Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

I calcoli biliari aumentano il rischio di malattie cardiache di un quinto

Una nuova meta-analisi, utilizzando i dati di centinaia di migliaia di individui, rileva che la colecisti e le malattie cardiache sono più intrecciate di quanto si pensasse in precedenza. Le ragioni alla base di questa connessione non sono ancora chiare.

[Calcoli biliari di fila]

I calcoli biliari sono piccoli depositi duri che si formano nella cistifellea – un organo che si trova sotto il fegato.

Nei paesi più ricchi, sono un evento comune, che colpisce il 10-15% di tutti gli adulti.

Si ritiene che i calcoli biliari si producano a causa di uno squilibrio nella composizione della bile, un aiuto digestivo prodotto dal fegato e concentrato nella cistifellea.

Sebbene generalmente piccoli e spesso privi di sintomi, nel corso degli anni i calcoli biliari possono raggiungere le dimensioni dei ciottoli.

Una volta ingranditi, possono bloccare i dotti biliari e causare gravi dolori addominali, noti come colica biliare.

La ricerca, pubblicata questa settimana sulla rivista, indaga la connessione tra calcoli biliari e malattie cardiache.

Sebbene le due condizioni sembrino, a prima vista, essere separate – una è correlata al sistema circolatorio, l’altra è una malattia basata sul sistema digestivo – i collegamenti tra loro sono, in realtà, più profondi del previsto.

Calcoli biliari e malattie cardiache

I fattori di rischio per calcoli biliari e malattie cardiache sono molto simili; includono obesità, diabete, pressione alta, dieta povera e colesterolo alto. Tuttavia, le somiglianze tra i due, secondo i ricercatori della Tulane University di New Orleans, LA, sono più profonde rispetto ai fattori di rischio specifici coinvolti.

Una squadra, guidata dal Dr. Lu Qi, professore di epidemiologia a Tulane, ha effettuato una meta-analisi di oltre 840.000 partecipanti, inclusi più di 50.000 casi di cardiopatia coronarica. Hanno esaminato la relazione tra malattia coronarica e sviluppo di calcoli biliari.

L’analisi ha mostrato che una storia di malattia del calcoli biliari era associata ad un aumento del 23% del rischio di malattia coronarica.

“I nostri risultati suggeriscono che i pazienti con malattia di calcoli biliari devono essere monitorati attentamente sulla base di un’attenta valutazione dei fattori di rischio di calcoli biliari e cardiaci. Prevenire la malattia di calcoli biliari può anche portare benefici alla salute del cuore”.

Dr. Lu Qi

In una seconda analisi di oltre 260.000 partecipanti, il Dr. Qi ha scoperto che le malattie cardiache erano comunemente osservate insieme alla malattia del calcoli biliari a causa dei fattori di rischio condivisi. Forse non era particolarmente sorprendente.

È interessante notare che, nella seconda analisi, il Dr. Qi ha anche scoperto che gli individui con calcoli biliari che erano altrimenti sani (non obesi, normale pressione sanguigna e non diabetici) avevano ancora un rischio maggiore di sviluppare malattia coronarica rispetto a quelli che erano diabetici, obesi e aveva la pressione alta.

In altre parole, indipendentemente dai fattori di rischio per le due condizioni, è sufficiente avere solo calcoli biliari per aumentare il rischio di malattie cardiache.

I risultati confermano precedenti studi con risultati simili. Tuttavia, gli studi precedenti sono stati meno convincenti – ad esempio, sono stati effettuati in popolazioni al di fuori degli Stati Uniti, non hanno confermato le diagnosi di calcoli biliari, o utilizzato campioni di dimensioni più piccole.

Per la prima volta, uno studio su larga scala ha dimostrato che la presenza di una malattia da calcoli biliari aumenta il rischio di malattie cardiache senza la presenza di fattori di rischio tradizionali.

Perché i calcoli biliari sono legati alle malattie cardiache?

La meta-analisi non ha potuto identificare le ragioni alla base di questa relazione, ma ci sono una serie di meccanismi potenziali. Una teoria è che i calcoli biliari alterano la secrezione di acidi biliari, che è stata precedentemente collegata a eventi cardiovascolari.

ha chiesto al dott. Qi quale teoria ha sostenuto, ha detto:

“I calcoli biliari influenzano la secrezione degli acidi biliari, che svolgono un ruolo chiave nella regolazione del microbiota intestinale. […] ci sono dati in crescita che suggeriscono potenziali legami tra il microbiota intestinale, gli acidi biliari e le malattie cardiovascolari”.

Spera che questi risultati saranno seguiti da studi clinici per raggiungere una comprensione più profonda dei legami tra le due condizioni. Poiché il modo in cui i calcoli biliari influenzano la salute del cuore non è chiaro, ottenere una comprensione più profonda potrebbe aiutare nel trattamento, nella prevenzione e nella gestione di entrambi.

ha anche chiesto al Dr. Qi se ha intenzione di seguire da solo i risultati. “Stiamo andando a indagare se la malattia del calcoli biliari è correlata ad altre malattie come il diabete e la mortalità”, ha risposto.

Scopri come i batteri intestinali possono giocare un ruolo nel cancro del dotto biliare.

Like this post? Please share to your friends: