico primario del trattamento dell’artrite è di minimizzare il disagio che provoca, poiché attualmente non ci sono cure per la condizione.

Cosa dicono le prove?

Anziani con artrite che aprono un barattolo.

Uno studio ha incluso 247 partecipanti con un tipo comune di artrite chiamato osteoartrosi. Lo studio ha riscontrato che quelle date capsule di zenzero due volte al giorno per 6 mesi avevano una riduzione significativamente maggiore del dolore rispetto a un gruppo di controllo. Tuttavia, questi partecipanti avevano anche maggiori probabilità di sperimentare effetti collaterali, come il bruciore di stomaco, rispetto al gruppo di controllo.

Altri studi hanno indicato che lo zenzero può essere paragonabile all’ibuprofene in termini di efficacia.

Una recente revisione ha concluso che le persone con osteoartrosi hanno sperimentato una riduzione del dolore del 30% maggiore rispetto a un gruppo di controllo, ed erano due volte più probabilità di interrompere il trattamento rispetto a un gruppo di controllo.

I benefici del consumo di zenzero non sono limitati all’osteoartrosi, ma possono anche ridurre l’infiammazione in altre forme comuni di artrite, come l’artrite reumatoide.

Queste proprietà antidolorifiche dello zenzero sono state estese al trattamento del dolore muscolare. Uno studio del 2010 ha rilevato che consumare uno zenzero crudo o riscaldato ha causato una riduzione moderata del dolore muscolare, a seguito di un infortunio.

Il consenso generale

La maggior parte degli studi attuali indica i benefici dello zenzero, ma alcuni studi hanno anche trovato alcun effetto dello zenzero sull’alleviare il dolore o ridurre l’infiammazione nell’artrite.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per fornire risposte definitive, lo zenzero non è considerato dannoso ed è più probabile che sia utile nella gestione dei sintomi dell’artrite.

Come prendere lo zenzero

Lo zenzero può essere consumato crudo o in polvere. Può essere consumato da solo e può essere facilmente acquistato, come una capsula per il consumo orale.

Le persone usano lo zenzero per cucinare, in particolare nei piatti asiatici, come il fritto in padella o il curry. In alternativa, può essere preparato, come un tè o fatto sciroppare per aromatizzare le bevande fredde.

Lo zenzero può anche essere applicato direttamente sulle zone infiammate del corpo sotto forma di crema o olio.

Il dosaggio deve essere mantenuto intorno a 2-4 grammi (g), assunto fino a 3 volte al giorno. Tuttavia, si raccomanda di non superare i 4 g al giorno.

È sicuro?

Applicare la crema sul dorso della mano.

Il consumo di zenzero è considerato sicuro in piccole dosi. Gli effetti collaterali sono lievi e rari, in genere si verificano solo quando vengono consumati più di 4 g al giorno.

Se lo zenzero viene consumato per via orale, questi effetti collaterali sono di solito problemi gastrointestinali, ad esempio bruciore di stomaco o indigestione.

L’applicazione di zenzero sulla pelle può causare altri effetti collaterali, tra cui irritazioni ed eruzioni cutanee.

È importante consultare un medico prima di assumere lo zenzero, in quanto potrebbe non essere appropriato per tutti. L’attenzione è usata con individui che hanno:

  • diabete
  • disturbi del sangue
  • calcoli biliari

Lo zenzero può anche interferire con alcuni farmaci, compresi i farmaci che fluidificano il sangue.

Inoltre, è possibile essere allergici allo zenzero. Questo può essere determinato applicando una piccola quantità di crema allo zenzero sulla pelle. Se qualsiasi effetto collaterale, come irritazione della pelle o eruzioni cutanee compaiono entro 24 ore, può essere un segno di allergia.

Vale la pena prenderlo?

Supponendo che non ci siano allergie, aggiungere lo zenzero alla dieta di una persona è il modo più sicuro per introdurre gli effetti medicinali dello zenzero nel corpo.

Integratori, erbe e creme per uso topico con zenzero sono disponibili per l’acquisto online. Tuttavia, non sono monitorati dalla Food and Drug Administration (FDA), e potrebbero esserci problemi di sicurezza, purezza o qualità.

Usando fino a 4 g di zenzero al giorno potrebbe essere utile per la gestione dei sintomi di artrite, e questa quantità è relativamente sicura da consumare. Lo zenzero è facile da ingerire come una capsula, si applica alla pelle o si integra in una dieta salutare.

Per la maggior parte delle persone, vale la pena provare lo zenzero e vedere come risponde il corpo. Tuttavia, è ragionevole chiedere consiglio ad un medico prima di assumere lo zenzero, per verificare che sia appropriato.

Ci sono anche diverse alternative notevoli allo zenzero. Gli esempi includono curcuma, cannella, pepe di Caienna o aglio.Queste spezie hanno anche dimostrato di avere proprietà anti-infiammatorie e possono essere utili nel trattamento dell’artrite.

Altri metodi di sollievo artrite

Un modo per fermare il disagio dell’artrite è ridurre l’infiammazione attorno alle articolazioni.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene, possono essere usati per ridurre l’infiammazione. I FANS agiscono interrompendo la produzione di enzimi che causano infiammazione e disagio.

I composti nello zenzero sono stati trovati anche per inibire questi enzimi fastidiosi e possono funzionare in modo simile ai FANS.

Allo stesso modo, è possibile che lo zenzero sia in grado di spegnere determinati geni che causano l’infiammazione, rendendolo quindi una potente alternativa ai FANS.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: