Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Gli effetti collaterali e i rischi della donazione di plasma

La donazione di plasma è relativamente sicura, ma le persone possono sperimentare effetti collaterali. È ragionevole che qualcuno si assicuri che capisca gli effetti collaterali e come evitare i rischi prima di diventare donatore.

Il plasma è la parte liquida del sangue, contenente proteine ​​e anticorpi vitali per la coagulazione del sangue e l’immunità. È una risorsa importante nel settore sanitario e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ritiene che sia una medicina essenziale.

Una trasfusione di plasma può essere salvavita quando qualcuno ne ha bisogno e i donatori sono molto richiesti. In questo articolo, spieghiamo il processo di donazione del plasma, analizziamo i rischi e gli effetti collaterali e diamo consigli sulla donazione in modo sicuro.

Effetti collaterali

Plasma sanguigno donato

Alcune persone hanno effetti collaterali immediati quando donano il plasma. Questi effetti dovrebbero essere temporanei, si verificano solo durante il processo di donazione o poco dopo. Loro includono:

  • Sensazione di svenimento o vertigini: alcune persone possono sentirsi stordite a causa della perdita di liquidi e di stress temporanei posti sul sistema cardiovascolare, che fa circolare il sangue intorno al corpo.
  • Lividi e dolenzia: alcuni gonfiori, scolorimento o dolore possono derivare dall’inserimento dell’ago in una vena del braccio.

Una reazione al processo di donazione di plasma può causare alcuni effetti collaterali meno comuni. Questi includono:

Reazione citrato

Il citrato è una sostanza che viene aggiunta al sangue, durante la donazione del plasma, per prevenire la coagulazione. Se un donatore reagisce a questa sostanza, può provare una sensazione di formicolio alle dita o intorno al naso e alla bocca o una perdita di sensibilità.

Una reazione di citrato grave può causare brividi, un impulso rapido o lento, contrazioni muscolari o mancanza di respiro. Se non trattato, questo può portare a convulsioni, shock o arresto cardiaco.

Reazione allergica localizzata

Disinfezione del braccio prima di inserire un ago può causare arrossamento o irritazione della pelle se qualcuno ha un’allergia a un disinfettante, come lo iodio.

rischi

Test / donazione del plasma sanguigno.

Ci possono essere rischi associati all’uso di un ago per prelevare il sangue quando viene effettuata una donazione. Questo è uno dei motivi per cui è importante utilizzare un centro di donazione registrato che abbia esperienza di personale e di buoni standard di igiene.

I rischi associati alla donazione di plasma includono:

  • Puntura arteriosa: il plasma viene prelevato da una vena, uno dei vasi sanguigni più piccoli del corpo. Le arterie hanno un flusso sanguigno più rapido. Se un’arteria viene perforata, è probabile che una persona provi dolore e un livido più grande.
  • Disturbo e irritazione nervosa: quando un ago viene inserito o estratto, può colpire un nervo, il che può provocare un dolore acuto.
  • Infezione o infiammazione localizzata: questo può accadere se i batteri vengono introdotti nel corpo dalla puntura dell’ago. Segni e sintomi di un’infezione possono includere dolore locale, gonfiore o sensazione di calore intorno alla zona interessata.

C’è stata una ricerca limitata sugli effetti collaterali a lungo termine della donazione di plasma. Il citrato, aggiunto al sangue durante la donazione, si lega al calcio. La Plasma Protein Therapeutics Association ha pubblicato ricerche sulle preoccupazioni che la donazione di plasma possa influenzare la densità ossea, di conseguenza.

Il rischio di danneggiare le vene è basso se l’ago destro viene utilizzato in un ambiente igienico.

C’è anche una piccola possibilità di effetti collaterali per la persona che riceve una trasfusione di plasma. Questi rischi includono un aumento della temperatura, prurito o eruzione cutanea e, in casi estremi, anafilassi.

Meno comuni ma più gravi effetti collaterali potenziali per il ricevente sono lesioni ai polmoni o stress al sistema cardiovascolare.

Uno studio sui rischi della trasfusione di plasma pubblicato sulla rivista ha suggerito che la maggior parte di questi effetti indesiderati non erano letali e sono stati adeguatamente trattati nei centri di salute.

Cosa aspettarsi

Donare il plasma richiede più tempo della donazione di sangue, che di solito dura da 10 a 20 minuti. Una donazione di plasma può richiedere da 1 a 2 ore e le persone dovrebbero concedere più tempo per la registrazione e il lavoro di ufficio se si tratta della prima visita.

Donna che prepara donare il plasma sanguigno con il tecnico.

Ai donatori viene solitamente chiesto della loro salute e della loro storia clinica e di fare un esame fisico di base per controllare la pressione sanguigna, la temperatura e la loro salute generale.

Il braccio del donatore deve essere pulito prima di inserire un nuovo ago sterile. I donatori possono aspettarsi di sedersi su una poltrona o divano sdraiati mentre il plasma viene raccolto.

La procedura standard, mediante la quale il plasma viene raccolto e separato dagli altri componenti del sangue, è noto come plasmaferesi. Durante il processo, il sangue intero viene prelevato da una vena, il plasma raccolto e il sangue rimanente viene quindi restituito al donatore.

Questa procedura e le attrezzature utilizzate sono sanzionate dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti.

Una volta completata la donazione, può essere applicata una benda. Al donatore dovrebbe essere offerto uno spuntino, un drink e un posto dove recuperare per 10-15 minuti.

Gli adulti sani sostituiscono rapidamente il plasma dopo che è stato rimosso, quindi i livelli plasmatici del corpo dovrebbero tornare alla normalità pochi giorni dopo una donazione.

Ridurre gli effetti collaterali

È importante preparare il corpo prima di donare il plasma e prenderne cura dopo. Seguendo questi semplici passaggi è possibile ridurre i rischi o eventuali probabilità di effetti collaterali:

  • Idratare: poiché il plasma è pari a circa il 92% di acqua, i donatori perderanno il liquido durante il processo. In preparazione, le persone dovrebbero bere molti liquidi non alcolici il giorno della loro donazione di plasma.
  • Mangia qualcosa: le persone non dovrebbero donare a stomaco vuoto. Mangiare un piccolo pasto o uno spuntino in anticipo significherà che hanno meno probabilità di sentirsi capogiri o stordimento.
  • Reazione di citrato: se qualcuno avverte una perdita di sensibilità o qualsiasi altra reazione durante la donazione, deve far sapere al medico che si occupa di loro.Dovrebbero essere in grado di mettere in pausa il processo per consentire al corpo di adattarsi ai livelli di citrato nel loro corpo.
  • Reidratare: i centri di donazione dovrebbero offrire un posto dove sedersi e qualcosa da mangiare e da bere per aiutare il recupero immediatamente dopo una donazione di plasma. È importante sostituire il liquido perso dopo la donazione.
  • Vacci piano: i donatori saranno disidratati dopo aver dato il plasma e il loro corpo lavorerà per sostituire il liquido che hanno donato. Dovrebbero evitare il lavoro manuale pesante o richiedere l’esercizio per un giorno o due.
  • Non donare troppo spesso: le persone dovrebbero permettere ai loro corpi un tempo sufficiente per recuperare tra le donazioni. Poiché i potenziali effetti collaterali a lungo termine della donazione di plasma sono sconosciuti, è meglio che qualcuno attenda almeno 28 giorni tra le donazioni.

È importante donare il plasma in un centro riconosciuto per garantire un buon livello di assistenza e igiene professionale.

Le persone possono trovare il loro centro accreditato più vicino con un localizzatore online fornito dall’agenzia di accreditamento AABB, precedentemente nota come American Association of Blood Banks. Possono anche chiamare il numero 1-800-RED-CROSS per trovare il centro di donazione della Croce Rossa americana più vicino.

Una trasfusione di plasma può essere salvavita. Il plasma è spesso fondamentale nel trattamento di persone con problemi medici, come traumi da trauma o cancro, quindi donare il plasma può cambiare la vita.

Like this post? Please share to your friends: