Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Gli occhi possono davvero diventare viola?

La genesi di Alessandria è un mito online. Afferma che una mutazione genetica trasforma alcune persone in esseri umani “perfetti”. Questa è finzione, ma diverse condizioni mediche reali possono causare cambiamenti nel colore degli occhi.

Il mito è stato fatto risalire al 2005, anche se potrebbe essere stato diffuso prima. Si dice che le persone con la falsa condizione siano in grado di vivere fino a 150, e presumibilmente hanno:

  • occhi viola, con il colore presente dalla nascita o in via di sviluppo poco dopo
  • pelle pallida
  • corpi perfettamente proporzionati
  • un’assenza di peli sul corpo
  • alti livelli di fertilità, ma senza mestruazioni nelle donne
  • sistema immunitario eccellente
  • scarso spreco corporeo

Mentre la genesi di Alessandria è una completa fabbricazione, le seguenti condizioni reali possono cambiare il colore dell’iride.

Condizioni che cambiano il colore degli occhi

L’iride è l’anello colorato che circonda la pupilla dell’occhio. Controlla la quantità di luce che entra nell’occhio.

Cambiamenti naturali con l’età

La genesi di Alessandria è mostrata attraverso l'immagine dell'occhio con un'iride viola finto.

La maggior parte dei bambini nasce con gli occhi marroni. Tuttavia, molte delle origini caucasiche hanno inizialmente occhi blu o grigi. Questo colore può scurirsi nel tempo, diventare verde, nocciola o marrone. I neonati con gli occhi marroni sperimentano raramente cambiamenti nel colore dell’iride, anche se l’ombra del marrone può diventare più prominente.

Un cambiamento nel colore dell’iride si verifica a causa di una proteina chiamata melanina, che è presente anche nei capelli e nella pelle. Le cellule chiamate melanociti producono melanina in risposta all’esposizione alla luce.

I melanociti diventano più attivi durante il primo anno di vita, spiegando il cambiamento nel colore degli occhi di un bambino.

Di solito, i cambiamenti del colore degli occhi si fermano all’età di 6 anni, anche se alcune persone li sperimentano durante l’adolescenza e l’età adulta. La ricerca suggerisce che questo fenomeno colpisce il 10-15 per cento delle persone di origine caucasica.

Eterocromia iridis

Le persone con eterocromia iridis hanno occhi di colori diversi.

Un’altra forma della condizione, chiamata eterocromia segmentaria, provoca variazioni di colore all’interno dello stesso iride.

La maggior parte delle volte, l’eterocromia si verifica sporadicamente e non è causata da un altro disturbo.

In rari casi, potrebbe essere collegato ad altre condizioni, come ad esempio:

  • La sindrome di Horner
  • Sindrome di Parry-Romberg
  • Sindrome di Sturge-Weber
  • Sindrome di Waardenburg

Uveite eterocromica di Fuchs (FHU)

Conosciuto anche come iridociclite eterocromica di Fuchs, questa rara condizione è caratterizzata da un’infiammazione a lungo termine dell’iride e di altre parti dell’occhio.

FHU provoca un cambiamento nel colore degli occhi. L’iride di solito diventa più leggera, anche se in alcuni casi potrebbe scurirsi. FHU colpisce in genere un occhio, ma il 15% delle persone subisce un cambiamento in entrambi, secondo l’American Uveitis Society.

Altri sintomi includono la diminuzione della vista e la percezione di “floater”. FHU può aumentare il rischio di una persona di sviluppare altre condizioni per gli occhi, come la cataratta e il glaucoma.

La sindrome di Horner

La sindrome di Horner, o sindrome di Horner-Bernard, si riferisce a un gruppo di sintomi che colpiscono un lato del viso. Questi includono:

  • diminuzione della dimensione della pupilla
  • apertura ritardata della pupilla in penombra
  • una palpebra cadente
  • sudorazione ridotta su un lato del viso

La differenza nella dimensione della pupilla tra gli occhi colpiti e quelli non interessati può dare l’aspetto di diversi colori degli occhi.

L’iride dell’occhio interessato può anche essere di colore più chiaro quando la sindrome si sviluppa nei bambini di età inferiore a 1 anno.

La sindrome di Horner è causata da un’interruzione della via nervosa che porta dal cervello a un occhio e al lato del viso. Spesso deriva dal danno indotto da:

  • una lesione del midollo spinale
  • un infarto
  • un tumore

A volte nessuna causa sottostante può essere trovata.

Glaucoma pigmentario

Modello di nervo ottico.

Il glaucoma è un gruppo di condizioni oculari causate da danni al nervo ottico. Questo danno è spesso collegato a una pressione anormalmente alta nell’occhio. Il glaucoma può portare a perdita della vista se non viene trattato.

Si stima che oltre 3 milioni di americani hanno il glaucoma, anche se non tutti ne sono consapevoli.

Un tipo, il glaucoma pigmentario, causa la pigmentazione dell’iride a cadere in piccoli granuli.

Questi granuli si accumulano nei canali di drenaggio dell’occhio, impedendo la fuoriuscita di liquidi e aumentando la pressione negli occhi.

Questo può portare ad anomalie nell’iride, anche se il colore degli occhi non cambierà completamente. Il trattamento che coinvolge farmaci, laser o interventi chirurgici può ridurre l’accumulo di pressione, ma è difficile prevenire il rilascio di pigmento.

Tumori dell’iride

I tumori possono crescere dietro o all’interno dell’iride. La maggior parte sono cisti o lesioni pigmentate simili alle talpe, chiamate nevi. Altri tumori potrebbero essere cancerogeni.

I tumori nell’iride di solito non causano sintomi, ma alcune persone con nevi possono notare cambiamenti nel colore degli occhi.

Anche se nessun altro sintomo è presente, se una persona sospetta di avere un tumore dovrebbe consultare un medico, soprattutto se si tratta di un nevo:

  • cambia forma o colore
  • diventa più grande
  • interferisce con la pupilla

I trattamenti includono radiazioni e chirurgia.

Collirio medicato

Alcuni colliri medicati usati per trattare il glaucoma possono portare a cambiamenti nel colore degli occhi.

Farmaci noti come analoghi delle prostaglandine, come il latanoprost (Xalatan) e il bimatoprost (Lumigan), possono far scurire gli occhi chiari. Possono anche portare ad altri cambiamenti nell’aspetto degli occhi.

Bimatoprost può agire come un potenziatore di ciglia ed è commercializzato con il nome di Latisse per questo scopo. Quando applicato alle ciglia, Latisse può favorire la crescita, ma può anche aumentare la pigmentazione bruna negli occhi. Questo effetto è probabilmente permanente.

Latisse può anche oscurare la pelle delle palpebre, sebbene questo effetto di solito scompaia quando una persona smette di usare il prodotto.

Quando vedere un dottore

Ottico che ispeziona l'occhio del paziente con la torcia

Chiunque noti cambiamenti nel colore di uno o entrambi gli occhi dovrebbe consultare un medico. Anche le modifiche non correlate al colore dovrebbero essere studiate, in quanto potrebbero segnalare una condizione sottostante.

Una persona dovrebbe anche cercare un trattamento ogni volta che sperimenta:

  • visione ridotta
  • sfocatura
  • punti fluttuanti nel campo visivo
  • dolore
  • arrossamento degli occhi

Porta via

La genesi di Alessandria è un mito sull’esistenza di esseri umani “perfetti” che hanno gli occhi viola e altri attributi non realistici.

Tuttavia, molte condizioni reali e alcuni farmaci possono cambiare il colore dell’iride. Il colore degli occhi può anche cambiare naturalmente nel tempo, specialmente nella prima infanzia.

Questi cambiamenti potrebbero essere innocui, ma dovrebbero sempre essere controllati da un medico. Se c’è una causa grave, come il glaucoma o un tumore maligno, un trattamento precoce può migliorare la prospettiva di una persona.

Like this post? Please share to your friends: