Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Ho un virus dello stomaco o intossicazione alimentare?

Quando la maggior parte delle persone si sente male nello stomaco, cerca una causa. Molti si chiederanno se si tratta di un bug di stomaco o qualcosa che hanno mangiato che è dietro la loro malattia.

Malattia di stomaco è spesso spacciata come l’influenza dello stomaco o intossicazione alimentare, ma poiché i sintomi sono così simili, è facile confondere i due.

Le persone hanno bisogno di capire da quale malattia sono affette per trattarla correttamente.

Cos’è un virus dello stomaco?

Sebbene sia soprannominata l’influenza dello stomaco, non vi è alcuna connessione tra il virus dello stomaco e l’influenza reale.

Un uomo tiene il suo stomaco in disagio.

L’influenza dello stomaco è causata da un’infezione virale che attacca il sistema digestivo mentre l’influenza reale attacca il sistema respiratorio.

Esistono diversi ceppi del virus dello stomaco. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la causa più comune negli Stati Uniti è il norovirus. È composto da un gruppo di virus correlati.

Come si diffonde un virus dello stomaco?

I virus dello stomaco sono altamente contagiosi e possono diffondersi rapidamente. Le persone infette da un virus dello stomaco sono contagiose dal momento in cui iniziano a sentirsi male e anche per i primi giorni dopo il recupero.

Un virus dello stomaco può essere diffuso in diversi modi:

  • Mangiare cibo o bere liquidi che sono stati contaminati dal virus
  • Avere un contatto diretto o indiretto con una persona infetta o una superficie con il virus
  • Il virus si trova anche nel vomito e nelle feci di persone infette

Le persone che si prendono cura di qualcuno che ha il virus dello stomaco dovrebbero prendere precauzioni.

Sintomi di virus di stomaco

Un virus dello stomaco ha alcuni sintomi comuni che possono durare fino a 10 giorni. Loro includono:

  • Diarrea che può essere acquosa o sanguinosa
  • Una perdita di appetito
  • Nausea o vomito
  • Crampi allo stomaco, dolori muscolari o debolezza
  • Febbre bassa
  • Mal di testa
  • Sensazione di testa vuota o vertigini

Le feci non sono solitamente sanguinolente con un virus dello stomaco, ma le feci sanguinanti potrebbero segnalare un’infezione più grave.

Diagnosi del virus dello stomaco

Non esiste un singolo metodo di test per un virus dello stomaco. Un medico probabilmente andrà dai sintomi di un paziente quando fa una diagnosi.

Un test rapido delle feci può essere utilizzato per rilevare il rotavirus o il norovirus, ma non ci sono test rapidi per altri virus. Un campione di feci può anche essere usato per escludere una possibile infezione batterica o parassitaria.

Molte persone semplicemente cercano di stare a letto, riposarsi, rimanere idratate e assumere farmaci da banco fino a quando l’insetto fa il suo corso. Sfortunatamente, non esiste un trattamento medico specifico per un virus dello stomaco e le cure mediche consistono in misure di auto-cura.

Trattamento e prevenzione

Ci sono alcune cose che le persone possono fare a casa durante il recupero da un virus dello stomaco:

Una donna giace a letto tenendo il suo stomaco.

  • Lascia che lo stomaco si depositi. Cerca di non mangiare cibi solidi per diverse ore.
  • Succhia su trucioli di ghiaccio o bevi piccoli sorsi d’acqua. Le persone dovrebbero bere molti liquidi per non disidratarsi. Evitare il succo o altre bevande che possono peggiorare la diarrea.
  • Facilità nel mangiare. Inizia con cibi semplici e digeribili come cracker, toast e riso. Smetti di mangiare se ritorna la nausea.
  • Evitare certe sostanze fino a quando non si sentono meglio. Questi includono latticini, caffeina, alcool, zucchero e cibi grassi o altamente stagionati.

Le persone dovrebbero essere caute nei confronti di farmaci da banco poiché alcuni possono peggiorare l’infezione. Anche i farmaci contro la diarrea possono peggiorare la situazione se la causa dell’infezione è determinata da alcuni batteri.

Il virus dello stomaco di solito scompare entro 24-28 ore, ma l’assistenza domiciliare è vitale per una pronta guarigione.

Le persone dovrebbero consultare un medico se hanno un virus allo stomaco e presentano uno dei seguenti sintomi:

  • Feci sanguinolente o vomito
  • Incapace di tenere il liquido giù per almeno 24 ore
  • Disidratazione
  • Febbre superiore a 104 ° F

Suggerimenti per prevenire un virus dello stomaco

Il CDC stima che il norovirus causi da 19 a 21 milioni di malattie, da 56.000 a 71.000 ricoveri ospedalieri e da 570 a 800 decessi ogni anno. Queste misure preventive possono aiutare a ridurre il rischio di contrarre un virus allo stomaco.

  • Praticare una corretta igiene delle mani. Le persone dovrebbero sempre lavarsi le mani con acqua e sapone, soprattutto dopo aver usato il bagno, cambiando i pannolini o prima di mangiare o preparare il cibo.
  • Prendendo le precauzioni quando in cucina. È importante risciacquare frutta e verdura e cuocere a fondo tutto il cibo.
  • Pulizia e disinfezione di superfici potenzialmente contaminate. Le persone dovrebbero immediatamente pulire e disinfettare le superfici contaminate dopo il vomito o la diarrea.
  • Lavare accuratamente il bucato. Il virus dello stomaco può essere facilmente trasportato da persona a persona, quindi qualsiasi capo contaminato da vomito o feci deve essere rimosso e lavato.
  • Mantenersi a distanza da chiunque sia stato infettato dal virus. Se qualcuno in una famiglia è infetto, dovrebbero usare oggetti personali separati come piatti e bicchieri.

C’è una vaccinazione disponibile in alcuni paesi che combatte alcuni virus dello stomaco. Il vaccino può essere efficace nell’aiutare a prevenire i sintomi gravi del virus quando somministrato ai bambini nel primo anno di vita.

Ulteriori informazioni sui rimedi contro l’influenza dello stomaco.

Cos’è l’intossicazione alimentare?

L’intossicazione alimentare e l’influenza dello stomaco sono spesso confusi a causa dei loro sintomi simili. L’intossicazione alimentare è causata dal consumo di alimenti che contengono batteri, virus o parassiti, che possono arrivare al cibo in vari punti durante la produzione.

Una donna sta per vomitare in una ciotola.

La contaminazione incrociata è spesso la causa dell’avvelenamento da cibo. Questo è quando gli organismi nocivi si trasferiscono da una superficie all’altra. I cibi crudi e gli alimenti pronti come le insalate sono particolarmente a rischio di contaminazione.

I batteri possono anche crescere rapidamente quando cibi come carni, latticini e salse non vengono conservati alla giusta temperatura.I batteri e altri organismi nocivi possono produrre sostanze velenose che causano l’infiammazione dell’intestino quando vengono mangiati.

La contaminazione può verificarsi anche a casa se il cibo come carne cruda non viene maneggiato o cotto correttamente.

Salmonella ed E. coli sono due tipi comuni di batteri legati all’avvelenamento da cibo.

Sintomi di intossicazione alimentare

Mentre i sintomi di un virus dello stomaco possono richiedere giorni per svilupparsi, i sintomi di intossicazione alimentare possono verificarsi entro 6 ore dal pasto. Le persone possono sperimentare diarrea, nausea, vomito, mal di stomaco e crampi o febbre. La malattia da intossicazione alimentare può durare da poche ore a diversi giorni, ma la maggior parte dei casi si risolve in un giorno.

Le persone possono di solito sospettare un’intossicazione alimentare se altre persone che hanno consumato lo stesso cibo sono anch’esse malate o mangiano cibo non refrigerato. Insalate, pollame crudo o poco cotto, uova, pesce e altri prodotti a base di latte sono alimenti ad alto rischio per l’intossicazione alimentare.

Diagnosticare l’intossicazione alimentare può essere difficile, soprattutto se non è possibile identificare la causa specifica. Un medico può essere in grado di fare esami sulle feci per vedere quale germe sta causando la malattia.

Prevenzione dell’avvelenamento da cibo

Le persone possono aiutare a prevenire l’intossicazione alimentare facendo in modo che carni, insalate, condimenti e altri alimenti siano mantenuti alla giusta temperatura. Le persone non dovrebbero mangiare cibo che è stato tenuto fuori per più di 2 ore.

È importante che le persone si lavino le mani quando maneggiano carne cruda. Dovrebbero anche assicurarsi di non mangiare carne cruda, uova crude o salse fatte con uova crude. Durante i picnic o le feste, il cibo che deve essere refrigerato deve essere tenuto in ghiaccio. Le persone dovrebbero anche fare attenzione quando si mangia fuori.

Like this post? Please share to your friends: