Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Gli osservatori del peso infine accettano dove le calorie vengono anche dagli argomenti

Una mela 100 calorie è ora zero punti in Weight Watchers PointsPlus piano mentre il valore di 100 calorie di biscotti o patatine guadagnerà punti. Un riconoscimento che è stato intorno per oltre un decennio con altri piani alimentari, come le diete The Zone, Atkins e The South Beach. È vero che una caloria è una caloria, e quante calorie si consumano rispetto a quante ne consumano ogni giorno sono importanti per il controllo del peso corporeo, ma anche da dove provengono queste calorie sono estremamente importanti. Alcune calorie provengono da alimenti che ti riempiono più di altri, e alcune calorie provengono da cibi che non aumentano così tanto i livelli di insulina. Alcune calorie provengono da alimenti praticamente privi di valore nutrizionale (calorie vuote), mentre altri sono ricchi di vitamine e minerali.

Tutti i frutti freschi e la maggior parte delle verdure ora totalizzano zero punti nel nuovo sistema PointsPlus di Weight Watchers. La frutta secca e alcune verdure, come patate e mais, avranno ancora punti.

Il nuovo sistema PointsPlus sostituisce il vecchio piano punti Weight Watchers. Secondo Karen Miller-Kovach, capo ufficiale scientifico di Weight Watchers, è necessario riflettere le ultime scienze nutrizionali.

Miller-Kovach afferma che la nuova formula tiene conto del contenuto di proteine, fibre, carboidrati e grassi degli alimenti.

Gli osservatori del peso ora riconoscono che le proteine ​​e le fibre sono cruciali nel raggiungere la sazietà * e nel tenere lontano la fame.

* La sazietà è la condizione di essere (sentirsi) pieno.

Il nuovo sistema Weight Watchers tiene anche conto di quanto tempo impiega il corpo a trasformare determinati cibi e ingredienti alimentari in energia.

Miller-Kovach dice che siccome la maggior parte della gente non mangia abbastanza frutta e verdura, ora avrà zero punti (con l’eccezione di alcune verdure molto amidacee).

Weight Watcher spiega che la maggior parte di noi tende a mangiare lo stesso volume di cibo al giorno. Se mangiamo alimenti a bassa densità energetica, è più probabile che ci sentiamo pieni e soddisfatti delle nostre calorie target giornaliere. Gli alimenti a bassa densità energetica hanno meno calorie per volume rispetto ad altri alimenti.

Miller-Kovach sottolinea che i deficit energetici sono ancora vitali quando l’obiettivo è perdere peso – consumare meno calorie di quelle che si consumano se si vuole perdere peso. Tuttavia, Weight Watchers spiega nel suo sito web che semplicemente “contare le calorie è diventato inutile”. Non dovremmo visualizzare un pacchetto di biscotti da 100 calorie come se fosse una mela da 100 calorie.

Weight Watchers ha scritto:

    “Avevamo bisogno di un programma che riconoscesse che le calorie non sono assolutamente uguali.”

Secondo David Kirchhoff, Presidente e CEO di Weight Watchers:

    “Il nostro nuovo programma PointsPlus è di gran lunga il nostro più grande progresso dal lancio del programma POINTS 13 anni fa: ha una formula completamente nuova, una nuova serie di regole alimentari e guide nutrizionali incorporate in un piano semplice e di facile utilizzo. “

Kirchhoff dice che il nuovo piano:

  • Prende una posizione per il cibo non trasformato
  • Prende una posizione per frutta e verdura
  • Continua a riconoscere la necessità di molta flessibilità e alcune indulgenze. Tuttavia, ora lo fa in un modo più intelligente.
  • Permette al dietista di fare delle scelte pur restando soddisfatto
  • Aiuta il dieter a sentirsi più energico
  • Aiuta la dieta a essere più in controllo
  • Aiuta la dieta a perdere peso, a non rimetterlo, con uno stile di vita più sostenibile

Nell’ultimo decennio diverse organizzazioni dietetiche hanno risposto alla ricerca dimostrando l’impatto che proteine, carboidrati, grassi e fibre hanno sul nostro metabolismo, il tasso di rilascio di ormoni (specialmente l’insulina) e in ultima analisi il nostro peso corporeo.

Il biochimico Barry Sears ha detto negli anni ’80 che la piramide alimentare americana era troppo inclinata verso i carboidrati alti e il basso contenuto di grassi, che ha poi portato a fluttuazioni di insulina, fame e graduale aumento di peso – opposto al suo scopo. La piramide alimentare è una guida delle autorità statunitensi sull’alimentazione. Sears ha detto che per un controllo ottimale del peso corporeo e una buona salute, l’uomo richiede un apporto alimentare di carboidrati al 40%, 30% di proteine ​​e 30% di grassi. Ha fatto di tutto per spiegare che da dove provengono le calorie è estremamente importante. La maggior parte della ricerca da allora tende a mostrare i benefici di aumentare proteine, fibre, frutta e verdura, mentre è facile con carboidrati raffinati e alimenti naturalmente molto amidacei.

Miller-Kovach ha detto:

    “Il nostro nuovo programma PointsPlus si basa sulle più recenti ricerche scientifiche ed è progettato per guidare le persone verso cibi ricchi di sostanze nutritive e altamente soddisfacenti, assicurando loro di prendere decisioni salutari, avere successo nella perdita di peso e imparare a mantenere il loro peso a lungo termine. La ricerca mostra che dopo aver seguito il programma Weight Watchers, abbiamo visto miglioramenti nelle abitudini alimentari sane, perdita di peso di successo e persino cambiamenti nella risposta innata delle persone alla fame e al cibo – in definitiva aiutando nel successo a lungo termine della perdita di peso. “

“Il nuovo programma PointsPlus”

Scritto da Christian Nordqvist

Like this post? Please share to your friends: