Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Gli scienziati identificano l’origine e la storia del virus dell’influenza aviaria H7N9

Per la prima volta in assoluto, un’analisi genetica completa del virus dell’influenza aviaria H7N9 è stata effettuata da scienziati in Cina. I risultati comprendono l’origine e la storia evolutiva del virus.

Il primo caso del nuovo virus dell’influenza aviaria A H7N9 è stato identificato il 30 marzo 2013. Il 18 aprile il virus si è diffuso ed è stato rilevato in sei diverse province e città della Cina (Shanghai, Anhui, Jiangsu, Zhejiang, Pechino e Henan ).

Secondo un recente studio pubblicato su The Lancet, i ricercatori hanno confermato che il virus dell’influenza aviaria A H7N9, iniziato nel febbraio 2013, è stato trasmesso ai polli da un mercato di pollame umido agli esseri umani.

Un H7N9 ha già contagiato 87 persone in tutta la Cina, di cui 17 sono morte.

I ricercatori hanno cercato di identificare potenziali origini del virus e “possibili percorsi di eventi di riassortimento” correlando le sequenze genomiche dei virus dell’influenza aviaria con informazioni ecologiche.

Il team ha utilizzato la Global Initiative sulla condivisione del database di dati sull’influenza aviaria (GISAID) per raccogliere quante più informazioni possibili sulle sequenze del genoma del virus H7N9.

Hanno condotto analisi filogenetiche e coalescenti su 100 sequenze estratte e identificato tre diversi potenziali punti di origine del virus, di lignaggi americani, oceanici ed eurasiatici.

Gli autori hanno scritto che l’A H7N9 era geneticamente simile alle sequenze trovate tra le anatre isolate nella provincia di Zhejiang.

Hanno scritto: “L’albero filogenetico H7 ha anche mostrato che vari virus H7 circolavano nelle anatre selvatiche lungo la rotta aerea dell’Asia orientale, che copre la Cina orientale, la Corea del Sud e il Giappone”.

La diversità tra gli isolati suggerisce che il virus H7N9 potrebbe essersi evoluto in due diversi lignaggi.

In conclusione, ritengono che il virus dell’influenza A H7N9 possa essere originato da virus dell’influenza aviaria e da virus dell’influenza aviaria di pollo.

Gli autori hanno concluso:

“I geni HA e NA potrebbero provenire da virus dell’influenza aviaria, che potrebbero aver ottenuto i geni virali da uccelli migratori un anno prima, mentre i geni interni potrebbero provenire da virus dell’influenza aviaria di pollo.

Riteniamo che i tempi stimati al più recente antenato comune per gli otto frammenti genomici e il frequente trasporto di pollame in Cina spieghino l’aumento del numero di casi sporadici confermati di infezione umana. In particolare, questo nuovo virus H7N9 si è diversificato in diversi lignaggi sin dalla sua comparsa diversi mesi fa “.
È imperativo che venga condotta un’estesa sorveglianza globale per assicurare che la trasmissione domestica-pollame-a-persona sia attentamente osservata.

Attualmente una società chiamata Replikins Ltd, di Boston, negli Stati Uniti, sta lavorando a due candidati al vaccino completamente sintetici, uno dei quali ha come bersaglio solo l’H7N9.

Scritto da Joseph Nordqvist

Like this post? Please share to your friends: