Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Going vegan potrebbe prevenire il diabete di tipo 2

L’eccesso di peso è un importante fattore di rischio per il diabete di tipo 2. Ricerche recenti, tuttavia, suggeriscono una strategia che potrebbe aiutare a prevenire la condizione nelle persone che sono in sovrappeso, e coinvolge rinunciare a carne e prodotti lattiero-caseari.

un'insalata di quinoa e mango

I ricercatori hanno scoperto che le persone in sovrappeso che passavano a una dieta vegana per 16 settimane hanno mostrato miglioramenti nella sensibilità all’insulina più il funzionamento delle cellule beta rispetto a un gruppo di controllo.

Le cellule beta risiedono nel pancreas e producono e rilasciano insulina.

La dieta vegana ha anche portato a miglioramenti dei livelli di zucchero nel sangue, sia durante il digiuno che durante i pasti.

La dottoressa Hana Kahleova, responsabile dello studio del capo per la medicina responsabile a Washington, DC, afferma che i risultati hanno “importanti implicazioni per la prevenzione del diabete”.

La dottoressa Kahleova e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati sul diario.

Il diabete di tipo 2 insorge quando il corpo non è più in grado di rispondere all’insulina in modo efficace – che è una condizione nota come insulino-resistenza – o le cellule beta pancreatiche non producono abbastanza insulina. L’insulina è l’ormone che regola i livelli di zucchero nel sangue.

Di conseguenza, i livelli di zucchero nel sangue possono diventare troppo alti. Questo può portare a gravi complicazioni, tra cui malattie cardiovascolari, malattie renali, malattie degli occhi diabetici e danni ai nervi.

Si stima che oltre 30 milioni di persone negli Stati Uniti vivano con il diabete e che il diabete di tipo 2 conti per circa il 90-95% di tutti i casi.

Studiare gli effetti di una dieta vegana

Essere sovrappeso è uno dei principali fattori di rischio per il diabete di tipo 2. Infatti, circa l’80% delle persone che hanno il diabete di tipo 2 sono sovrappeso o obese.

Rendere i cambiamenti dello stile di vita – come l’adozione di una dieta salutare e l’aumento dell’attività fisica – può aiutare a ridurre il rischio di diabete di tipo 2. Il nuovo studio della dottoressa Kahleova e del suo team fornisce ulteriori prove di ciò, dopo aver identificato una dieta vegana come possibile candidato per la prevenzione del diabete di tipo 2 in persone in sovrappeso.

Per raggiungere i risultati, i ricercatori hanno arruolato 75 uomini e donne di età compresa tra 25 e 75 anni. Tutti i partecipanti avevano un indice di massa corporea (BMI) compreso tra 28 e 40, rendendoli sovrappeso o obesi, ma non avevano una storia di diabete.

Per un totale di 16 settimane, i soggetti sono stati randomizzati su un rapporto 1: 1 in due gruppi diversi. Un gruppo ha seguito una dieta vegana a basso contenuto di grassi, che consisteva in frutta, verdura, legumi e cereali. Questa dieta non ha avuto restrizione calorica. Ai partecipanti nell’altro gruppo (i controlli) è stato chiesto di non apportare modifiche alla loro dieta.

Il team osserva che nessuno dei due gruppi ha apportato alcuna modifica alla propria attività fisica, né ha modificato l’uso dei farmaci.

La funzionalità delle cellule beta, la sensibilità all’insulina, i livelli di glucosio nel sangue e il BMI di ciascun soggetto sono stati valutati al basale dello studio e alla fine delle 16 settimane.

“Il cibo è davvero medicina”

I risultati dello studio hanno rivelato che i partecipanti che seguivano la dieta vegana a basso contenuto di grassi hanno sperimentato una significativa riduzione del BMI, rispetto al gruppo di controllo.

Inoltre, il gruppo vegano ha sperimentato aumenti della secrezione di insulina dopo aver mangiato, oltre a miglioramenti nella sensibilità all’insulina.

I soggetti che hanno aderito alla dieta vegana hanno anche sperimentato una riduzione dei livelli di zucchero nel sangue durante i pasti e durante il digiuno.

Sulla base di questi risultati, il team suggerisce che l’adozione di una dieta vegana potrebbe essere un modo efficace per prevenire il diabete di tipo 2.

“Se non cambia nulla, la nostra prossima generazione – la prima dovrebbe vivere una vita più breve rispetto ai loro genitori – è nei guai. Un terzo dei giovani americani sono proiettati a sviluppare il diabete durante la loro vita”, afferma Dr Kahleova.

“Fortunatamente, questo studio aggiunge alla crescente evidenza che il cibo è davvero una medicina e che mangiare una dieta salutare a base di piante può fare molto per prevenire il diabete”.

Dr. Hana Kahleova

I ricercatori notano alcune importanti limitazioni al loro studio. Ad esempio, sottolineano che i soggetti dello studio erano “individui generalmente attenti alla salute” che erano disposti a fare cambiamenti significativi nella dieta.

“A questo proposito, potrebbero non essere rappresentativi della popolazione generale”, affermano gli autori, “ma potrebbero essere rappresentativi di una popolazione clinica che cerca aiuto per problemi di peso”.

Tuttavia, i risultati meritano sicuramente ulteriori indagini.

Like this post? Please share to your friends: