Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Gli adolescenti bevono troppa caffeina

Gli adolescenti hanno bisogno di maggiori informazioni sul potenziale danno derivante dal consumo di caffeina, dice un nuovo studio pubblicato nel.

[caffè]

La caffeina è una droga: una sostanza psicoattiva facilmente reperibile, ampiamente utilizzata, legalmente accessibile e socialmente accettabile. Chiunque, di qualsiasi età, può usarlo e la sua popolarità sta crescendo, specialmente tra i giovani.

Le statistiche mostrano che gli adolescenti sono la popolazione in rapida crescita di consumatori di caffeina. Gli studi hanno indicato che l’83,2% degli adolescenti consuma bevande contenenti caffeina regolarmente e almeno il 96% li consuma occasionalmente.

Mentre le bevande energetiche contenenti caffeina hanno ricevuto l’attenzione dei media, solo l’1% del consumo di caffeina tra gli adolescenti proviene da queste bevande.

Il caffè è un evidente colpevole, ma molti adolescenti non si rendono conto che il tè, compreso il tè freddo, e le bibite possono contenere quantità notevoli di caffeina.

Quanta caffeina è sicura?

La Mayo Clinic afferma che fino a 400 mg di caffeina al giorno è probabilmente sicuro per la maggior parte degli adulti sani. Si tratta di circa quattro tazze di caffè preparato, 10 lattine di cola o due bevande “energetiche”.

Più di 500-600 mg al giorno, si parla di “pesante uso quotidiano di caffeina”. Un uso intenso può causare effetti collaterali, come nervosismo, ansia, nervosismo, disturbi del sonno, disturbi gastrointestinali, tremori, aumento della frequenza cardiaca e persino la morte.

Anche dosi moderate di 100-400 mg possono causare sintomi nei bambini e negli adolescenti.

Studi precedenti mostrano che molti adolescenti consumano 60-800 mg al giorno. La Mayo Clinic suggerisce un massimo di 100 mg al giorno per gli adolescenti e nessuno per i bambini più piccoli.

I ricercatori del College universitario di Brescia in Ontario, in Canada, hanno voluto esplorare gli atteggiamenti e le convinzioni degli adolescenti riguardo alle bevande contenenti caffeina e stabilire quali fattori hanno influenzato la loro scelta di modelli di bevande e di consumo.

Il 44,6% consuma caffeina da 1 a 6 volte a settimana

Lo studio ha esaminato 166 giovani, di cui il 42% erano di sesso maschile e il 72% erano studenti di grado 9 e 10. Il team ha raccolto le risposte di 20 gruppi di discussione e dati raccolti da un questionario.

I risultati hanno mostrato che il 44,6% degli intervistati ha bevuto bevande contenenti caffeina da una a sei volte a settimana, l’11,4% ha assunto una bevanda con caffeina ogni giorno e solo il 4,8% non ha mai consumato bevande contenenti caffeina.

La ragione principale per consumare bevande contenenti caffeina era di sentirsi più vigili, perché questo, hanno detto, li avrebbe aiutati a studiare meglio.

Fatti veloci sulla caffeina

  • Una tazza da 8 once di caffè preparato contiene 95-200 mg di caffeina
  • Una tazza di caffè espresso da 1 oncia in stile ristorante contiene 47-75 mg
  • Un caffè “speciale” da 8 once come moka o latte contiene 63-175 mg.

Ulteriori informazioni sulla caffeina

Le bevande contenenti caffeina sono anche popolari perché sono “adulte” e di facile accesso. Ad esempio, gli studenti possono generalmente andare dalla loro scuola a un negozio vicino per acquistare bevande. Molti consumano caffeina perché è presente nelle bevande analcoliche popolari.

La modellazione dei ruoli genitoriali era un fattore importante. Poiché i genitori bevono comunemente il caffè al mattino e molti lo offrono ai loro figli, sembra essere sicuro e accettabile.

I media e la pubblicità, compresa l’immagine del marchio, l’approvazione delle celebrità e la pubblicità in TV e in occasione di eventi sportivi, incoraggiano il consumo. Anche le norme sociali hanno un ruolo, poiché gli adolescenti vogliono sentirsi inclusi o sono curiosi di provare il nuovo drink di un amico.

C’era un’alta consapevolezza generale degli effetti negativi sulla salute della caffeina e delle fonti, sebbene la maggior parte degli intervistati non fosse sicura del contenuto di caffeina nel tè e nelle bevande analcoliche.

I ricercatori hanno concluso che un’ulteriore istruzione potrebbe aiutare i giovani a prendere decisioni migliori sull’assunzione di caffeina.

L’autrice senior Danielle S. Battram, PhD, commenta che lo sviluppo di strategie educative più complete e il miglioramento delle politiche potrebbero aiutare a scoraggiare gli adolescenti dal consumare caffeina, limitando così i potenziali rischi per la salute.

Lei aggiunge:

“L’iperconsumo di caffeina e l’intossicazione da caffeina hanno seri effetti sulla salute, anche a dosi moderate, tenendo conto di ciò, abbiamo bisogno di correggere i malintesi che gli adolescenti hanno riguardo certi aspetti della caffeina”.

Il team spera di sviluppare strategie educative specifiche per ridurre l’assunzione di caffeina e di stabilire metodi user-friendly per aiutare le persone a ricordare quale dovrebbe essere l’assunzione giornaliera raccomandata.

Gli autori raccomandano anche di promuovere modi alternativi per aumentare l’energia, come una dieta sana e dormire a sufficienza.

recentemente riportato che la caffeina può avere benefici nel allontanare la sclerosi multipla.

Like this post? Please share to your friends: