Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Gli alimenti ricchi di ferro per prevenire l’anemia potrebbero ridurre il rischio di demenza

I ricercatori hanno scoperto che bassi livelli di ferro nel sangue e anemia potrebbero essere collegati a un aumento dei rischi per la demenza, secondo uno studio pubblicato sulla rivista.

L’anemia si verifica quando il numero di globuli rossi o le concentrazioni di emoglobina, una proteina all’interno dei globuli rossi, sono bassi.

Ricercatori dell’Università della California, San Francisco e dell’American Academy of Neurology hanno analizzato 2.552 adulti di età compresa tra 70 e 79 che hanno partecipato a uno studio sulla salute, l’invecchiamento e la composizione corporea.

Lo studio, che è stato condotto su un periodo di 11 anni, ha richiesto agli adulti di partecipare a test di memoria e di pensiero durante questo periodo.

All’inizio dello studio tutti i pazienti erano liberi da demenza. All’inizio della ricerca, 393 sono stati diagnosticati con anemia e 445 lo avevano sviluppato entro la fine dello studio.

I risultati sono stati che i pazienti con anemia avevano un rischio più elevato di sviluppare demenza rispetto a quelli che non erano anemici. L’anemia era associata ad una probabilità di demenza superiore del 41%. L’associazione persiste anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione altri fattori, come età, sesso, razza e istruzione.

Kristin Yaffe, autrice di uno studio della University of California, San Francisco, afferma:

“Esistono diverse spiegazioni sul perché l’anemia può essere collegata alla demenza: ad esempio, l’anemia può essere un indicatore di cattiva salute in generale, o bassi livelli di ossigeno derivanti da anemia possono avere un ruolo nella connessione.

È stato dimostrato che la riduzione dell’ossigeno nel cervello riduce le capacità di memoria e di pensiero e può contribuire a danneggiare i neuroni “.

Una dieta migliore potrebbe ridurre il rischio?

Più di 3 milioni di persone negli Stati Uniti hanno anemia. Anemia da carenza di ferro (IDA) è la forma più comune. Si verifica quando il corpo non riceve abbastanza ferro per una produzione sana di emoglobina.

Mangiare cibi ricchi di ferro può aiutare a prevenire l’IDA. I consigli del National Heart Lung e Blood Institute sull’anemia elencano queste fonti come le migliori per il contenuto di ferro:

Coppia senior con barbecue
Mangiare più cibo ricco di ferro come la carne rossa manterrà questa coppia sorridente priva di demenza?

  • Carne – specialmente carne rossa (come manzo o fegato)
  • pollo
  • tacchino
  • Maiale
  • Pesce
  • Crostacei.

L’istituto elenca anche i seguenti cibi non di carne che sono buone fonti di ferro:

  • Spinaci e altre verdure a foglia verde scuro
  • tofu
  • Piselli; Lenticchie; fagioli bianchi, rossi e al forno; semi di soia; e ceci
  • Frutta secca, come prugne, uva passa e albicocche
  • Succo di prugna
  • Cereali e pane fortificati con ferro.

Commentando lo studio, il Dr. Doug Brown della Alzheimer’s Society, afferma che sebbene questa ricerca sia interessante, non dovremmo assumere che l’anemia sia una causa diretta della demenza. Lui dice:

“Forse i nostri genitori avevano ragione a dirci che dovremmo mangiare più spinaci, questa interessante ricerca suggerisce che i livelli più bassi di ferro possono avere un legame con la salute cognitiva più avanti nella vita.

Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche e non dovremmo fare il salto per affermare che l’anemia causa la demenza. I cambiamenti possono essere collegati al flusso di ossigeno interrotto al cervello o, in effetti, a una cattiva salute complessiva. “

In conclusione, il dott. Doug Brown afferma che “il modo migliore per ridurre il rischio di demenza è condurre uno stile di vita sano”.

“Goditi un’equilibrata dieta mediterranea ricca di frutta e verdura, pesce grasso e anche il bicchiere occasionale di vino rosso, fai regolarmente esercizio fisico e non fumare”, dice.

Like this post? Please share to your friends: